ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi, olimpiadi invernali Cina: fiamma olimpica a Pechino

- Andrea Murgia

Ultime notizie, ultim’ora oggi: la fiamma olimpica è giunta a Pechino. A febbraio si terranno i giochi invernali 2022

Olimpiadi_Cerchi_Neve_Lapresse
DL Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026 passa in Senato (Foto LaPresse)

E’ arrivata in Cina la fiamma olimpica, ultima tappa del percorso in vista dei giochi invernali che si terranno a Pechino l’anno prossimo, 2022. Come riferisce l’agenzia Ansa, dopo la cerimonia di accensione tenutasi in Grecia, oscurata però dalle proteste in difesa dei diritti umani, la fiamma è giunta a destinazione, in attesa quindi dell’apertura delle olimpiadi invernali.

Pechino diverrà la prima sede nella storia ad ospitare sia le olimpiadi estive che quelle “fredde”, ed ha vissuto gli ultimi mesi fra preparativi segnati dalle misure di prevenzione contro la pandemia di covid, e richieste di boicottaggio per la violazione dei diritti nel Paese. Questa mattina si terrà una cerimonia di benvenuto per la fiamma presso la Torre olimpica di Pechino, dove la stessa torcia sarà esposta al pubblico prima di un tour che accompagnerà l’inizio dei giochi. Ai giochi olimpici invernali che si terranno dal prossimo 4 al 20 febbraio, parteciperanno circa 2.900 atleti in rappresentanza di 85 Comitati olimpici nazionali. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: manovra da 23 mld, taglio tasse da 8 mld (20 ottobre)

Nelle ultime notizie di oggi, la manovra del governo: il Documento programmatico di Bilancio sta subendo gli ultimi aggiustamenti prima di essere inviato a Bruxelles per l’approvazione. Una manovra da circa 23 miliardi di euro, nella quale è contenuto anche un taglio delle tasse di circa 6 miliardi di euro che va a sommarsi ai 2 miliardi già previsti a bilancio per un totale di 8 miliardi per l’anno 2022 che dovrebbe poi salire a 9 miliardi a regime. Previsti anche interventi sulle pensioni e la proroga degli ecobonus edilizi con il Superbonus 110% che avrà validità fino al termine del 2023, ma sarà applicabile solo ai lavori che interessano i condomini e non le abitazioni unifamiliari, e quelli del 50% e 65% che avranno una proroga per 3 anni. Previsto invece lo stop per il contributo facciate. Nella manovra sarà eliminato l’aggio sulle cartelle fiscali e questo si traduce in un risparmio di circa 900 milioni di euro che vanno a finanziare la riduzione del cuneo fiscale.

“Sulle pensioni ci sono diverse ipotesi in ballo, ma questa sera nessuna decisone su quota 100 è stata presa, così come chiesto dai ministri della Lega – ha detto il ministro Giancarlo Giorgetti al termine del Cdm -. Nei prossimi giorni si decideranno modalità e tempi delle modifiche del sistema pensionistico. Escludo qualsiasi ritorno alla legge Fornero”. Il segretario della Lega Matteo Salvini: “Lavori in corso su reddito di cittadinanza e pensioni, la Lega è impegnata per tutelare i lavoratori precoci e quelli delle piccole e medie imprese del commercio e dell’artigianato. In più c’è soddisfazione per i 7 miliardi di taglio alle tasse e per la difesa dell’impianto delle pensioni: nessun ritorno alla Fornero”.

Ultime notizie, l’ingresso al Senato di Laura Granato senza mostrare il Green Pass

Laura Granato, senatrice ex grillina e ora passata nel movimento Alternativa c’è, è stata sospesa per 10 giorni dopo essere entrata in aula senza mostrare il Green Pass, come aveva annunciato il giorno precedente e la sua presenza all’interno dell’aula ha causato la sospensione dei lavori della Commissione Affari costituzionali. “Non ho intenzione di esibire il green pass”, ha detto Granato alla commessa che glielo chiedeva all’ingresso laterale, quello di S. Luigi dei francesi.

“Lei può entrare – le ha risposto la commessa -, ma noi dobbiamo fare una segnalazione ai questori”. Anche in Sicilia è stato impedito l’ingresso nella sala dell’Ars a due deputati senza il Green Pass. Successivamente, in una riunione del Consiglio di Presidenza è stato ribadito che i senatori senza Green Pass non potranno entrare nell’aula del Senato.

Ultime notizie, il bollettino del coronavirus

Il bollettino del coronavirus registra 2.697 nuovi casi, a cui si sommano 70 decessi. Con gli oltre 662.000 tamponi eseguiti il tasso di positività è sceso allo 0,4%, Il dato di ieri era di 1.597 nuovi casi e quelli registrati martedì scorso 2.494. Il piccolo aumento di nuovi casi è legato sicuramente al numero dei tamponi eseguiti, il doppio rispetto allo stesso giorno della settimana precedente. I decessi sono arrivati a 131.655, mentre il numero dei ricoveri si sta stabilizzando, con 3 unità in meno nelle terapie intensive, ed un totale di 355, e di 5 in meno per i ricoveri ordinari, con un totale di 2.423.

Intanto è diventata operativa la Rete di Epidemic Intelligence Nazionale contro il rischio di pandemie, per identificare precocemente e monitorare eventi inattesi di malattie che possano costituire una emergenza internazionale di sanità pubblica. Il ministero della Salute ha infatti emanato la circolare che fornisce indicazioni operative per l’implementazione della sorveglianza basata su eventi a livello nazionale.

Ultime notizie, colloquio tra Draghi e Putin sul G20

Il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi ha avuto un colloquio con il presidente russo Vladimir Putin nel quale si è parlato anche del ruolo svolto dall’ONU nell’ambito della crisi afghana. I due hanno inoltre parlato del prossimo G20 che si svolgerà a fine ottobre, il 30 e il 31 a Roma con la presidenza italiana. Un contatto, quello tra Draghi e Putin, che è stato reso maggiormente urgente dopo che nella settimana scorsa la Russia aveva deciso di disertare l’incontro straordinario delle nazioni del G20 proprio riguardante la crisi afghana.

Intanto, gli inviati speciali di Russia, Cina e Pakistan hanno espresso il sostegno per un’assistenza umanitaria ed economica urgente all’Afghanistan. Lo ha detto il ministero degli Esteri russo citato da Interfax. “I partecipanti hanno scambiato opinioni sulle minacce alla sicurezza e hanno espresso un interesse comune a fornire assistenza umanitaria ed economica urgente all’Afghanistan”, ha detto il ministero degli Esteri russo.

Ultime notizie, domani lo switch del digitale terrestre che riguarda 15 canali

Nove canali della Rai e 6 di Mediaset, da oggi si potranno vedere soltanto con televisori con alta definizione oppure per mezzo di un decoder. Il governo ha messo a disposizione dei cittadini due bonus per poter cambiare i dispositivi. Per verificare se serve il decoder si deve effettuare un test sintonizzando i televisori sul canale 501, 505, o 697, rispettivamente per Rai 1, Canale 5 ed Italia 7. Prima di effettuare questo test è preferibile effettuare una risintonizzazione.

Il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre consentirà di godere di una qualità delle immagini molto superiore all’attuale e di ricevere più canali. Il processo è stato determinato dalla necessità di liberare la banda 700 Mhz, molto utilizzata in Italia, soprattutto dalle tv locali, per far spazio alla rete 5G per gli operatori di telefonia. Lo switch off del segnale, poco più di dieci anni dopo il passaggio al Dvb-T1, che ha radicalmente modificato le modalità di visione sul piccolo schermo, inizia con una prima fase, nella quale le scelte sono lasciate alle singole emittenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA