STEFANIA E ALESSIO, MOGLIE E FIGLIO FRANCO GATTI/ “Non stava bene, beveva ed è morto”

- Rossella Pastore

Stefania e Alessio, moglie e figlio Franco Gatti (Ricchi e Poveri): la famiglia ha dovuto affrontare qualche anno fa il dolore per la scomparsa del 22enne.

Franco Gatti in compagnia della moglie Stefania
Franco Gatti in compagnia della moglie Stefania

Si chiama Stefania Picasso, la moglie di Franco Gatti, uno dei quattro componenti dei Ricchi e Poveri ospite questa sera a Ballando con le Stelle. Originariamente ignota al mondo dello spettacolo, Stefania è salita alla ribalta a seguito di diverse ospitate televisive in cui – con il marito – approfondiva questioni legate alla scomparsa del figlio e ai presunti contatti che riceverebbe dall’oltretomba attraverso pratiche occulte. Sì, perché Alessio – questo il nome del ragazzo – è venuto a mancare nel 2013, lasciando nel loro animo un dolore profondissimo e un vuoto evidentemente mai colmato. La cosa più difficile di cui prendere atto è stata la situazione contingente che ha portato Alessio alla morte, vale a dire un eccesso di alcol e droga assunti in un momento particolare della sua esistenza. Non è da escludere, infatti, che il giovane versasse in uno stato depressivo o comunque di disequilibrio psichico, dal momento che – come ha ammesso suo padre – “beveva, beveva e beveva” continuamente.

Stefania e Alessio sono la moglie e il figlio di Franco Gatti

Inizialmente, Franco Gatti si era rifiutato di credere che Alessio fosse morto in quel modo: “Ho inculcato a mio figlio, fin da piccolo, la paura delle droghe”, aveva dichiarato il cantante durante il lutto, “voglio sperare che Alessio sia morto per cause naturali e non per droga. Aspetto l’esito dell’autopsia, ma se la droga non c’entra, querelerò chi ha attribuito il decesso all’uso della cocaina”. In seguito, si scoprì che Alessio era deceduto proprio a causa degli stupefacenti, a cui aveva fatto ricorso “in un momento in cui non stava bene”. A rilevare la causa dell’infarto sono stati gli esami del medico legale disposti dalla Procura di Genova. “Era geniale”, ha raccontato suo padre, “io ho sempre giocato nei titoli borsistici, gli feci vedere come facevo. Dopo sei mesi era migliore di me. Di studiare non se ne parlava, però era un tipo così. L’unica cosa era che beveva molto”.

L’altra figlia Federica

La tragedia che ha coinvolto la famiglia Gatti è avvenuta quando Franco aveva 70 anni. Oltre a papà e mamma, a soffrire per la morte di Alessio è stata anche sua sorella Federica, più piccola di lui di qualche anno. La giovane si è laureata di recente in giurisprudenza, dopo aver interrotto gli studi per un periodo a causa dello shock procuratole dalla morte del fratello. Lo hanno raccontato i suoi stessi genitori a Vieni da me, dove entrambi sono stati ospiti – l’uno in diretta, l’altra con un videomessaggio – nell’ottobre 2019.



© RIPRODUZIONE RISERVATA