Stramaccioni, sfogo in conferenza/ Video, Federcalcio Iran non gradisce e lo convoca

- Davide Giancristofaro Alberti

Stramaccioni, sfogo in conferenza stampa: video. Arriva la convocazione da parte della Federcalcio iraniana

stramaccioni 2019 yt
Andrea Stramaccioni (Youtube)

Esordio col botto per Andrea Stramaccioni nel campionato di calcio iraniano. Alla guida del suo Esteghal di Teheran, squadra per certi versi grottesca viste le vicende degli ultimi due mesi, ha perso la sfida inaugurale contro il Machine Sazi, sbottando poi in conferenza stampa per la mancata presenza dell’interprete in panchina. Il tecnico romano ha rilasciato dichiarazioni forti all’indirizzo della sua società, che non sono piaciute alla Federazione calcistica iraniana che ha ufficialmente deciso di convocare l’ex allenatore dell’Inter presso il Comitato disciplinare. Come dire, oltre al danno la beffa, ma evidentemente “Strama” doveva aspettarsi quanto accaduto nelle scorse ore, viste tutte le assurde vicende capitategli da quando ha messo piede in Medio Oriente. Intanto esplode la solidarietà su Twitter e un utente scrive: “Vi immaginate di lavorare in un ufficio non riuscendo a parlare con nessuno con l’azienda che ti tratta in questo modo e non puoi andartene? A mio avviso noi tifosi italiani dovremmo far sentire la nostra voce per cercare di aiutare un nostro connazionale”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

STRAMACCIONI, SFOGO IN CONFERENZA: VIDEO. DUE MESI ASSURDI IN IRAN

L’esperienza che sta vivendo Andrea Stramaccioni alla guida ell’Esteghal di Teheran, è a dir poco assurda. In 60 giorni di lavoro ne ha viste di ogni, per ultima, la mancanza dell’interprete in panchina in occasione della gara di apertura in campionato. La Gazzetta dello Sport ha provato a fare l’elenco di quanto accaduto in Iran al 43enne tecnico italiano, accadimenti per cui, come si suol dire in questi casi non si sa se ridere o piangere. Un esempio è stata la trattativa per Milic, ex difensore di Fiorentina e Napoli: tutto fatto ma tocca a Strama pagare il biglietto aereo al giocatore visto che la società non poteva anticipare i soldi. Peccato però che una volta che il croato sia sbarcato a Teheran, gli sia stato negato il visto e spedito a Dubai in piena notte. Da sottolineare anche il fatto che a Stramaccioni era stato mostrato un centro di allenamento all’avanguardia per la sua squadra: peccato però che il club non si sia mai potuto allenare in quel posto. Quindi la vicenda dell’interprete al primo turno di campionato. In tutto questo caos non va dimenticato come Strama sia di fatto prigioniero del club di Teheran visto che in caso di dimissioni anticipate, sarà costretto a pagare una penale di ben 3 milioni di euro. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

STRAMACCIONI, SFOGO IN CONFERENZA STAMPA: VIDEO

Durissimo sfogo dell’ex allenatore dell’Inter, Andrea Stramaccioni, in Iran. Durante la conferenza stampa susseguente alla sconfitta (all’esordio) dell’Esteghlal Tehran nella Persian Gulf League, il tecnico italiano ha sbottato dicendo: “Due mesi pieni di problemi, ma io non mollo”. Stramaccioni alza la voce dopo sessanta giorni in cui evidentemente qualcuno gli ha messo i bastoni fra le ruote, a cominciare dalla mancanza del suo interprete in panchina e le conseguenti ovvie difficoltà nel dialogare con i suoi giocatori in campo: “Quello che è successo oggi è una mancanza di rispetto – dice l’ex allenatore dell’Inter Primavera – per me e per la mia professionalità. Non so se la decisione sia stata presa del club o della federazione, ma è una mancanza di rispetto verso un allenatore straniero in Iran. Mi hanno sabotato. Continuerò a lottare, e sapete per chi? Per i tifosi, che qui sono fantastici”. In fondo il video di quanto accaduto.

STRAMACCIONI, SFOGO IN CONFERENZA STAMPA IN IRAN

Stramaccioni non è andato su tutte le furie per la sconfitta per una rete a zero, ma per quello che ha ritenuto un grave handicap nel suo lavoro di manager: se un tecnico non riesce a dare le giuste direttive ai giocatori, come fanno questi a disporsi bene in campo? Un inizio di esperienza iraniana condito da mille difficoltà, con tante incomprensioni con la dirigenza sul mercato, a cominciare dai mancati arrivi, che pare fossero già stati concordati (come ricorda Gazzetta.it), degli “italiani” Thereau, Dramé, Milic e Pucciarelli, che stavano quasi portando ad una risoluzione del contratto dello stesso “Strama”. Nonostante ciò, il pre-campionato è stato positivo, ma quando il tecnico del Belpaese ha avuto la possibilità di sfogarsi non ha tenuto la bocca chiusa. Uno sfogo che non può non ricordare quello di altri tecnici nostrani, come ad esempio il famoso “Strunz” di Trapattoni alla guida del Bayern Monaco, o ancora il “mollo” di Alberto Malesani, ma anche più recentemente, le parole di Gattuso ai tempi dell’Ofi Creta. Di seguito il video di gol e highlights

IL VIDEO DELLO SFOGO DI STRAMACCIONI



© RIPRODUZIONE RISERVATA