Vieri-Ronaldo, gag su Instagram/ Bobo: “Giocato poco assieme!” E sul 5 maggio…

- Michela Colombo

Vieri-Ronaldo, gag su Instagram: siparietto tra i due ex giocatori dell’Inter tra rimpianti e dolci ricordi come ex compagni di squadra.

Vieri_Ronaldo_Inter_facebook_2018
Christian Vieri e Ronaldo, 3 anni insieme nell'Inter (da facebook.com/ronaldo)

In questi giorni difficili per il perdurare dell’emergenza sanitaria, dove si rimane chiusi in casa per la quarantena, ecco che spesso ci arriva dai profili social di sportivi e personaggi famosi l’occasione per fare una risata. L’ultimo siparietto divertente ce lo hanno offerto poi due grandi colonne della storia dell’Inter ovvero Christian Vieri e Ronaldo, che in una breve diretta Instagram sui propri profili, hanno dato vita a gag divertenti, lasciandosi anche andare ai ricordi della loro avventura comune sotto i colori nerazzurri. Nella breve chiamata sono stati tanti i temi che le due icone del calcio hanno trattato, ma certo grande spazio hanno meritato i ricordi comuni del loro periodo all’Inter, avventure durate dal 1999 al 2015 per Vieri e dal 1997 al 2002 per Ronaldo. Il viaggio nei ricordi per Bobo anzi comincia così: “Lippi mi chiama e mi chiede di andare all’Inter, io dico beh se devo andare a giocare con il brasiliano vengo vengo”.

VIERI-RONALDO, GAG SU INSTAGRAM: “IL 5 MAGGIO? ERA DESTINO”

Ovviamente questo è solo l’incipit di quello che è stato poi un vero viaggio nei ricordi in nerazzurro tra Vieri e Ronaldo, che hanno condiviso solo tre stagioni nel club meneghino. Proprio su questo il rammarico di Bobo è davvero grande: “Abbiamo giocato esattamente undici partite insieme, troppo poco cazzo. Volevo giocare di più con te”. Pronta in tal senso la risposta del brasiliano, che proprio in quegli anni visse i momenti forse più complicati della propria carriera, per via dei tanti gravi infortuni subiti. Ronaldo ha dunque riposto in diretta instagram: “E’ stato uno dei periodi più brutti della mia vita, è stata una sofferenza. Tu l’hai visto da vicino. Ero giovane, non avevo l’esperienza per affrontare queste situazioni. Non era una distorsione o un problema muscolare, mi è capitata una tendinite brutta brutta, non bastavano uno o due mesi. E’ stata una storia brutta”.

E verso la chiusura del collegamento un ultimo rimpianto per entrambi gli ex giocatori dell’Inter: il ricordo del 5 maggio 2002, ultima partita di Ronaldo in nerazzurro e il KO subito con la Lazio, che costo al club uno scudetto fino ad allora dato per certo: “Mamma mia, doveva essere così forse, il destino non so” il ricordo dello stesso brasiliano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA