Vasco Rossi pubblica foto di Naike Rivelli nuda/ “Sì a legalizzazione cannabis”

- Lucia Filardi

Vasco Rossi condivide l’appello fatto da Naike Rivelli sui social per legalizzare la cannabis medica. L’attrice fonda anche un’associazione con la madre Ornella Muti per fare divulgazione

naike rivelli 640x300
La foto di Naike Rivelli tra la cannabis (foto: Instagram)

Vasco Rossi ha condiviso tra le storie del suo profilo Instagram una foto che poco prima ha pubblicato Naike Rivelli sul proprio account. L’attrice, figlia di Ornella Muti, ha posato nuda in un campo di cannabis per lanciare un appello alla legalizzazione e chiedendo il sostegno di altri personaggi pubblici. Nella didascalia scrive: “Oggi mi appello ai vip, influencer, calciatori, celebrità varie, sosteneteci! Siamo in Salento con la mamma a lottare per la legalizzazione della cannabis”.

Naike aggiunge inoltre il tag del profilo Instagram Cannabis Medical Center, il primo studio medico a Milano con dottori specializzati nella cura con uso terapeutico della cannabis, e dell’account di Salento Hemp Shop, azienda di prodotti tipici salentini realizzati con farina Senatore Cappelli e Canapa 100% italiana. Nonostante la presenza in Italia di queste realtà, “l’informazione latita” ha scritto la Rivelli. Fra i personaggi pubblici a cui si è appellata, ha risposto Vasco Rossi, il quale ha deciso di mostrare il proprio sostegno, condividendo il post.

Naike Rivelli fonda l’associazione Ornella Muti Hemp Club

La presenza di Naike Rivelli con sua madre in Salento non è figlia del caso, le due sono in terra pugliese per aprire l’associazione Ornella Muti Hemp Club: “Abbiamo sposato la causa e siamo venute a metterci il cuore, l’anima e la faccia, nella speranza che altri personaggi del mondo dei vip si facciano avanti senza paura. Non c’è nulla di più valoroso che sostenere chi ha bisogno”.

L’attrice fa riferimento ovviamente alle capacità curative della cannabis medica usata negli Healing Center, dove malati di ogni genere hanno la possibilità di avere prescrizioni legali da medici specializzati. Attualmente, in Italia la cannabis può essere impiegata a scopo terapeutico, ma solo seguendo specifiche legate alle modalità di prescrizione e assunzione. Sul sito del Ministero della Salute si legge che il suo utilizzo avviene in presenza di dolore associato a sclerosi multipla fino ai sintomi causati dalla chemioterapia, come nausea e vomito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Naike Rivelli (@naikerivelli)



© RIPRODUZIONE RISERVATA