ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora Senato: Milleproroghe è legge, 154 Sì a voto fiducia

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie e ultim’ora di oggi, mercoledì 26 febbraio 2020: le novità sul Coronavirus in attesa del Decreto. Dl Milleproroghe è legge: 154 Sì in Senato

ultime notizie
L'aula del Senato (LaPresse)

Il Decreto Milleproroghe è legge dopo un lunghissimo lavoro di modifiche in Commissione e dopo gli scontri anche accesi interni al Governo tra Renzi e Pd-M5s-LeU: con 154 Sì e 96 No il Senato ha approvato con voto di fiducia il Dl Milleproroghe già passato alla Camera. Tra i principali interventi decisi dal Decreto “rinvio” per eccellenza, il sostegno alle aziende in crisi come l’ulva, la proroga di un anno della cassa integrazione per i dipendenti di Taranto; via libera alle assunzioni di 1.600 ricercatori universitari (stanziati 3 milioni di euro), possibilità per i medici di rimanere in servizio fino a 70 anni di età e ripristino delle norme sulla trasparenza degli stipendi dei dirigenti PA (erano state cancellate a fine 2019). Resta ancora insoluto il capitolo delle concessioni autostradali, cui servirà un Decreto specifico nelle prossime settimane per dirimere la vicenda annosa su Aspi e le concessioni a seguito del disastro del Ponte Morandi. Nei lavori parlamentari ora si attende il via libera al Decreto Coronavirus (previsto per la serata alla Camera prima del passaggio al Senato) e al Dl Intercettazioni per la votazione finale prima del 29 febbraio, giorno ultimo di scadenza del decreto attuativo. (agg. di Niccolò Magnani)

Coronavirus, ultime notizie: scendono i casi positivi in Piemonte

Nuovi aggiornamenti sull’emergenza coronavirus: il bilancio per il momento è di 12 morti, con 374 casi di contagio. In Piemonte i casi positivi sono scesi da tre a uno: i test di secondo livello sulla coppia di Cumiana hanno dato esito negativo, fa sapere il Tgr. Situazione diversa in Campania: il governatore Vincenzo De Luca ha affermato che la Regione ha inviato a Roma un tampone risultato positivo e si attende ora un secondo riscontro. «Sarà il ministero, com’è giusto che sia, a dare comunicazione ufficiale», le parole del presidente dem. Passando alla Sardegna, il presidente del Consiglio regionale sardo Michele Pais ha sottolineato che l’isola è «sicura. I problemi sanitari sono sotto controllo anche grazie alle azioni messe in campo tempestivamente dall’assessorato regionale della Sanità». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Ultime notizie, coronavirus: Salvini, “inchiesta su ospedali sarebbe follia”

Nuovi aggiornamenti sul fronte coronavirus: secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, la Procura di Lodi ha aperto un’inchiesta conoscitiva sulle dinamiche della diffusione del virus e sulle procedure adottate negli ospedali di Codogno, Casalpusterlengo e Lodi. Ricordiamo che già nella notte i Nas hanno fatto un’ispezione presso le strutture sopra citate. Netta la posizione di Matteo Salvini: «Fosse vera la notizia di un’inchiesta della procura a carico degli ospedali di Codogno, Casalpusterlengo e Lodi, dove stanotte i Nas di Cremona hanno fatto ispezione, saremmo all’assurdo. Non vorrei fosse il risultato delle insinuazioni del premier». Il segretario federale della Lega ha aggiunto: «Medici, infermieri e volontari stanno rischiando in prima persona per proteggere tanti italiani: meritano protezione e ringraziamenti. Non indagini. Se veramente ci fosse un’inchiesta aperta a carico di una struttura sanitaria che rischia in proprio per salvare delle vite, tutto quello che proponiamo non avrebbe senso. Speriamo sia un fraintendimento». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Ultime notizie, coronavirus: prima vittima francese, è un 60enne

Prima vittima francese da coronavirus. Come riferito dal direttore generale della Salute francese, Jerome Salomon, un uomo di 60 anni è morto nella giornata di oggi. Il paziente si trovava ricoverato presso l’ospedale parigino della Pitié-Salpetrière, e il suo decesso è avvenuto nella notte fra martedì 25 e febbraio 26. Il direttore generale della Salute ha aggiunto che si sono registrati altri due nuovi casi, e che il totale di contagiati è salito a quota 17. Si tratta di un uomo di 55 anni attualmente in rianimazione presso l’ospedale di Amiens, e un ragazzo di 36 anni che invece è ricoverato Strasburgo. Quest’ultimo era rientrato in Francia dopo essere stato in Italia e non è da escludere che si sia ammalato proprio nel Belpaese: non è comunque in gravi condizioni. Prima della vittima di oggi, era morto un cinese in Francia, ma mai un cittadino d’oltralpe. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, operazione antimafia a Lecce: 70 persone arrestate

E’ in corso una vasta operazione antimafia in quel di Lecce, in Puglia. Come sottolineato poco fa dai colleghi dell’agenzia Ansa, la polizia di stato sta dando esecuzione ad un’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Lecce, sulla richiesta della procura locale della Repubblica Direzione Distrettuale Antimafia. La misura riguarda settanta persone, tutte indagate a vario titolo dei reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, violazione della legge sulle armi, associazione finalizzata al traffico di droga nonché esercizio aggravato e partecipazione al gioco d’azzardo. Si tratta di un’operazione significativa nella lotta alla mafia leccese, considerata una delle più feroci nelle ultime settimane, come confermato anche dai numerosi ordigni piazzati a scopo intimidatorio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: vittime in calo in Cina, “solo” 52 morti

Mentre in Italia si espande lentamente l’epidemia da coronavirus, in Cina l’infezione sembra decisamente rallentata. I morti sono infatti in calo continuo in questi giorni, e nelle ultime 24 ore si sono registrati “solo” 52 nuovi decessi. Si tratta della cifra più bassa da più tre settimane a questa parte, chiaro indizio di come il virus sia forse vicino ad un rallentamento decisivo. Con le nuove vittime, il bilancio totale dei morti è salito a quota 2.715, la maggior parte dei quali concentrati nella provincia di Hubei, il focolare. Le nuove infezioni cinesi sono state invece 406, e di queste, 401 sono state registrate in quel di Wuhan, come fatto sapere dall’Nhc, la Commissione nazionale per la salute. Numerose le province cinesi che non hanno registrato alcun nuovo caso, mentre al di fuori dell’epicentro i nuovi infetti sono stati solo cinque: dati che devono fare ben sperare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, coronavirus Italia: la virologa fa chiarezza

Maria Rita Gismondo. virologa dell’ospedale Sacco di Milano, approfondisce il caso Coronavirus cercando di fare chiarezza su alcuni particolari molto importanti. Ecco le sue parole a Porta a Porta: “I tamponi vanno fatti a chi ha sintomi. Il virus circola in queste zone da mesi con sintomatolagie simil influenzali che non abbiamo riferito al Coronavirus. Se facciamo tamponi a tappeto perderemo tempo e denaro. Dobbiamo mirare alle persone sintomatiche, visto che il rischio è quello di trovarsi di fronte a positivi asintomatici che non avranno mai il virus. Scambiamo l’infezione con la patologia. Il numero che hanno contratto il virus non sono per forza da considerarsi malate“.

Ultime notizie, petrolio in calo a New York

Mentre in Europa si parla del Coronavirus, e l’allarme non scende, negli Stati Uniti le preoccupazioni sono altre. Il petrolio infatti chiude in forte calo a New York e la cosa agita di riflesso la borsa di tutto il mondo. Si parla di quotazioni che vanno a perdere il 3% a 49.90 dolari al barile. Si parla del minimo delle ultime due settimane. Il Coronavirus però non è del tutto slegato a questo fattore, anzi potrebbe essere di fatto uno dei fattori scatenanti. L’impatto di questa epidemia ha infatti colpito l’economia di tutto il mondo. Staremo a vedere come proseguirà il tutto nelle prossime settimane.

Ultime notizie, muore l’ultima star del cinema muto

Si è spenta l’ultima star del cinema muto nota come Baby Peggy. La donna aveva compiuto 101 anni e si chiamava Diana Serra Cary. Fu considerata una bambina prodigio, iniziando a lavorare addirittura a 19 mesi quasi per caso. Al 1924, quando aveva sei anni, quella che all’epoca era solo una bambina era già comparsa in ben 150 cortometraggi anche se purtroppo la maggior parte di questi sono andati persi. Era stata ospite alle Giornate del cinema muto di Pordenone e il direttore Jay Weissberg ha voluto ricordare come riportato da Ansa: “Oggi piangono tanto la deliziosa piccola star dotata di un prodigioso senso della comicità e dai tempi comici incredibili”.

Ultime notizie, oggi tocca alla Juventus

Il Napoli sfiora l’impresa, ma comunque chiude con un soddisfacente 1-1 la sfida al San Paolo contro il Barcellona sperando ora di andare in Spagna per giocarsi il tutto per tutto. Stasera intanto tocca alla Juventus di Maurizio Sarri che sarà ospite del Lione di Rudi Garcia vecchia conoscenza del campionato italiano. Si conclude quindi stasera l’andata degli ottavi di finale che ci permetterà di tracciare un primo bilancio in attesa delle gare di ritorno. Si continua a discutere anche nel calcio sull’allarme Coronavirus e dunque su quello che vedremo nella prossima giornata di Serie A che potrebbe subire modifiche in vari sensi di marcia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA