VIDEO/ Juventus-Tottenham (2-3): highlights e gol. Sarri: “Venti minuti di qualità”

- Stefano Belli

Video Juventus-Tottenham (risultato finale 2-3): International Champions Cup 2019, gol e highlights dell’amichevole di lusso. Kane dà spettacolo segnando addirittura da centrocampo.

Kane_delusione_Tottenham_United_lapresse_2018
Harry Kane (Foto LaPresse)

Analizzando il video di Juventus Tottenham, non possiamo non citare le dichiarazioni di Maurizio Sarri anche perché, ovviamente, sono le prime da allenatore bianconero dopo una partita: il toscano ha analizzato la sconfitta subita dagli Spurs ribadendo come l’avversario fosse più avanti nella condizione e nel progetto tecnico, e ha soprattutto posto l’accento sulle troppe palle perse. “Siamo stati ingenui e i tre gol sono arrivati da queste situazioni” ha detto Sarri, che ha anche parlato della necessità di migliorare la difesa in avanti visto che “nella prima parte della gara eravamo troppo attendisti e siamo andati in difficoltà nel ripartire”. Dopo di che, l’allenatore della Juventus ha visto buone cose nel secondo tempo: “Abbiamo mosso la palla decisamente meglio e sicuramente abbiamo fatto venti minuti di buona qualità, segnando anche due gol”. Era solo la prima uscita della nuova Juventus: mercoledì si replica nel derby d’Italia contro l’Inter, è un’amichevole ma siamo certi che Sarri avrà tutte le intenzioni di portare a casa il risultato oltre che a voler vedere una squadra migliore sotto tanti aspetti”. (agg. di Claudio Franceschini)

VIDEO JUVENTUS TOTTENHAM (2-3): HIGHLIGHTS E GOL

Cinque gol e spettacolo di alto livello nel video con gli highlights di Juventus-Tottenham 2-3: l’amichevole di lusso valevole per l’International Champions Cup 2019 ha visto gli Spurs prevalere grazie all’ennesimo di colpo di genio di Harry Kane che a tempo praticamente scaduto, quando ormai sembrava che sarebbero stati i calci di rigore a decretare la squadra vincitrice, ha sorpreso Szczesny con un tiro da centrocampo. Il portiere polacco, colpevolmente lontano dai pali, si è fatto scavalcare dal pallone (perso malamente da Rabiot, rimandato il centrocampista francese che non ha destato una grandissima impressione) che è così terminato in rete per la gioia degli spettatori che hanno riempito gli spalti dello stadio nazionale di Singapore, teatro della sfida che potrebbe rivelarsi un gustoso antipasto di una rivalità tra Sarri e Pochettino che potrebbe caratterizzare la prossima edizione della Champions League, sorteggi permettendo.

SPURS GIÀ PRONTI, BIANCONERI INDIETRO DI CONDIZIONE

Gli Spurs, che entreranno in azione il secondo fine settimana di agosto con l’inizio della Premier League, sono per forza di cose più avanti di condizione rispetto ai bianconeri, con la Serie A che prenderà il via due settimane di tardi. Soprattutto nelle fasi iniziali del match gli uomini di Sarri hanno faticato non poco a tenere i ritmi degli avversari che hanno recuperato un mucchio di palloni persi dai campioni d’Italia e si sono resi pericolosi sin da subito con Son. Intorno alla mezz’ora la superiorità del Tottenham si concretizza con il gol di Lamela che vanifica l’intervento di Buffon sull’ennesimo tentativo del sud-coreano Son. Nella ripresa la vecchia Signora ribalta momentaneamente la situazione con le reti di Higuain e Cristiano Ronaldo, il fuoriclasse portoghese ha già affermato la sua indiscussa leadership mentre l’attaccante argentino si sta mettendo in bella mostra per chiunque voglia assicurarsi le sue prestazioni per la prossima stagione. Il vantaggio della Juve dura pochissimo, gli Spurs si rimettono subito in carreggiata con Lucas Moura che su assist di Ndombele, abile a recuperare un pallone perso da De Sciglio, trafigge Szczesny (che a inizio ripresa ha preso il posto di Buffon) e ristabilisce la parità prima del capolavoro di Kane. Del resto c’è un motivo se viene considerato uno dei migliori attaccanti al mondo… Tornando in casa Juve, Sarri può stare tranquillo: Cristiano Ronaldo ha sempre quella fame di vittorie che lo ha reso il più forte e vincente di tutti, primi minuti con la maglia bianconera anche per Matthijs De Ligt che sembra già pronto a prendersi le chiavi della difesa. Il giovane campione olandese può solo imparare da gente come Chiellini e Bonucci, e anche Demiral ha enormi margini di crescita…

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON I GOL E GLI HIGHLIGHTS DI JUVENTUS-TOTTENHAM 2-3 (INTERNATIONAL CHAMPIONS CUP 2019)



© RIPRODUZIONE RISERVATA