TERREMOTO OGGI ISOLE EOLIE M 2.3/ Ingv ultime notizie: sisma vicino a Lipari

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto avvenuto oggi presso le Isole Eolie di magnitudo 2.3 gradi sulla scala Richter: trema anche la costa siciliana a nord

terremoto catania 2019 web 640x300
Terremoto oggi Catania, 2.9 M

Nuovo aggiornamento sulle scosse di terremoto registrate oggi in Italia. Pochi minuti fa, precisamente alle ore 11:46, si è verificato un sisma di magnitudo 2.3 gradi sulla scala Richter in quel delle Isole Eolie, in provincia di Messina (Sicilia). Il terremoto di oggi ha avuto coordinate geografiche di 38.5 gradi di latitudine e 14.75 di longitudine, con un ipocentro di 13 chilometri sotto il livello marino. Stando alla Sala Operativa INGV_OE (Catania), il sisma è stato avvertito nelle località di Malfa, Santa Marina Salina e Lipari, mentre le città più vicine sono state Messina e Reggio Calabria, rispettivamente a 78 e 89 chilometri di distanza.

Altro sisma avvenuto alle ore 10:22 di questa mattina lungo la costa siciliana nord orientale, di magnitudo 2.1 gradi. In questo caso il terremoto è stato registrato dall’Ingv con coordinate geografiche di 38.38 gradi di latitudine e 15.39 di longitudine, mentre la profondità è stata localizzata a 112 km sotto il livello marino. I paesi che hanno avvertito il sisma sono stati quelli di Villafranca Tirrena, Spadafora e Venetico. Entrambi i terremoti di oggi non hanno provocato danni ne feriti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TERREMOTO OGGI CATANIA M 2.6, INGV ULTIME NOTIZIE: TREMANO ANCHE MESSINA E SALERNO

Tre diverse scosse di terremoto sono state segnalate oggi dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Partiamo dalla più recente, quella verificatasi alle ore 6:05 in provincia di Salerno (Campania), precisamente a un chilometro a sud est di Bellosguardo. La scossa di terremoto di oggi nel salernitano è stata di magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter ed ha avuto coordinate geografiche pari a 40.41 gradi di latitudine, 15.32 gradi di longitudine, e una profondità di 14 chilometri sotto il livello del mare. Stando a quanto segnalato dalla Sala Sismica INGV-Roma, i comuni che hanno avvertito la scossa sono stati quelli di Roscigno, Sant’Angelo a Fasanella, Ottati, Sacco e Corleto Monforte, mentre le città più prossime all’epicentro sono state Potenza, Salerno e Avellino, disposte in un raggio di 70 chilometri dall’epicentro. La seconda scossa più recente è invece avvenuta alle ore 5:14 di oggi, mercoledì 20 gennaio, in quel della provincia di Messina in Sicilia.

TERREMOTO OGGI A MILO: TUTTI I DETTAGLI

L’ipocentro è stato localizzato dalla Sala Operativa INGV_OE (Catania) a 8 chilometri a sud di Moio Alcantara con coordinate geografiche di 37.83 gradi di latitudine e 15.03 di longitudine, ad una profondità di 24 chilometri sotto il livello marino. La scossa ha avuto una magnitudo di 2.4 gradi sulla scala Richter, ed è stata avvertita presso i comuni di Randazzo, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Malvagna e Santa Domenica Vittoria. Le città interessate dal sisma sono state invece Catania, Messina e Reggio Calabria, che si trovano ad una distanza compresa fra i 30 e i 60 km dall’epicentro. Segnaliamo infine una scossa di terremoto avvenuta oggi in provincia di Catania, a 12 chilometri a nord ovest della località di Milo. Si tratta del sisma più “forte” fra quelli segnalati oggi, avendo avuto una magnitudo di 2.6 gradi sulla scala Richter. La scossa è avvenuta alle 00:19 ad una profondità di 25 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA