Vaccini 5-11 anni, in Europa il 13 dicembre/ Pfizer: “Sforzo per consegne anticipate”

- Luca Bucceri

Vaccini 5-11 anni, in Europa il 13 dicembre: Pfizer anticipa le consegne e la data della campagna viene aggiornata

paxlovid pillola covid pfizer
Sede Pfizer in Belgio (LaPresse, 2021)

Grazie a uno “sforzo enorme” da parte di Pfizer e BioNTech, aziende che producono il siero anti-Coronavirus Comirnaty, sarà possibile anticipare l’inizio della campagna vaccinale per gli under 12 già dal prossimo 13 dicembre. A svelarlo, intervenuta in conferenza stampa sull’emergenza Covid, è stata la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen che si è detta soddisfatta dell’importante traguardo raggiunto, con le prime somministrazioni che verranno anticipate da calendario di circa una settimana.

Secondo quanto riferito dalla von der Leyen infatti le dosi del vaccino Pfizer per i bambini “saranno pronte dal 13 dicembre“. La data, una volta resa nota, è di sicuro finita per essere cerchiata in rosso sul calendario di molte famiglie che attendevano da settimane notizie circa l’avvio della campagna per i bambini dai 5 agli 11 anni. Tra gli Stati a ricevere più dosi ci sarà di certo la Germania, che stando alle stime pubblicate da Reuters, avrà a disposizione oltre 2,4 milioni di dosi per questa fascia d’età.

Vaccini 5-11 anni, cosa si aspetta in Italia

In Italia è atteso in queste ore, secondo quanto apprende l’Adnkronos Salute, il parere della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa. La riunione della Cts inizierà oggi 1 dicembre e proseguirà fino a venerdì 3 e durante i colloqui verrà affrontato il tema a seguito del via libera arrivato la scorsa settimana dall’Agenzia europea del farmaco Ema. Gli esperti sono convocati per tutte e tre le giornate dalle 9 alle 19 e da un momento all’altro potrebbe arrivare la fumata bianca anche per la somministrazione nel nostro Paese.

Il via libera dell’Ema, l’agenzia europea del farmaco, al vaccino Covid di Pfizer per la fascia 5-11 anni è comunque arrivato lo scorso 25 novembre, con i benefici, secondo l’ente, che superano di gran lunga i rischi. Il Comitato per i medicinali a uso umano (Chmp) dell’agenzia ha raccomandato di concedere un’estensione dell’indicazione per il vaccino anti-Covid Comirnaty di Pfizer e BioNTech, siero già approvato dai 12 anni in su.

© RIPRODUZIONE RISERVATA