Terremoto oggi mar Adriatico M 2.3/ Ingv ultime notizie, tremano ancora le Eolie

- Davide Giancristofaro Alberti

Stando a quanto segnalato tempestivamente dall’Ingv, nelle scorse ore è stata registrata una scossa di terremoto in località mar Adriatico Centrale: eccone i dettagli

terremoto mar adriatico 2 ingv 640x300
Terremoto nel Mar Adriatico (Ingv)

Consueto appuntamento con l’elenco delle scosse di terremoto che si sono verificate oggi. Secondo quanto comunicato e analizzato da parte dell’Ingv, l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, in Italia si è verificato un movimento tellurico in quel dell’Adriatico centrale, in mare aperto. La scossa non è avvenuta nella giornata odierna ma bensì nella tarda serata di ieri, poco dopo le dieci, e precisamente alle ore 22:06, ed ha avuto una magnitudo di 2.3 gradi sulla scala Richter.

L’evento tellurico è stato identificato in una zona con coordinate geografiche pari a 42.632 gradi di latitudine, 16.21 di longitudine e una profondità di 10 chilometri sotto il livello del mare, e stando a quanto specificato dalla Sala Sismica INGV-Roma, nessun comune ha avvertito l’evento in quanto verificatosi in mare aperto, di fronte alle coste di Molise e Puglia, zona che sta tremando con costanza ormai da mesi. Sempre nella giornata di ieri è stato registrata una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 gradi sulla scala Richter in Sicilia, precisamente alle Isole Eolie (provincia di Messina).

TERREMOTO OGGI, SCOSSE ALLE EOLIE, BARLETTA E NEL MEDITERRANEO: TUTTI I DETTAGLI

In questo caso il sisma è stato registrato dall’Ingv alle ore 16:39, con coordinate geografiche pari a 38.676 gradi di latitudine, 15.192 di longitudine e una profondità di 218 chilometri sotto il livello del mare. In base a quanto specificato dalla sala sismica Ingv in Roma, la città più vicina al movimento risulta essere Messina, a 62 chilometri di distanza, con Reggio Calabria invece a 74.

Infine segnaliamo una scossa di terremoto avvenuta in Italia sempre nella giornata di ieri, precisamente alle ore 12:31 della mattina, con una magnitudo di 2.5 gradi sulla scala Richter, lungo la costa barlettana, in Puglia. Anche in questo caso si è trattato di un sisma “marino”; avvenuto cioè lontano dalla terraferma, anche se l’epicentro è stato localizzato molto vicino alla costa, a 5 chilometri da Barletta, a 15 da Andria e a 18 da Trani. In tutti e tre i casi appena elencati non si sono verificati danni a cose o persone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA