Ultime notizie/ Ultim’ora oggi Monte Bianco: slavina a Courmayeur, sciatori travolti

- Carmine Massimo Balsamo

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Una slavina verificatasi stamane a Courmayeur, sul Monte Bianco, ha travolto alcuni sciatori (30 novembre 2019)

valanga soccorso alpino 2018 twitter 640x300 Immagine di repertorio (Twitter)

Una slavina si è verificata stamane sul Monte Bianco, in località Punta Helbronner, nei pressi di Courmayeur, a 3000 metri di quota. Come ha riferito l’agenzia Ansa, citando il soccorso alpino valdostano, vi sarebbero almeno due sciatori travolti, anche se non sono chiare le loro condizioni fisiche, ed eventualmente se vi siano delle persone ferite. Il distacco del fronte nevoso, in base a quanto emerso, sarebbe avvenuto sotto la stazione di arrivo della funivia SkyWay del Monte Bianco, in una zona dove di solito si pratica lo sci fuoripista. In base a quanto aveva segnalato il bollettino valanghe dell’Arpa, il pericolo di slavine era marcato stamattina, anticipando quanto avvenuto appunto pochi minuti fa in Val d’Aosta. Sono attesi aggiornamenti nel corso della giornata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Catania, 9 arresti per corruzione all’Anas

La Guardia di finanza di Catania ha arrestato nove persone nell’ambito di un’inchiesta, come riferisce l’edizione online dell’agenzia Ansa, riguardante la corruzione sull’esecuzione dei lavori di rifacimento delle strade, affidati all’Anas, e precisamente, la sostituzione delle barriere incidentate, e la manutenzione delle opere in verde. I militari del nucleo di Polizia economico finanziaria, stanno eseguendo nove misure di ordinanza di custodia cautelare emesse del Gip, di cui sei in carcere e tre agli arresti domiciliari. Come ricorda l’Ansa, si tratta del terzo provvedimento cautelare che è stato emesso dalle forze dell’ordine nell’ambito dell’indagine cosiddetta “Buche d’oro”, riguardante la corruzione in appalti del valore di milioni di euro. Nel recente passato, a riguardo, erano già state emesse 9 misure restrittive. Sono attesi aggiornamenti nel corso della giornata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, attentato a Londra: due morti

Paura ieri a L’Aja, Olanda: un uomo ha aggredito con un coltello alcuni passanti a Grote Marktstraat prima di darsi alla fuga. Tre i feriti, tutti minorenni: non sono state rese note le loro condizioni di salute. L’assalitore avrebbe scelto le sue vittime a caso ed è immediatamente scattata la caccia all’uomo: in tarda serata le forze dell’ordine hanno individuato e fermato un uomo, ma non è chiaro se si tratti dell’attentatore o meno. La zona, area principale per lo shopping, è stata chiusa per consentire i rilievi del caso. La polizia è al lavoro per individuare la natura dell’attacco e non è stata esclusa l’ipotesi terrorismo. Un episodio che ricorda da vicino quanto accaduto nel maggio 2018, quando un uomo accoltellò tre passanti al grido di “Allah Akbar”.

Ultime notizie, attentato Londra: 2 morti

Poche ore prima rispetto ai fatti de L’Aja, a Londra era stato registrato un altro attentato: questa volta si tratta di un attacco di matrice terroristica, come confermato dalle autorità. L’aggressione è avvenuta a London Bridge, pieno centro della capitale britannica. Un uomo, fermato e ucciso dalle forze dell’ordine, ha assalito alcune persone con un coltello ed aveva con sé un finto giubbotto esplosivo per seminare paura tra i passanti. Bilancio totale di due morti e tre feriti. Bloccato da alcuni civili prima dell’intervento degli agenti, prima dell’attacco aveva minacciato di far saltare in aria la Fishmonger’s Hall, dove era in corso una conferenza organizzata dall’Università di Cambridge. L’aggressore era già stato condannato per terrorismo e si trovava in libertà vigilata.

Ultime notizie, nuove proteste in Cile: feriti e arresti

Lo sciopero generale sta paralizzando Santiago del Cile e l’intero Paese sudamericano. Le forze dell’ordine per contrastare il disordine e le violenze dei dissidenti hanno sparato sulla folla pallottole di gomma e fatto intervenire gli idranti. Solo in questa settimana si contano 140 feriti e 800 arresti. Il drammatico bilancio è destinato a salire. Nella giornata di ieri il governo ha discusso con i sindacati per far cessare la rivolta. Il governo cileno ha promesso una serie di riforme per far cessare la grave crisi economica creatasi. I dissidenti ed i sindacati pretendono nuovi provvedimenti che possano migliorare subito l’economia del Paese, un aumento dello stipendio ed una riforma pensionistica. Il Governo si è reso disponibile ad una nuova trattazione che possa soddisfare il popolo.

Ultime notizie, omicidio Luca Sacchi: misure cautelari per Anastasiya e altri 5

Anastasiya ed altre cinque persone hanno ricevuto ordinanze di custodia cautelare da parte delle forze dell’ordine. Per rispondere all’esigenza del pericolo di fuga la fidanzata di Luca Sacchi dovrà presentarsi in caserma per firmare il registro di presenza. Secondo le nuove indagini Anastasiya avrebbe avuto il compito di comprare importanti quantità di droga. La deposizione di Anastasiya non ha convinto il magistrato né gli investigatori. Tra le persone colpite dall’ordinanza di custodia cautelare c’è anche un pregiudicato che avrebbe collaborato con la fidanzata di Luca Sacchi per lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il pubblico ministero, durante una conferenza stampa in Procura, avrebbe detto che nello zaino della fidanzata di Luca sarebbero stati rinvenuti settanta mila euro, danaro indispensabile per l’acquisto delle stupefacenti. Michele Prestipino ha dichiarato che “Allo stato non ci sono elementi per dire che Luca Sacchi fosse coinvolto, partecipe e consapevole”. Lo svolgimento dei fatti. Secondo il giudice per le indagini preliminari “si è trattata di una rapina sfociata in omicidio. Del Grosso e Pirino sono scesi da un’auto e si sono diretti verso la coppia, armati uno di una mazza di ferro e l’altro di una pistola”.

Ultime notizie, Albania: si continua a scavare

In Albania la terra continua a tremare. Intanto si scava senza interruzione nella speranza di non trovare altri cadaveri. Durante la notte a Durazzo si sono registrate altre scosse sismiche, avvertite anche a Tirana. In totale si contano in Albania più di 800 scosse di assestamento. Il ministero albanese della Difesa ha confermato che le operazioni di scavo presso un albergo a Durazzo non sono cessate. Si sono registrate per tutto il giorno code interminabili di automezzi all’uscita di Durazzo. Tutti avevano paura di rimanere in città. Secondo l’Istituto geofisico americano nei prossimi giorni non si esclude il ripetersi di altre scosse telluriche. Disordini si sono riscontrati nello stadio di Durazzo e nei pressi delle scuole per i generi alimentari di prima necessità offerti dai volontari.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie