TRUFFE ROMANTICHE, LE FOTO RUBATE/ Sciarelli “c’è dietro la mafia”, la storia di Rita

- Emanuela Longo

Truffe romantiche, l’inchiesta di Chi l’ha visto prosegue: la storia di Rita. Federica Sciarelli: “c’è dietro la mafia!”

truffe romantiche chi lha visto
Truffe romantiche, l'inchiesta di Chi l'ha visto

Le tante segnalazioni di presunte truffe romantiche giunte a Chi l’ha visto, hanno dato l’idea di come questa sia una vera e propria emergenza. Rita è una delle tante vittime: la donna fu contattata da un presunto volontario in missione di pace in Siria, americano. Dopo il primo contatto via Facebook subito avanzò la sua richiesta di aiuto: suo figlio è malato ed ha bisogno di soldi. Dopo il primo rifiuto, alla fine la donna cede, soprattutto dopo le foto del presunto bambino. Rita non sapeva che in Siria non vi erano soldati americani e almeno una volta al mese inviava dei soldi all’uomo, anche chiedendo dei prestiti. Poi la scoperta della truffa: “Ho parlato con mia figlia dicendole che ero innamorata. ‘Mamma devi lasciar perdere perchè sono truffe’, mi disse. Lo sapeva mia figlia”, ha commentato. Quando si arriva la consapevolezza che è tutto una finzione, “si sta male, si sta molto male, perchè nel mio caso è pur sempre una persona che è stata gentile con me, che si è ricordata del mio lato femminile”, ha commentato. “In quel periodo ero felice, camminavo come una drogata”, ha raccontato. Due rappresentanti dell’associazione Acta hanno confermato le parole della Sciarelli che ha asserito: “queste sono truffe romantiche ma c’è dietro la mafia!”. Il tabellone di foto rubate si riempie sempre di più ed attualmente è arrivato a quota 50, tutte caricate nel sito del programma. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FOTO RUBATE E NUOVE VITTIME

Le cosiddette “truffe romantiche” tornano al centro del nuovo appuntamento della trasmissione Chi l’ha visto?, in onda questa sera su Raitre. Un’inchiesta che Federica Sciarelli conduce ormai da diverso tempo, in solitaria ma anche con la collaborazione dell’associazione Acta, specializzata nella lotta al cybercrime e che opera contro le truffe affettive restando al fianco di donne truffate o che potrebbero essere. Nel corso della puntata odierna, non mancheranno nuove importanti testimonianze, dopo quelle già trasmesse la scorsa settimana. Proprio nell’ultimo appuntamento, la padrona di casa aveva deciso di lanciare una provocazione, invitando in studio una donna nota, Pamela Prati, che ha raccontato di essere stata anche lei truffata. La vicenda ha assunto connotati complesso con il passare delle settimane ma in quella circostanza l’ex showgirl era rimasta in silenzio, lasciando spazio alle vere storie di truffe romantiche. “Tutti parlano di Pamela Prati ma nessuno parla di quelle donne che oggi vi mostriamo. Sono donne invisibili, truffate nei loro affetti e nelle loro dignità ma nessuno ne parla”, aveva spiegato la Sciarelli prima di dare il via all’ampia parentesi arricchita da storie e testimonianze. La stessa conduttrice aveva posto l’accento su alcune foto usate per ingannare le vittime. In tante spettatrici hanno contattato la redazione riconoscendo in quelle immagini i profili (ovviamente finti) di uomini con i quali erano entrate in contatto.

TRUFFE ROMANTICHE: LE TESTIMONIANZE

Le truffe romantiche (che, come ribadito anche da Federica Sciarelli, di romantico hanno ben poco) sono spesso ordite ai danni di madri, sorelle, amiche ma anche uomini. Sono numerose le foto mostrate nell’ultima puntata di Chi l’ha visto usate per mettere a segno il raggiro a scapito di vittime spesso sole. Immagini spesso rubate e che servono per dare credibilità a presunti uomini che contattano le loro vittime su Facebook per poi dichiararsi innamorati e pronti a sposarle. A cascarci sono spesso anche uomini o donne strutturate. E’ il caso di Monica, una donna che incontra in rete tale Nicolas, vedovo con un figlio, la cui moglie è venuta a mancare due anni prima in un incidente stradale. Lei si innamora perdutamente di questo uomo romantico ed appassionato. “Voleva stare insieme a me per sempre – raccontava Monica al programma di Raitre – e mi diceva ‘amore mio, ti amo tanto, sei la mia vita, sei la donna della mia vita’, tutte parole che a me facevano stare bene”. Ben presto però l’uomo ha raccontato della malattia del figlio, avanzando la richiesta di denaro. “Io avevo soldi ma ha insistito e gli ho dato 1000 euro. Mi sto separando da mia marito per colpa di questa vicenda con Nicolas. Ho prelevato dei soldi a sua insaputa per darli a lui”, ha ammesso la donna. Nonostante sia consapevole che possa essersi trattato solo di una truffa, Monica ha però commentato: “Vorrei passare tutta la mia vita con lui”.

IL SISTEMA USATO PER TRUFFARE DONNE E UOMINI

La foto di Nicolas è solo una delle tenta che ha continuato a mietere vittime. Si è scoperto che in realtà si tratta di un attore straniero che, come spesso accade, ha seguito lo stesso copione di sempre. Nell’ambito delle truffe romantiche, infatti, vengono contattate delle donne, tramite l’invio di una richiesta di amicizia sui social. Quindi vengono rubate e usate delle foto, si dichiarano innamorati ma sono solo delle “figurine”. A cascarci ci sono spesso anche donne istruite e intelligenti, come il caso di Elisabetta. Ma lo stesso è capitato anche a Marika, Raffaella e ad altre decine di donne. Sul sito della trasmissione è stata aperta una pagina appositamente pensata per raccogliere le segnalazioni di donne che reputano di essere state truffate e sulla quale vengono raccolte le foto dei presunti truffatori. Immagini ancora una volta rubate ed usate in diversi casi per ingannare donne sole. La foto principale è quella di Massimiliano Titone, tra le più usate, con migliaia di truffe messe a segno negli anni (oltre 7000). Le sue foto sono ancora utilizzate al punto che l’uomo è spesso intervenuto in trasmissione proprio per spiegare come sta combattendo questa situazione incredibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA