Video/ Salernitana Roma (0-4) gol e highlights: secondo tempo esplosivo (Serie A)

- Fabio Belli

Video Salernitana Roma (risultato 0-4) gol e highlights. Secondo tempo esplosivo, i granata crollano sotto i colpi di Pellegrini, Veretout e Abraham.

Lorenzo Pellegrini Roma Europa League lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Bodo Glimt-Roma - Lorenzo Pellegrini (Foto LaPresse)

VIDEO SALERNITANA ROMA (0-4): MOURINHO CALA IL POKER

Un tempo senza gol, poi la Roma si scatena e cala il poker in casa della Salernitana. Subito Roma in avanti con Vina che al 2′ prova a sorprendere Belec sul primo palo, ma il portiere di casa riesce a neutralizzare. I giallorossi cercano di aggirare la difesa avversaria con un lungo giropalla, alla conclusione però nei primi minuti arriva solo Abraham, che al quarto d’ora intercetta un tiro dalla lunga di stanza di Mancini girando però a lato. Al 20′ è proprio Mancini ad arrivare al colpo di testa, parabola insidiosa alzata da Belec sopra la traversa. Al 29′ si vede in avanti la Salernitana, Mamadou Coulibaly cerca la soluzione di potenza ma il pallone VIDEO SAfinisce lontano dalla porta difesa da Rui Patricio. Più pericoloso dall’altra parte Abraham al 34′ con un colpo di testa che finisce non lontana dall’incrocio della porta avversaria. Nel recupero ultimo sussulto con Belec che deve uscire a valanga su Abraham, che aveva approfittato di un passaggio corto di Jaroszynski, all’Arechi si va comunque al riposo sullo 0-0.

La Roma riparte aggressiva nella ripresa. Dopo 2′ ci prova subito Carles Perez ma il vantaggio si concretizza già al 3′: affondo giallorosso e palla tesa in area per Pellegrini, che brucia sul tempo Gyomber e sblocca il risultato. Cartellino giallo per Aya per un fallo su Mkhitaryan, la Salernitana accusa lo svantaggio e al 7′ la Roma raddoppia: Abraham innesca Mkhitaryan che trova il filtrante per Veretout, col francese che non sbaglia davanti a Belec. Al 9′ Salernitana molto vicina al gol con Obi che crossa per Bonazzoli, la cui girata in area finisce d’un soffio a lato. Il tris lo trova Tammy Abraham, al primo gol in Serie A: ancora una bella azione con Carles Perez a servire l’assist e Pellegrini a lasciar scorrere per l’inglese, che ha piazzato il pallone sul palo più lontano. Al 34′ è arrivato anche lo 0-4, doppietta per Lorenzo Pellegrini che ha disegnato una bella conclusione a girare, imparabile per Belec: Mourinho può decisamente essere soddisfatto.

VIDEO SALERNITANA ROMA: LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

José Mourinho non poteva sperare in una partenza migliore per la sua Roma: “Era impossibile non vincere oggi, la squadra giocava veramente bene, non ero preoccupato. Ho detto ai miei che sopra di un gol e di un uomo contro la Fiorentina ero preoccupato e che oggi ero tranquillissimo. Abbiamo tenuto sotto controllo il match concedendo poco e facendo girare bene il pallone, cercando la profondità e provando dinamiche provate in allenamento ieri. Quando sono arrivato sono arrivato felice, ero contento di tornare in Italia e in una squadra con veri tifosi, con gente che sente la passione che noi conosciamo. Penso che anch’io avessi bisogno di tornare a sentire questo tipo di sensazioni. Tranquillo magari non sono sempre tranquillissimo, però userò la parola chiave dei Friedkin, ovvero tempo. Voglio tempo, cercando un po’ di accelerare il processo per quanto possibile, non voglio tempo per arrivare settimo o ottavo. Ho bisogno di una rosa con elementi esperti perché ci saranno momenti di difficoltà, ci sono squadre con elementi più forti di noi, ma giocheremo sempre per vincere, magari riusciremo a vincere solo qualche big match, ma non dovremo mai snaturarci, dobbiamo usare il tempo per costruire la nostra identità”.

Riccardo Bocchini, vice di Fabrizio Castori tecnico della Salernitana, ha commentato così il ko: “È normale che quando vai a cercare di ribaltare anche un gol solo che contro una Roma con questa qualità e capacità di tagliare le linee diventa tutto più difficile. Sul primo gol ci siamo fatti sorprendere, per quanto concedere un tiro alla Roma possa starci. Abbiamo fatto un buon primo tempo, eravamo carichi e concentrati nella ripresa perché consci del primo tempo fatto. Poi quando vai sotto ti devi sbilanciare un po’, prendi il 2-0 e diventa tutto più difficile. Abbiamo avuto un’occasione importante con Bonazzoli ma non siamo riusciti a concretizzare. La prestazione c’è stata, capiremo cosa abbiamo sbagliato. È stato anche un periodo turbolento, sappiamo che è difficile, ma questo deve darci la carica per le prossime partite”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA