Terremoto oggi, Tirreno meridionale M 2.8/ Ingv ultime notizie, trema costa Calabria

- Davide Giancristofaro Alberti

Un terremoto di magnitudo 2.8 gradi sulla scala Richter è stato segnalato dall’Ingv nel mar Tirreno meridionale: scopriamo tutti i dettagli

terremoto mar tirreno ingv 640x300
Terremoto mar Tirreno meridionale (Ingv)

Una scossa di terremoto si è verificata oggi nel mar Tirreno meridionale, di fronte alle coste calabresi. Come riferito dal portale dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’evento tellurico è stato di moderata entità, visto che la scossa ha avuto una magnitudo di 2.8 gradi sulla scala Richter, e lo stesso è stato registrato nella notte appena passata, fra giovedì 22 e venerdì 23, alle ore 1:41. Le coordinate geografiche precise del terremoto di oggi sono state 39.511 gradi di latitudine e 15.395 di longitudine, mentre l’ipocentro, la profondità, è stato decisamente significativo in quanto il sisma si è verificato 273 chilometri sotto il livello del mare.

Anche per questo il sisma non è stato praticamente avvertito da nessuno, ed inoltre, non ha interessato comuni limitrofi essendo avvenuto in mare aperto (la città più vicina è stata Cosenza, distante 78 chilometri, mentre Lamezia Terme ne dista 99). Un altro sisma si è verificato invece in quel di Baragiano, in provincia di Potenza, un movimento tellurico di magnitudo 2.4 gradi avvenuto alle ore 6:58 di questa mattina. L’Ingv non ha segnalato altre scosse di terremoto per la giornata di oggi, di conseguenza il penultimo sisma resta quello delle ore 18:11 di ieri sera avvenuto in Umbria, in provincia di Perugia.

TERREMOTO NEL MAR TIRRENO MERIDIONALE, TREMANO ANCHE PERUGIA E LA GRECIA

A due chilometri a sud di Massa Martana è stato segnalato un movimento tellurico di magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter, avvenuto in un epicentro con coordinate 42.757 gradi di latitudine, e 12.52 di longitudine, oltre ad una profondità di 9 km.

La Sala Sismica INGV-Roma riferisce i comuni della zona, a cominciare da Acquasparta, in provincia di Terni, passando da Todi e Giano dell’Umbria, nel perugino, e arrivando fino a Montecastrilli e Avigliano Umbro. Le città più vicine all’epicentro sono state Terni, distante 24 chilometri, Foligno (27), e infine Perugia, dislocata a 40 chilometri dalla zona del sisma. Da segnalare infine una scossa di magnitudo 4.4 gradi sulla scala Richter avvenuta in Grecia sempre nella serata di ieri, alle ore 18:49: in tutti i casi qui elencati non si sono verificati danni a cose o persone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA