ULTIME NOTIZIE/ Oggi ultim’ora, Canale Suez: Ever Given liberata, ma non è finita

- Silvana Palazzo

Ultime notizie, ultim'ora oggi: Canale di Suez, liberata parte della nave Ever Given ma l'emergenza non è ancora finita (29 marzo)

Nave Ever Given Canale di Suez, la nave Ever Given (LaPresse, 2021)

Ultime notizie, Canale di Suez: liberata la nave Ever Given

Dopo quasi una settimana di “blocco” sul Canale di Suez, è stata parzialmente liberata stamattina l’enorme nave cargo “Ever Given” della compagnia Evergreen: «la posizione è stata riorientata dell’80% nella giusta direzione. La poppa si è mossa a 102 metri dalla sponda rispetto ai quattro metri iniziali», spiegano le ultime notizie ufficiali in arrivo dal Suez Canal Authority (Sca). Durante la notte appena passata, le condizioni meteo favorevoli e soprattutto la luna piena ha portato l’alta marea, facilitando le operazioni per disincagliare l’enorme nave bloccata da giorni con dispendio economico che ogni ora costa centinaia di milioni di dollari. Alle 4.30 è stata rimessa a galla la Ever Given ma l’emergenza è tutt’altro che finita sul Canale di Suez: «La buona notizia è che la poppa della nave è libera, ma questa è secondo noi la parte più semplice: la sfida resta liberare la parte davanti della nave», spiega direttore esecutivo della Royal Boskalis, casa madre di Smit Salvage. Le prospettive di un pieno galleggiamento della Ever Given sembrano comunque promettenti garantiscono dall’autorità del Canale ma serviranno almeno «tre giorni e mezzo per smaltire il traffico marittimo creatosi dal giorno dell’incidente fino ad oggi», conferma il capo dell’Authority alla tv locale.

Ultime notizie, vaccini Ue: via libera al Green Pass Europeo

Parere favorevole all’ipotesi del Green Pass Europeo per poter riprendere a viaggiare in sicurezza. Il commissario incaricato Breton ha annunciato che questo vero e proprio passaporto sanitario sarà disponibile dal 15 giugno. Anche Joe Biden, come l’Ue, sta lavorando alla messa a punto di un passaporto vaccinale che permetta agli americani di dimostrare che sono stati vaccinati. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo cui il passaporto sarà gratuito e disponibile sotto forma di app per il cellulare, mentre chi non ha un cellulare potrà stampare il documento. Un numero crescente di aziende ha infatti già annunciato che richiederà una prova di vaccinazione prima di aprire le porte.

Ultime notizie, coronavirus: aprile in rosso

Resta al centro dell’attenzione la pandemia Covid. Il bollettino di ieri registra 19.611 nuovi positivi e 297 decessi, in calo rispetto ai 23.839 contagi e 380 morti del giorno precedente. Il tasso di positività al coronavirus passa dal 6,6% al 7,19%. Il dato tiene conto del consueto calo nel numero di tamponi dovuto al fine settimana. Da domani passano in fascia rossa altre tre regioni (Calabria, Toscana e Valle D’ Aosta), mentre il Lazio viene promosso in zona arancione. Per tutto il mese di aprile la nostra penisola sarà colorata soltanto di rosso ed arancione per evitare la risalita dei contagi. La novità del Nuovo Decreto conferma la riapertura delle scuole anche in zona rossa. Il Ministro della Salute Speranza dichiara che le misure restrittive stanno dando buoni risultati nel contenimento del virus, ma non è ancora il momento di allentare la guardia. Il sistema dei colori resterà in vigore anche a maggio e, grazie all’incremento nel numero di vaccinati, si ipotizza di andare incontro ad una estate con meno limitazioni. Intanto il generale Figliuolo annuncia che la prossima settimana arriveranno 2.8 milioni di dosi tra Pfizer, Moderna e Astrazeneca, dando inizio al tanto atteso cambio di passo nel piano vaccinale.

Ultime notizie, Papa: “Altra Settimana Santa in pandemia”

Durante l’Angelus della Domenica delle Palme Papa Francesco ha ricordato che questa è la seconda Settimana Santa trascorsa in pandemia, che ha reso tutti noi scioccati nel 2020 e molto provati nel 2021. “L’anno scorso eravamo più scioccati, quest’anno siamo più provati. E la crisi economica è diventata pesante”. Il Pontefice ha invitato a pregare per chi soffre a causa del Covid: “Lungo la Via Crucis quotidiana, incontriamo i volti di tanti fratelli e sorelle in difficoltà: non passiamo oltre, lasciamo che il cuore si muova a compassione e avviciniamoci”. Ma ha avuto un pensiero anche per le vittime di violenza, citando anche quelle dell’attentato avvenuto oggi nella cattedrale di Makassar in Indonesia.

Ultime notizie, Ever Given: arrivati altri rimorchiatori

Alcuni rimorchiatori sono giunti presso il Canale di Suez in Egitto nel tentativo di disincagliare la portacontainer Ever Given, che da 5 giorni sta bloccando il transito nel Canale, impedendo il passaggio delle navi in uno dei punti più trafficati del mondo. Secondo quanto spiegato dalla Bernhard Schulte Shipmanagement che gestisce la “Ever Given”, l’obiettivo è spingere la nave da 400 metri mentre le draghe continuano ad aspirare la sabbia e il fango incrostato da sotto l’imbarcazione. Nel frattempo, sono diventate 369 (tra cui 25 petroliere) le navi bloccate nel passaggio e alcune compagnie. C’è anche l’ipotesi di rimuovere alcuni dei 18.300 container per alleggerire la nave, ma per farlo potrebbero volerci diversi giorni.

Ultime notizie, polizia spara sul corteo di un funerale

Non si placa la violenza in Myanmar: l’esercito ha ucciso 114 manifestanti in quella che è stata la giornata più sanguinosa dal giorno del golpe militare avvenuto il 1 febbraio. La polizia ha sparato sulla folla che partecipava al funerale di una delle vittime; non si registrano per fortuna nuovi decessi. Due persone sono state uccise invece durante le proteste, in diversi incidenti in altre città. Il numero totale dei morti dall’inizio delle proteste ha superato dunque le 420 vittime. I capi militari di 12 Paesi, tra cui l’Italia, hanno diffuso un raro comunicato per lanciare un monito e al tempo stesso una condanna: “Come capi della Difesa, condanniamo l’uso di forza letale contro persone disarmate da parte delle forze armate birmane e dei servizi di sicurezza associati. (..) Un esercito professionale segue le regole di condotta internazionale e la sua responsabilità è proteggere – non colpire – il popolo che serve”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie