Video/ Livorno Venezia (0-2): highlights e gol. Tutto facile per i lagunari (Serie B)

- Stefano Belli

Video Livorno Venezia (risultato finale 0-2): highlights e gol della partita valevole per la 31^ giornata di Serie B. I lagunari condannano i labronici alla 20^ sconfitta in campionato.

Venezia esultanza
Pronostici Serie B (Foto LaPresse)

Il video con i gol e gli highlights di Livorno Venezia 0-2 è meglio che i tifosi labronici non lo aprano proprio: ventesima sconfitta in campionato per la squadra di Balleri (che ha preso il posto dello squalificato Filippini) che a questo punto sta già cominciando a pensare come tornare in Serie B l’anno prossimo, perché la retrocessione a questo punto è solo questione di tempo. Otto punti di ritardo nei confronti del Trapani penultimo, che diventano dodici se consideriamo l’Ascoli e addirittura quindici se prendiamo la Juve Stabia che al momento occupa l’ultimo posto utile per la salvezza diretta. Una stagione cominciata male e proseguita peggio, la classica annata dove niente va per il verso giusto e pur mettendoci tutta la buona volontà del mondo ti dice sempre male, puoi solo sperare che l’agonia finisca il prima possibile per poi voltare pagina. Pensieri che non appartengono invece ai lagunari che si stanno allontanando dalle sabbie mobili della classifica, forse è azzardato fare un pensierino ai play-off ma di certo prima della ripresa post-lockdown la situazione era molto più problematica per gli arancioneroverdi di Dionisi. Al Picchi accade tutto nel primo tempo, nel giro di cinque minuti Longo e Capello indirizzano la partita con un uno-due che si rivela devastante per i padroni di casa che provano a reagire ma di fatto producono solo un’occasione degna di nota, il tentativo di Ferrari neutralizzato da Lezzerini a inizio ripresa. Nella ripresa gli ospiti si accontentano di gestire e neanche si sforzano più di tanto nel cercare il terzo gol che magari avrebbe dato maggiore tranquillità al mister, consapevole che le partite non sono mai finite prima del triplice fischio. Ma anche che questo Livorno era davvero poca cosa.

LE DICHIARAZIONI

Samuele Longo ha aperto le danze nel primo tempo, spianando la strada al successo del suo Venezia: “L’ultima partita ci è servita da lezione, stavolta dopo essere passati in vantaggio non ci siamo fatti rimontare e anzi siamo stati bravi a trovare subito il secondo gol e a mettere la partita in ghiaccio. Non era facile venire a Livorno dove sapevamo di trovare una squadra agguerrita che non ha più nulla da perdere e avrebbe dato tutto, non dovevamo farci ingannare dalla classifica e siamo stati bravi ad approcciare la partita nella giusta maniera. Eravamo convinti che prima o poi saremmo usciti dalla zona bassa perché ne avevamo le capacità, sappiamo anche che bastano un paio di sconfitte per compromettere tutto il buon lavoro fatto in precedenza e che quindi non possiamo assolutamente rilassarci e considerarci già salvi, sarebbe un gravissimo errore da parte nostra. Bisogna mantenere la guardia altissima in queste ultime sette gare. Durante la pausa non ci siamo mai fermati completamente e i risultati si vedono. Il gruppo era già cementato, non avevamo bisogno di andare in ritiro, mi auguro solo che Felicioli guarisca presto, lo aspettiamo a braccia aperte”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI LIVORNO VENEZIA

© RIPRODUZIONE RISERVATA