Video/ Roma Wolfsberger (2-2): highlights e gol, giallorossi ai sedicesimi di finale!

- Stefano Belli

Video Roma Wolfsberger (risultato finale 2-2): highlights e gol della partita di Europa League. I giallorossi passano il turno ma arrivano secondi nel girone alle spalle del Basaksehir.

Cengiz Under Roma
Cengiz Under, Roma (LaPresse)

Il video con gli highlights e i gol di Roma Wolfsberger 2-2 ci propone quanto accaduto all’Olimpico nell’ultima giornata della fase a gironi di Europa League con i giallorossi che passano il turno ma chiudono al secondo posto nel gruppo J alle spalle del Basaksehir che a sorpresa ha battuto ed eliminato dal torneo il Borussia Monchengladbach che in Germania guida la Bundesliga ma nelle coppe europee non è riuscito a farsi valere come in patria. La squadra di Paulo Fonseca mette subito la gara in discesa quando Kofler con un’uscita senza senso travolge Dzeko che si procura così un calcio di rigore che il solito Perotti trasforma in oro portando in vantaggio i capitolini, convinti che il più sia fatto dopo soli 7 minuti dal fischio d’inizio. I giocatori della Roma sottovalutano quelli del Wolfsberger che nonostante l’eliminazione ci tengono a chiudere con una bella figura e al 10′ gli ospiti pareggiano i conti con lo sfortunato autogol di Florenzi che nel tentativo di anticipare Weissman beffa Mirante (che poi nella ripresa, dopo una parata spettacolare su Niangbo, è costretto a uscire per un infortunio alla spalla). I padroni di casa tornano comunque in vantaggio proprio con il bosniaco e i tifosi in Curva Sud si tranquillizzano, convinti che i loro beniamini abbiano imparato la lezione. Invece nella ripresa gli austriaci si rifanno sotto con Weissman che prima colpisce il palo e poi gonfia la rete per il due pari, entrano in azione anche i pezzi grossi con Pellegrini e Zaniolo convinti di fare panchina e che invece devono timbrare il cartellino. Nel finale Kofler, disastroso a inizio gara con il rigore regalato agli avversari, raggiunge almeno la sufficienza in pagella e salva il risultato con due interventi decisivi su Fazio e Dzeko. Un pareggio che basta e avanza per il raggiungimento dell’obiettivo principale, l’accesso ai sedicesimi, con la consapevolezza che lunedì prossimo dall’urna dei sorteggi potrebbero uscire parecchie insidiose (Arsenal, Manchester United, Siviglia, Ajax e Salisburgo solo per citarne alcune).

LE DICHIARAZIONI

Con molta umiltà Diego Perotti ammette che questa non è stata la miglior Roma stagionale: “Onestamente non pensavo che il Borussia Monchengladbach potesse uscire in questa maniera, in ogni caso già alla vigilia dissi che queste sono partite strane, pericolose, dove pensi di vincere ancor prima di scendere in campo e invece non c’è nulla di scontato. Non abbiamo giocato benissimo ma dobbiamo guardare avanti, abbiamo passato il turno e da febbraio avremo modo di rifarci. Ci è mancato l’atteggiamento giusto che dobbiamo ritrovare dai sedicesimi in poi, ce la sentivamo calda e invece gli avversari ci hanno dato filo da torcere dal primo al novantesimo”. Amadou Diawara è stato il grande protagonista nell’azione del secondo gol dei giallorossi: “Ovviamente c’è un po’ di rammarico per non aver centrato il primo posto, dovevamo vincere questa partita ma non ci siamo riusciti, in campo potevamo fare molto meglio. L’importante è aver passato il turno, cosa non scontata vista l’eliminazione del Borussia Monchengladbach. Stiamo giocando ogni tre giorni quindi è normale accusare un po’ di stanchezza, peccato per l’ammonizione che mi farà saltare l’andata dei sedicesimi ma vedrò di farmi trovare pronto per il ritorno. Sono contento della fiducia che mi sta dando il mister, sto imparando moltissime cose da lui e con il passare dei giorni acquisto sempre più fiducia in campo”. Il tecnico Paulo Fonseca usa parole ancora più dure: “Abbiamo raggiunto il principale obiettivo, la qualificazione ai sedicesimi, ma da parte nostra non c’è stata una grande prestazione, volevamo vincere di fronte al nostro pubblico ma è arrivato soltanto un pareggio che mi scontenta, soprattutto sul piano dell’atteggiamento. Penso che abbiamo sottovalutato gli avversari, siamo scesi in campo convinti di aver già vinto ancor prima del calcio d’inizio e così abbiamo commesso troppi errori, sbagliando anche i passaggi più semplici. Abbiamo regalato due gol al Wolfsberger e non va bene. Non sarà facile per me accettare questo risultato, frutto di una partita che non mi è piaciuta per niente”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO ROMA WOLFSBERGER, HIGHLIGHTS E GOL

© RIPRODUZIONE RISERVATA