Ultime notizie/ Ultim’ora oggi, Francia: tempesta Ciara su Parigi, chiusa Tour Eiffel

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi. Parigi, tempesta “Ciara” si abbatte sulla Francia, chiusa la Tour Eiffel (9 febbraio 2020)

ultime notizie
Parigi, Tour Eiffel (LaPresse)

La tempesta “Ciara” continua ad abbattersi su mezza Europa e nelle prossime ore sarà la Francia ad essere interessata maggiormente dai potenziali effetti devastanti del maltempo in arrivo dall’Oceano. «A causa dei forti venti e come misura di sicurezza, la Tour Eiffel è momentaneamente chiusa», ha così deciso il Comune di Parigi assieme alla società che gestisce il monumento tra i più visitato al mondo. Già da oggi proprio per la tempesta “Ciara” sono già 35 i dipartimenti dell’area nord della Francia messi in allerta arancione per «forti raffiche di vento», precipitazioni e possibili allagamenti. Come spiega Il Meteo, il vero passaggio della tempesta in arrivo dal Nord-Ovest della Gran Bretagna è previsto fino alle 11 di domani mattina. Nel frattempo in terra inglese addirittura la Regina Elisabetta ha dovuto rinunciare ad uscire dalla sua residenza di Sandringham (Norfolk) per andare a messa. Anche per il Regno Unito, il servizio metereologico del Met Office ha diramato bollettino con colore arancione per l’intera giornata di oggi e domani: diverse le partite di Premier League e Bundesliga in Germania saltate per il maltempo. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie Torino: scritta antisemita su portone casa Marcello Segre

Dopo Mondovì ora Torino, altra scritta indegna antisemita su un portone di un’abitazione con annessa Stella di David disegnata: il bersaglio dell’odio questa volta riguarda Marcello Segre, presidente dell’associazione “Piemonte Cuore onlus” e figura assai nota nel mondo del volontariato del Torinese. “Juden” con sotto la Stella tipica dell’ebraismo, la scritta è stata ritrovata questa mattina proprio sul portone di casa sua: «C’è rammarico per gesti che sviliscono il valore di una comunità civile come quella piemontese, da sempre inclusiva e lontana da derive antisemite», spiega Marcello Segre facendo anche riferimento ad un episodio assai simile avvenuto circa 30 anni fa sempre a Torino. «Non mi piace accusare nessuno, la mia famiglia aiuta gli altri in tutti i modi. Questo è un bellissimo paese, Torino e il Piemonte sono posti inclusivi. Noi adulti abbiamo grande responsabilità, mancano dei modelli. Ecco perché vado nelle scuole. Bisogna raccontare la storia, soprattutto la storia recente. Ma non voglio far diventare la cosa un circo», ha concluso poi lo stesso Segre commentando le ultime notizie circa l’ondata di antisemitismo che non solo a Torino si è accresciuta nelle ultime settimane.

Coronavirus, ultime notizie: 2 bimbi trasferiti allo Spallanzani

Due bambini rispettivamente di 4 e 8 anni nelle passate ore sono stati trasferiti allo Spallanzani di Roma. Anche loro facevano parte del gruppo di 56 italiani rimpatriati da Wuhan. I due minori, come riferisce TgCom24, avrebbero solo poche linee di febbre e sono stati trasferiti all’ospedale romano a scopo precauzionale. Qui saranno avviati tutti gli accertamenti del caso per scongiurare il contagio da Coronavirus. Ad accompagnarli è stato il padre e stando all’ultimo bollettino reso noto, “sono in corso i test i cui esiti saranno dati non appena disponibili”. Secondo quanto reso noto dallo staff medico, ad ogni modo si apprende che i due bambini “sono in buone condizioni generali. Vengono assistiti, oltre che dalla nostra equipe, da personale specializzato dell’Ospedale pediatrico del Bambino Gesù, che ringraziamo”. Sono invece tutti negativi gli altri casi sospetti giunti nelle passate ore allo Spallanzani, compreso il test per la donna italiana inviata anche lei a scopo precauzionale dalla Città militare della Cecchignola e la coppia proveniente da un Pronto soccorso cittadino. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultime notizie, Speranza: “Resta lo stop ai voli Cina”

Due bambini rispettivamente di 4 e 8 anni nelle passate ore sono stati trasferiti allo Spallanzani di Roma. Anche loro facevano parte del gruppo di 56 italiani rimpatriati da Wuhan. I due minori, come riferisce TgCom24, avrebbero solo poche linee di febbre e sono stati trasferiti all’ospedale romano a scopo precauzionale. Qui saranno avviati tutti gli accertamenti del caso per scongiurare il contagio da Coronavirus. Ad accompagnarli è stato il padre e stando all’ultimo bollettino reso noto, “sono in corso i test i cui esiti saranno dati non appena disponibili”. Secondo quanto reso noto dallo staff medico, ad ogni modo si apprende che i due bambini “sono in buone condizioni generali. Vengono assistiti, oltre che dalla nostra equipe, da personale specializzato dell’Ospedale pediatrico del Bambino Gesù, che ringraziamo”. Sono invece tutti negativi gli altri casi sospetti giunti nelle passate ore allo Spallanzani, compreso il test per la donna italiana inviata anche lei a scopo precauzionale dalla Città militare della Cecchignola e la coppia proveniente da un Pronto soccorso cittadino. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultime notizie, Speranza: “Resta lo stop ai voli Cina”

Nonostante le pressoni di industriali e commercianti, permane il blocco aereo fra l’Italia e la Cina. Di conseguenza, anche nei prossimi giorni, nessun aereo partirà per Pechino e dintorni, e nel contempo, non giungeranno voli dalla nazione dove si è diffusa l’epidemia di coronavirus. Una misura drastica atta a scongiurare che l’infezione si diffondi anche in Italia, e confermata stamane dal ministro della salute, Roberto Speranza. Le sue parole sono state riportate dal quotidiano il Corriere della Sera, e nell’intervista l’esponente dell’esecutivo ha spiegato che la decisione è stata presa “nella massima condivisione”, perché “c’è piena unità nel governo”. Per Speranza è sbagliato l’allarmismo, ma la soglia di attenzione deve rimanere comunque molto alta. Il blocco dei voli è comunque facilmente aggirabile anche se è necessario fare diversi “scali” in Europa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, treno deragliato: indagati 5 operai

La Procura di Lodi ha iscritto nel registro degli indagati cinque operai che stavano lavorando su alcuni binari non distanti dal luogo in cui si è verificato il deragliamento del treno. Negli avvisi di garanzia il Pubblico Ministero ha precisato che i cinque operai hanno espletato la loro “attività in modo non adeguato”. Lunedì i consulenti incaricati dalla Procura effettueranno i primi accertamenti per verificare la corretta funzionalità dei binari e di tutti gli strumenti da essi collegati. La Procura ha sollecitato lo svolgimento delle operazioni peritali per consentire la ripresa delle attività dei treni. Intanto i sindacati hanno proclamato lo sciopero per contestare l’ipotesi di uno sbaglio umano dei cinque operai. Nell’attesa che siano terminate le operazioni peritali i cinque operai svolgeranno altre mansioni lavorative in ufficio.

Ultime notizie, violenza contro una donna: scaraventata dall’auto

Un uomo di origine iraniana ha scaraventato dall’auto la propria moglie che teneva in braccio la piccola figlia di anni otto. A soccorrere la donna e la piccola figlia sono stati alcuni testimoni di un’area di servizio a Caserta. Dopo l’evento criminale, l’uomo è fuggito con la sua auto. La donna ha riferito agli inquirenti che era da diverso tempo che subiva maltrattamenti da parte di suo marito tali da necessitare l’assistenza dei medici. Le forze dell’ordine hanno confermato che la donna in passato non aveva mai presentato querela contro suo marito per timore di ricevere vendette. Per i reati commesso dal marito, la magistratura ha emesso un mandato di cattura.

Ultime notizie, Massa Carrara: due giovani morti incidente, altri 3 gravissimi

Cinque ragazzi a bordo di un’Alfa Romeo Mito hanno perso il controllo del mezzo, terminando la corsa contro un muro. Due ragazzi sono morti e tre, di età compresa tra i 18 e i 21 anni, risultano in gravi condizioni fisiche. Il sinistro stradale si è verificato di notte ad Albiano Magra, provincia di Massa Carrara. Sul luogo dell’evento sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e le forze dell’ordine. Sono in corso le indagini per chiarire la dinamica dell’incidente stradale. Si attendono gli esiti del referto del medico legale per accertare le cause dei due decessi.

Ultime notizie, Maurizia Paradiso condannata per percosse

Maurizia Paradiso, ex pornostar, è stata giudica colpevole per aver picchiato, insieme ad una sua amica, l’ex socio di un locale di Canonica d’Adda. La vittima ha rischiato nella colluttazione di perdere un occhio. Il magistrato ha condannato Maurizia Paradiso a 3 anni e 10 mesi di reclusione per lesioni aggravate e la sua amica a 3 anni e 6 mesi. Le tre persone avevo fissato un incontro in un bar per definire il rapporto di lavoro tra Paradiso e l’ex socio. In seguito al venir meno di una bonaria transazione sarebbe nato un violento scontro fisico. Paradiso e la sua amica dovranno anche pagare una provvisionale pari a 20 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA