VIDEO/ Roma Inter (risultato 2-2) gol e highlights. Pari spettacolo all’Olimpico

- Fabio Belli

Video Roma Inter (risultato 2-2) gol e highlights. Pari spettacolo all’Olimpico, Conte: “Peccato non aver vinto viste le occasioni create”.

Conte Inter
Pronostico Atalanta Inter - Antonio Conte (Foto LaPresse)

Il video di Roma Inter è un film da vedere fino all’ultimo minuto. Pari dalle mille emozioni all’Olimpico, 2-2 tra Roma e Inter che si confermano terza e seconda forza del campionato. Subito doppia chance per i nerazzuri: al 12′ Lautaro Martinez brucia la marcatura di Mancini e conclude, trovando però la pronta risposta di Pau Lopez, che sul conseguente calcio d’angolo alza sopra la traversa con uno strepitoso riflesso un tentativo da posizione ravvicinata di Lukaku. Dopo il dominio dell’Inter, la Roma va in gol praticamente al primo affondo. Segna Pellegrini al 17′, sfruttando un pallone rubato da Veretout a Barella e non sbagliando davanti a Handanovic. Al 34′ cambio forzato per Conte che deve inserire AshleyYoung al posto dell’infortunato Darmian, mentre al 39′ una spizzata di testa di Lukaku lancia in profondità Lautaro Martinez che infila Pau Lopez, ma la rete viene annullata essendo partito l’argentino in netta posizione di fuorigioco.

Nella ripresa l’Inter riparte a testa bassa a caccia del pareggio, il grande protagonista resta però Pau Lopez, che si esalta negando praticamente un gol fatto a Lautaro Martinez. La pressione offensiva dell’Inter e all’11’ Milan Skriniar firma il gol del pari nerazzurro: sugli sviluppi di un corner lo slovacco salta più in alto di tutti e ristabilisce la parità allo stadio Olimpico. Al 18′ si concretizza il ribaltone, con un gran gol di Hakimi che infila di potenza Pau Lopez, col pallone che si insacca dopo aver colpito la parte bassa della traversa. Al 27′ Vidal si divora il tris, svirgolando fuori un cross al bacio di Hakimi che aveva pescato il cileno in solitudine in area di rigore. La pressione finale della Roma è fortissima: prima Cristante manca una buona chance, quindi Handanovic chiude sul primo palo su Mancini. Sono le prove generali del gol del pari che arriva al 41′: Villar pennella un cross dove Mancini sfodera una torsione di testa da centravanti vero, col pallone che si insacca dopo aver baciato il palo per il definitivo 2-2.

ROMA INTER, LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Paulo Fonseca ha visto una Roma di qualità e carattere: “E’ stato un confronto tra due grandi squadre che vogliono giocare, impressionare. E oggi abbiamo visto una bella partita. Per me è stata di sofferenza perché abbiamo fatto un gol, poi l’Inter ha ribaltato la partita ma alla fine è finita nel modo giusto. Abbiamo fatto un primo tempo molto buono e non dimentichiamo che abbiamo affrontato una grande squadra. Nei primi 15′ della ripresa siamo stati poco aggressivi e siamo ritornati ad essere la stessa squadra dell’inizio dopo il loro secondo gol. Devo dare merito all’Inter che ha reagito molto bene. Non mi preoccupa non aver ancora vinto contro le big, ciò che conta sono i 3 punti a prescindere da chi si affronta. È vero che abbiamo perso contro Napoli e Atalanta, ma qui abbiamo dimostrato che possiamo lottare contro chiunque“. Antonio Conte è rammaricato dalle occasioni sciupate dall’Inter: “Abbiamo avuto l’opportunità di chiudere la partita. Ci è mancato l’istinto killer, dispiace perché abbiamo giocato contro una squadra forte che sta facendo ottime cose. Nonostante lo svantaggio abbiamo avuto la forza di ribaltare la partita. Sarebbe stato importante vincere qui a Roma. Io penso che inconsciamente la squadra si sia abbassata. I cambi sono stati fatti ruolo per ruolo. Penso comunque che una squadra come l’Inter se ha ambizione deve avere una rosa importante. Detto questo c’è anche un aspetto psicologico e fisico. Molti di questi calciatori erano alla terza partita in sette giorni e anche a livello psicologico c’è stato un dispendio importante perché eravamo sotto di una rete. Barella, Hakimi, Lautaro, Lukaku: sono tutti calciatori che hanno sempre giocato. Ci abbiamo provato a tenere la palla alta. A noi non era praticamente cambiato nulla con le sostituzioni. Ho messo Perisic per Lautaro per attaccare lo spazio, Gagliardini al posto di Vidal e Kolarov al posto di Hakimi che iniziava ad accusare la stanchezza”.

VIDEO ROMA INTER, GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA