Video/ Lazio Milan (3-0) highlights e gol. Inzaghi: “Le finali le giochiamo così”

- Fabio Belli

Video Lazio Milan (risultato finale 3-0) highlights e gol del match della 33^ giornata di Serie A. Inzaghi: "Le finali le giochiamo così"

Inzaghi Luis Alberto Lazio Simone Inzaghi (repertorio LaPresse)

La volata Champions “esplode” con la Lazio che rientra e il Milan che viene risucchiato da Juventus e Napoli, lasciando il secondo posto all’Atalanta. Inizio scoppiettante allo stadio Olimpico: subito percussione centrale del Milan e dopo 20” Calhanoglu va già al tiro trovando il gran riflesso di Reina. Sul capovolgimento di fronte, Lazio in vantaggio: Bennacer perde palla e Immobile scambia palla con Correa, l’argentino entra in area e deposita in rete dopo aver saltato anche Donnarumma. Al 6′ Lazio vicinissima al raddoppio, Immobile si avventa su un pallone piantatosi in area rossonera ma trova la strepitosa risposta di Donnarumma che salva il Milan. Al 19′ Acerbi, diffidato, è costretto al fallo da ammonizione su Theo Hernandez e dovrà saltare il Genoa domenica prossima. Cresce il Milan e al 31′ Calhanoglu viene pescato tutto solo al vertice destro dell’area di rigore, la sua conclusione però è debole e finisce addosso a Reina. Al 43′ però è la Lazio a trovare un grande contropiede, con Correa che trova il corridoio per Lazzari, abile a infilare Donnarumma. La review al VAR evidenzia però la posizione di fuorigioco, seppur di pochissimo, dell’esterno laziale, con il gol che viene annullato. Al 7′ della ripresa è la Lazio ad affondare e colpire: Correa riceve palla e salta secco Tomori dopo averlo puntato in area, per poi battere Donnarumma di potenza. Orsato va alla on field review al VAR per valutare un eventuale fallo a inizio azione di Leiva su Calhanoglu quale aveva fatto proseguire, confermando la sua decisione e convalidando il raddoppio della Lazio. Girandola di sostituzioni col Milan che fatica a creare occasioni: la Lazio si rifà vedere in avanti al 33′ con una gran botta di Luis Alberto, ma al 35′ è clamorosa l’occasione per Immobile che scavalca Donnarumma con un morbido pallonetto ma vede il pallone stamparsi clamorosamente sul palo. La squadra di Inzaghi chiude comunque il match al 42′,al termine di una lunga e splendida azione manovrata, trova il gol del 3-0: il pallone viene smistato da Milinkovic a destra per Marusic che serve a rimorchio Lazzari. L’esterno avanza e appoggia a Immobile che stavolta di potenza non lascia scampo a Donnarumma.

LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Combattivo Simone Inzaghi al suo rientro sulla panchina della Lazio: “I ragazzi son stati bravissimi. Sapevamo che per noi era una finale perchè era l’ultra chance per rimanere attaccati ai primi posti e solitamente le finali le giochiamo in questo modo. E’ stata una vittoria netta, schiacciante. Donnarumma ha fatto le parate su Immobile e Correa e penso che pochi portieri al mondo riescano a fare due parate del genere. Il palo interno di Immobile. Penso che non ci sia nessun dubbio contro una grandissima squadra molto forte. Abbiamo fatto una grande partita. Era un po’ di tempo che non vedevo la squadra dal vivo e avevo buonissime sensazioni. Venivamo da una partita strana a Napoli dove all’ottavo minuto ci siamo trovati sotto con due episodi che probabilmente avete commentato meno di stasera però probabilmente erano più palesi. Ci siamo lasciati tutti alle spalle. Può succedere. Stasera abbiamo fatto una partita molto importante contro una squadra fortissima, costruita molto bene però penso che sulla vittoria della Lazio stasera non ci sia nessun dubbio. Gli episodi fanno parte del calcio, bisogna saperli accettare però sentire parlare di un episodio vedendo la squadra giocare così mi dispiace. Mi dispiaceva anche per il Napoli giovedì perchè aveva fatto probabilmente i primi due gol viziati da episodi irregolari però aveva fatto una grande gara e aveva meritato di vincere“. Stefano Pioli contesta fortemente il secondo gol subito dal Milan: “Giocavamo contro un avversario bravissimo nelle ripartenze e negli spazi, dovevamo essere più bravi nel non mandare la partita nella loro direzione. Abbiamo avuto occasioni ma ci manca ancora la concretezza in area. Mi aspettavo di più, dobbiamo dare di più, ma sul secondo gol ci è stato un clamoroso errore. Il fallo era netto. Non deve finire qui il nostro campionato, l’episodio però determina la partita e il risultato finale. Bisogna pensare alla prossima gara e a tutti gli sforzi fatti per essere qui. Non piangersi addosso ma capire i propri errori e cercare di fare molto meglio in tante situazioni. Più sale la condizione dei singoli e più migliora il collettivo. Abbiamo subito il gol però dopo due minuti, non possiamo pensare che sia la condizione che non ci rende lucidi. Dovevamo essere più attenti. Se ci deve girare storto è un momento che ci gira storto ma non deve essere un alibi ma una concentrazione. Nel primo tempo abbiamo fatto la partita per quelle che sono le nostre caratteristiche ma ci sta mancando la presenza e la qualità in area. Ci abbiamo provato anche sul 2-0 ma si è fatta molto difficile. Mi dispiace, sono il primo a dire che dobbiamo fare meglio ma mi dispiace che la partita sia finita su un secondo gol che non era regolare”.

VIDEO LAZIO MILAN, HIGHLIGHTS E GOL







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A

Ultime notizie