Testo “Alba” canzone Ultimo/ Significato: metafora di rinascita e cura

- Emanuele Rauco

“Alba”, analisi del testo della canzone di Ultimo al Festival di Sanremo 2023 e significato: una romantica storia d'amore, tra speranza ed illusione

Ultimo Ultimo

ULTIMO CON “ALBA” AL FESTIVAL DI SANREMO 2023

Ultimo torna sul palco di Sanremo 2023 con il suo nuovo brano, “Alba”. Il testo non racconta una storia d’amore, se non quello verso sé stessi. La canzone è infatti il racconto di una nuova rinascita, un inno di cura e sentimenti verso noi stessi e i nostri limiti. Nel testo c’è una sorta di incoraggiamento alla diversità e all’inclusione e l’alba è proprio metafora di rinascita. Lui stesso, a FanPage, aveva raccontato: “Parlando del testo, tralasciando le strofe che secondo me sono la parte un po’ più terrena, ha nei ritornelli una riflessione che è un po’ più astratta, più eterea. Tant’è che è una canzone che non parla d’amore, se non in una frase in cui tratto l’amore quasi come una cosa universale”.

“ALBA”, TESTO CANZONE DI ULTIMO A SANREMO 2023

È un tipo competitivo Ultimo, non solo perché ci tiene a vincere Sanremo 2023 (lo dimostra la reazione un po’ cafona al secondo posto a Sanremo nel 2019, dopo aver vinto le Nuove Proposte l’anno prima), ma perché costruisce i brani sanremesi come uno sportivo che prepara una gara importante. Alba è il testo della canzone che presenta a Sanremo 2023 e che nasce da una suggestione visiva nata alle isole Eolie.

“ALBA”, ANALISI TESTO CANZONE ULTIMO A SANREMO 2023

Introduciamoci nella nostra analisi del testo della canzone di Ultimo. “Amo l’alba perché è come fosse solo mia” è l’avvio del brano, più trattenuto del solito, più intimista anche nei suoni, specie nella prima parte: “Mi rilassa respirare l’aria pure tua / Amo l’alba perché è come fosse una bugia / Mi rilassa quanto basta, ma tu poi vai via”. Attraverso queste suggestioni del testo di Alba, Ultimo racconta un amore sfuggente, un rapporto che sembra svanire come l’alba quando il sole si alza davvero e fa cominciare il giorno: “E t’immagini se fossimo al di là dei nostri limiti / Se stessimo di fianco alle abitudini / E avessimo più cura di quei lividi?” sono domande che percorrono tutto il testo della canzone Alba di Sanremo 2023, che fanno da filo conduttore a un rapporto che non è ancora riuscito a diventare giorno pieno esembra ancora evanescente come l’alba (“Saremmo certo più distanti, ma più simili / E avremmo dentro noi perenni brividi/T’immagini se tutto questo fosse la realtà?”).

Ultimo – autore come sempre tanto della musica quanto delle parole – sceglie toni più sfumati nel suo romanticismo usuale, raccontando i momenti indefiniti di un rapporto e facendoli rispecchiare con l’indeterminatezza di uno stato d’animo (“Amo l’alba perché spesso odio la vita mia / Camminando senza meta in questa strana via”) e la speranza, se non l’illusione, di un futuro diverso (“Forse avremmo gli occhi solo per descriverci / Perché uno sguardo, in fondo, basta per dipingerci”).

ANALISI TESTO “ALBA” DI ULTIMO A SANREMO 2023: ROMANTICHE SPERANZE

Chiudiamo la nostra analisi: il testo della canzone Alba di questo Sanremo 2023 esplode musicalmente nel finale, il cantato robusto, quasi da urlatore anni ’60, emerge quando anche il testo abbandona le sfumature per toni più schiettamente sentimentali (“Quando vivi un giorno bello ridi e pensami / Ho ascoltato i miei silenzi e ho avuto i brividi / Perché dentro un mio respiro sei tu che abiti / E quando vivi un giorno bello ridi e pensami”) per poi ritornare a quella domanda sospesa che è il senso di tutta la canzone: “Ma t’immagini se tutto questo fosse la realtà?”.

Prevedibilmente, Ultimo parte da favorito del festival di Sanremo 2023: speriamo di non portare sfortuna e che il cantante non sia troppo scaramantico, ma pensiamo che con Alba stavolta potrebbe farcela a evitare delusioni e recriminazioni.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanremo

Ultime notizie