Un professore, location: dov’è stata girata?/ La fiction con Alessandro Gassmann celebra le bellezze di Roma

- Emanuele Ambrosio

Location Un professore, dove è stata girata la nuova fiction di Rai1 con protagonista Alessandro Gassmann? Cornice della storia la capitale

Un professore fiction Rai 640x300
Un professore su Rai 1

Un professore, dove è stata girata la nuova fiction di Rai1? Roma la location scelta

Al via da oggi giovedì 11 novembre 2021 la nuova serie Un professore diretta da Alessandro D’Alatri con protagonisti Alessandro Gassmann e Claudia Pandolfi. L’intera fiction è stata girata nella splendida cornice di Roma. La città eterna, infatti, è stata scelta come location della vicenda che è liberamente ispirata alla serie spagnola “Merlì” trasmessa dal 2015 al 2018 in Spagna. Le location prescelte per raccontare le avventura di Dante Balestra, un professore di filosofia che torna a Roma per prendersi cura del figlio Simone variano a seconda delle scene. La regina indiscussa è sicuramente Roma in tutta la sua straordinaria bellezza; dalle zona più famose e conosciute al mondo fino alla periferia di cui a volte si conosce poco.

Una vicenda tutta incentrata sul professore Dante Balestra che, tornato a Roma per il bene del figlio Simone, si ritrova a vivere ricordi del passato che lo fanno ancora soffrire. Al fianco di Alessandro Gassmann anche l’attrice Claudia Pandolfi che interpreta il personaggio di Anita, una vecchia conoscenza di Dante.

Un professore, la storia della fiction con Alessandro Gassmann

Alessandro Gassmann è entusiasta del ruolo di Dante Balestra nella nuova fiction Rai “Un professore”. Intervistato da La Repubblica, l’attore ha dichiarato “mi sono chiesto perché mi sia stato affidato questo ruolo”, sorride Gassmann “sono stato un pessimo studente, forse perché avevo paura di andare a scuola, di sentirmi giudicato. Il mio Dante è sicuramente un docente fuori dal comune, non fatica a piacere a tutti, utilizza sistemi di insegnamento alternativi per entrare in comunicazione con i ragazzi”.

Un ruolo che rappresenta il coronamento di un’idea che lo stesso Gassmann aveva in mente: “è un professore attore, che a volte parla da solo e che non ha paura degli studenti. Mettiamo anche i problemi fra adolescenti nelle loro famiglie, l’omosessualità e il bullismo, nel tentativo di incrociare questi temi con il professore. Non abbiamo affrontato il Covid, avendo iniziato a girare prima che la pandemia iniziasse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA