Tiziano Ferro in giuria ai Grammy Awards/ “Voterò con passione e coscienza”

- Lucia Filardi

Tiziano Ferro ha scritto poche parole ma piene di emozione per annunciarlo: farà parte della giuria dei Grammy Awards come membro votante

tiziano_ferro_2018
Tiziano Ferro

Tiziano Ferro ha annunciato sui social di essere stato scelto per far parte della giuria dei Grammy Awards come membro votante. Adesso avrà la grande opportunità e responsabilità di scegliere i candidati e assegnare i premi più ambiti in assoluto nel mondo della musica. La National Academy of Recordings Arts & Sciences, organizzazione statunitense fondata nel 1957 che conferisce i Grammy, è l’unica la cui appartenenza è interamente riservata a musicisti, produttori, audio engineer e altre professionalità del campo musicale.

Tiziano Ferro ha vinto un Grammy Award nel 2013 nella categoria Best Pop Instrumental Album come autore per il disco di Chris Botti “Impressions”. Ricevette inoltre una nomination nel 2019 per l’album di Andrea Bocelli “Sì” come autore della canzone “Amo Soltanto Te”, composta insieme a Ed Sheeran. Vanta inoltre 2 Latin Grammy come autore e interprete di “No me lo puedo explicar”, una candidatura nel 2003 come Best New Artist e 2 nomination nel 2013 nelle categorie Mejor Album e Best Contemporary Pop Album per la sua partecipazione al disco di Miguel Bosè “Papitwo”.

L’annuncio di Tiziano Ferro

Poche parole ma piene di emozione quelle che Tiziano Ferro ha scritto sui suoi profili social per comunicare la grande notizia: “Da oggi sono membro votante della Grammy Academy. Mi sento investito da infinita emozione ed enorme senso di responsabilità. Grazie. Voterò con la passione e la coscienza di chi ha dedicato tutta la vita alla musica. Che bel viaggio”. Questo importante traguardo arriva a vent’anni dall’esordio del cantante sulle scene musicali; nel 2001, infatti, pubblicò il primo singolo “Xdono” e l’album “Rosso Relativo“.

Grazie ai produttori Alberto Salerno e Mara Maionchi che videro in Tiziano Ferro un potenziale che altri non riconoscevano e respingevano, la EMI gli fece firmare il suo contratto discografico e il successo fu immediato: Xdono venne incisa in altre lingue e raggiunse il disco d’oro in Francia, in Germania e in Svizzera e quello di platino in Italia e in Belgio. Il primo progetto discografico, invece, vide la pubblicazione anche in Spagna e in America Latina solo un anno dopo e certificazioni fino in Turchia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiziano Ferro (@tizianoferro)



© RIPRODUZIONE RISERVATA