ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: decreto riaperture, meno coprifuoco (18 maggio)

- Fabio Belli

Ultime notizie. Ultim’ora oggi: nuovo decreto riaperture, prima misura lo spostamento del coprifuoco alle ore 23 (18 maggio).

sondaggi politici
Premier Mario Draghi a Palazzo Chigi (LaPresse, 2021)

Ancora numeri in calo per quanto riguarda i nuovi contagi nel bollettino del coronavirus. Quelli registrati sono 3.455 sui 118.924 tamponi eseguiti, con un tasso di positività stabile al 2,9%, mentre i decessi sono tornati a salire, arrivando a quota 140. Il numero delle persone attualmente positive in Italia ha fatto registrare una diminuzione di 5.991 unità ed era di 322.891. Importante anche il numero delle persone guarite che sono state 9.305. Nei reparti di terapia intensiva il calo è stato di 25 unità, con un totale attuale di ricoverati di 1.754 unità, mentre nei reparti ordinari sono presenti 12.024 persone. A livello regionale sono 675 i nuovi casi in Lombardia, 550 in Campania, 388 nel Lazio e 382 in Toscana.

Ultime notizie, il decreto per le riaperture

Il nuovo decreto che regola le riaperture prevede lo spostamento del coprifuoco alle 23.00, poi dal 22 maggio prossimo la riapertura dei centri commerciali nei weekend e dal 1 giugno l’ok per i ristoranti anche per i servizi al chiuso. Il decreto dovrebbe essere variato stasera e quindi l’allentamento delle restrizioni dovrebbe avere validità da mercoledì. Per quanto riguarda il coprifuoco un ulteriore spostamento in avanti, alle 24.00. è previsto dal 7 giugno, e successivamente essere eliminato dal 21 giugno. Per quanto riguarda i bar dal 1 giugno si tornerà a poter consumare il caffè al banco con il limite delle 18.00, e dopo questo orario il consumo è consentito all’aperto. La data del 1 giugno è anche lo spartiacque per poter tornare alla presenza di pubblico, con le limitazioni previste, per tutte le competizioni sportive all’aperto, mentre dal 1 luglio lo stesso varrà anche per quelle al chiuso. Naturalmente tutte queste variazioni devono fare i conti anche con la conferma del calo dei contagi nelle prossime settimane. Proteste da parte dei gestori delle discoteche che non potranno tornare ad aprire.

Ultime notizie, i nuovi colori delle regioni

I cali dei contagi che si stanno confermando settimana dopo settimana porteranno tre regioni, Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, in zona bianca dal prossimo 1 giugno, mentre altre 3, Abruzzo, Veneto e Liguria dovranno attendere il 7 giugno. In questa nuova colorazione saranno eliminate tutte le restrizioni, compreso il coprifuoco, mentre resteranno obbligatori solo la mascherina ed il distanziamento. Il dato di riferimento per poter andare in zona bianca è il numero dei casi su 100mila abitanti, che deve essere inferiore a 50. Per la Sardegna si tratterebbe del secondo ingresso in questo colore.

Ultime notizie, nuova emergenza in Australia

Oltre al problema dell’epidemia di coronavirus gli australiani si trovano a dover fare i conti anche con l’invasione dei topi. Una piaga che ha colpito soprattutto gli stati del New South Wales e del Queensland, che le autorità non sono riuscite finora a debellare. I topi rappresentano un notevole danno per le colture ed anche dei rischi per la salute delle persone. In molte zone sono anche riusciti a penetrare nelle case ed a mangiare il legno dei mobili. L’invasione dei topi è iniziata ormai da sei mesi e nonostante tutti i tentativi delle autorità e delle uccisioni dei topi, la nascita di nuove colonie continua e gli esemplari sono ormai milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA