Vincenzo Salemme/ Ruggini con Francesco Paolantoni a Top Dieci!

- Emanuele Ambrosio

Vincenzo Salemme tra gli ospiti della nuova puntata di Top Dieci su Rai1. E parlando di teatro rivela: “Dio è creazione continua, e il Teatro è così”

vincenzo salemme 2019 tv 640x300
Vincenzo Salemme, giudice a Tale e quale show

Vincenzo Salemme provoca Francesco Paolantoni a Top Dieci. Durante la quarta puntata del programma con Carlo Conti, il simpatico attore napoletano nota un certo acredine da parte di Francesco Paolantoni. Dopo aver fatto finta di nulla in un paio di occasioni, il concorrente partenopeo non resiste e si toglie alcuni sassolini nei confronti del comico, nonché concittadino Francesco Paolantoni. “Secondo me tu ce l’hai ancora con me per Tale e Quale Show!”, dice Vincenzo Salemme dopo una battuta poco felice. La sua frecciatina lascia di sasso Francesco Paolantoni, mentre Carlo Conti se la ride. Top Dieci inizia tra risate e provocazioni, in compagnia di Vincenzo Salemme. (Aggiornamento di Jaocpo D’Antuono)

Vincenzo Salemme di nuovo da Carlo Conti

Vincenzo Salemme tra gli ospiti della nuova puntata di Top Dieci, il varietà condotto da Carlo Conti su Rai1. L’attore e regista è senza alcun dubbio uno dei volti più amati non solo nel cinema, ma anche nel piccolo schermo visto che negli ultimi anni si è affermato come giudice proprio nel programma di successo Tale e Quale Show. Il suo primo grande amore resta però la recitazione dove ha saputo districarsi e farsi notare con egual successo sia sul grande e piccolo schermo, che in teatro. Parlando proprio del teatro, l’attore intervistato da teatro.it ha dichiarato: “se devo farmi un’idea di Dio lo immagino come un creatore perenne, non uno che ha creato e si è fermato. Lo immaginiamo sempre come un signore anziano, in pensione. Io invece ho un’idea di Dio che è un’idea atletica, dinamica, futurista. Dio è creazione continua, e il Teatro è così”. Salemme si è poi soffermato sulla sua carriera di attore di cinema, ma anche di teatro precisando: “faccio in genere il mio lavoro nello stesso modo in Teatro, al cinema e in tv, non dal punto di vista tecnico ma emotivo. Io emotivamente voglio raccontare a chi guarda una determinata emozione, poi come ci arrivi è un altro conto. Il Teatro è una cosa, il cinema è una cosa, la televisione un’altra”.

Vincenzo Salemme: “teatro o cinema? Mi piacciono entrambi”

Per Vincenzo Salemme però c’è una cosa fondamentale che ogni attore dovrebbe fare: vivere. “Secondo me gli attori devono fare un’esperienza fondamentale, senza la quale non possono fare gli attori: vivere! Chi non vive non può fare l’attore” ha detto a gran voce il regista e attore napoletano dalle pagine di teatro.it. Salemme è il chiaro esempio di come si possa far divertire allo stesso modo al cinema, in teatro e tv. Intervistato da erzebeth.it però l’attore ha raccontato di non aver alcun segreto: “penso che far ridere sia una cosa naturale. Ricordo che quando ero ragazzino a volte, pur avendo l’intenzione di dire una cosa seria, mi sembrava quasi di aver detto una sciocchezza perché chi mi stava di fronte rideva. Quindi ho capito che far ridere per me evidentemente era un fatto naturale. Poi, certo, ci vuole lo studio, l’esperienza”. Dietro tanto talento e bravura c’è anche lo zampino di maestri che lo hanno aiutato a far venire fuori tutto questo come ha raccontato proprio l’attore: “ho avuto dei buoni maestri: ho avuto la fortuna di conoscere artisti come Eduardo De Filippo, ho lavorato con suo figlio Luca e quindi, oltre la moltissima esperienza sul palco, ho potuto capire come si può far ridere. Non è che ci riesco sempre però ci provo sempre! Credo che il pubblico capisca e apprezzi il fatto che ci provo. Questo lo rende ben disposto”. Infine chiamato a scegliere tra teatro e cinema ha confessato: “mi piacciono entrambi., mi piace lavorare. Mi piace “mettere in scena”, è un modo per sopravvivere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA