Terremoto oggi Cosenza M 3.3/ Ultime scosse Ingv, paura a Papasidero

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi a Cosenza, magnitudo 3.3 con epicentro a Papasidero: non sono stati registrati feriti o danni, le ultime notizie sul sisma.

terremoto oggi cosenza
Terremoto Cosenza

Nuovo terremoto oggi in Italia, questa volta a Cosenza: il sisma è stato registrato alle ore 15.12 dalla Sala Sismica INGV-Roma. La scossa ha avuto epicentro a Papasidero con coordinate geografiche (lat, lon) 39.88, 15.89 ad una profondità di 272 km. Coinvolti numerosi altri comuni del cosentino: Santa Domenica Talao, Aieta, Mormanno, San Nicola Arcella, Orsomarso, Laino Castello, Praia a Mare, Laino Borgo, Tortora, Scalea, Verbicaro, Rotonda, Santa Maria del Cedro, Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore. Numerosi Comuni calabresi ma anche diverse località in provincia di Potenza, con il terremoto che ha interessato in generale l’area del Pollino. Non sono stati registrati feriti, così come danni a case o strutture. Scattato, come spesso accade, il tam tam social. Attese novità nel corso delle prossime ore. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

TERREMOTO OGGI AD ANTILLO, MESSINA

Un’altra scossa di terremoto è stata registrata stamane dall’Ingv. Poco fa, precisamente alle ore 9:28 di oggi, sabato 18 gennaio, un sisma ha scossa la Sicilia. L’evento tellurico, come comunicato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stato di magnitudo 2.2 gradi sulla scala Richter, ed ha riguardato da vicino il comune di Antillo, in provincia di Messina, non troppo distante da Taormina. Le coordinate geografiche del terremoto sono state 37.98 gradi di latitudine, 15.26 di longitudine. L’ipocentro, la profondità, è stato invece individuato 22 km sotto il livello marino. Il sisma odierno ha riguardato da vicino i comuni di Limina, Mandanici, Roccafiorita, Castelvecchio Siculo, Savoca e Fondachelli-Fantina. A livello di città, invece, troviamo in un raggio massimo di 55 km dall’epicentro, Messina, Reggio Calabria, Acireale e infine Catania. Il terremoto odierno non ha provocato feriti ne danni. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ALTRA SCOSSA DI TERREMOTO OGGI A CATANZARO

Nuova scossa di terremoto oggi in provincia di Catanzaro. Stando a quanto registrato e comunicato dall’Ingv, l’Istituto nazionale italiano di geofisica e vulcanologia, nella notte appena passata è tremata nuovamente la terra in quella zona. Il sisma, verificatosi precisamente all’1:27 fra venerdì 17 e sabato 18 gennaio, è stato di magnitudo 2.1 gradi sulla scala Richter, un evento quindi decisamente leggero. Le coordinate geografiche precise sono state 39.07 gradi di latitudine e 16.62 di longitudine, mentre la profondità è stata localizzata 8 chilometri sotto il livello del mare. Il comune maggiormente interessato dal terremoto di oggi è stato ancora una volta quello di Albi, ma nel contempo, il movimento tellurico è stato sentito anche nei territori di Magisano, Taverna, Sorbo San Basile, Zagarise, Fossato Serralta, Sellia, Pentone, Sensale, Cerva. Le città più vicine all’epicentro, invece, sono state Catanzaro, Lamezia Terme, Cosenza e Crotone.

TERREMOTO OGGI A CATANZARO: NESSUN DANNO NE FERITI

Il terremoto non ha provocato danni a edifici o strade, ne tanto meno feriti, ma ha colpito una zona che nella notte fra giovedì e venerdì era stata interessata da un altro terremoto, inizialmente di magnitudo 4.0 gradi sulla scala Richter poi rivisto a 3.8, che ha indotto le autorità a chiudere le scuole in quattro comuni della provincia catanzarese, per precauzione. Probabile quindi che vi sia uno sciamo sismico in corso, ma l’evento non deve comunque destare eccessiva preoccupazione in quanto quella zona è considerata ad alto rischio. Il terremoto di questa notte ad Albi è stato l’ultimo verificatosi sul suolo italiano. Gli altri eventi da segnalare sono quelli delle ore 13:14 di ieri pomeriggio, venerdì 17 gennaio, in provincia di Teramo (Crognaleto, Abruzzo), di magnitudo 2.2 gradi sulla scala Richter, nonché quello delle ore 5:13 registrato presso la costa siciliana nord orientale (provincia di Messina), di magnitudo 2.3 gradi. In tutti i casi non si sono verificati danni e feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA