Alfonso Signorini: “Sogno il ritorno del GF senza vip”/ “Un programma così manca”

- Alessandro Nidi

Alfonso Signorini ha confessato a “Casa Chi” di provare nostalgia per il Grande Fratello iniziale, quello dedicato alle persone comuni

Grande Fratello Vip 2021 Signorini 640x300
Alfonso Signorini

Alfonso Signorini è sempre più il cuore pulsante del Grande Fratello Vip. Il conduttore del popolare reality di Canale 5 è ormai un volto che gli italiani abbinano in maniera naturale al format televisivo targato Mediaset e gli ascolti da record della prima puntata non possono fare altro che confermare il “sentiment” generale nei confronti del giornalista e presentatore. Proprio in queste ultime ore, peraltro, Signorini, che è anche direttore del settimanale “Chi”, ha parlato di Grande Fratello nel corso della diretta di “Casa Chi”, andata in onda sui canali social del magazine, con particolare riferimento a Instagram.

Durante la chiacchierata con alcuni suoi colleghi, Alfonso Signorini ha acceso i riflettori su una tematica che spesso viene dibattuta, ma in maniera soltanto velata, nelle trasmissioni radio-televisive: ci sarà mai un ritorno sul piccolo scherma dello storico Grande Fratello, quello tradizionale, riservato ai cosiddetti NIP, le persone comuni? Per intenderci, stiamo parlando del reality che, nelle sue primissime edizioni, ha scoperto alcune celebrità poi negli anni divenute punti di riferimento della tv e del cinema, non ultimi Luca Argentero e il compianto Pietro Taricone.

ALFONSO SIGNORINI: “SI SENTE LA MANCANZA DEL GRANDE FRATELLO ORIGINALE”

Signorini, infatti, ha fatto proprio riferimento al Grande Fratello iniziale, che lui riaccoglierebbe con immenso piacere, spiegando poi le ragioni della sua posizione: “Ci sono tantissime storie e vite da raccontare, celebri o non celebri. Perché, allora, non riprendere in mano anche un Grande Fratello fatto di gente che non è popolare, ma che ha anche tantissimo da dire e da dare?”.

Un interrogativo che meriterebbe quantomeno una risposta da parte degli autori, anche se, successivamente, il presentatore ha voluto effettuare una doverosa precisazione: “Ora c’è la pandemia, fare casting è difficile, ma in linea di massima un programma come quello ci manca. Io alla sua conduzione? Per me potrebbe presentarlo chiunque, però credo che andrebbe ripescato e proposto in televisione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA