BELEN RODRIGUEZ E STEFANO DE MARTINO/ Criticati: “imbarazzanti” e “disastro completo”

- Rossella Pastore

Belen Rodriguez e Stefano De Martino criticati a La Notte della Taranta: ” imbarazzanti” e c’è chi precisa “Che c’azzeccano?Non se ne sentiva il bisogno”

Belen Rodriguez e Stefano De Martino
Belen Rodriguez e Stefano De Martino

La Notte della Taranta 2019 si è conclusa. L’accoppiata Belen Rodriguez e Stefano De Martino ha fatto storcere, e non poco, il naso a tantissimi fan dell’evento musicale di fine estate che non hanno minimamente approvato la scelta dei conduttori. Sui social, infatti, tantissime le critiche contro la coppia accusata di aver rovinato uno dei concerti più importanti della tradizione italiana. Ecco alcuni commenti pubblicati da alcuni utenti sui social: “come rovinare La notte della taranta? Ingaggiando Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Che c’azzeccano? Non se ne sentiva il bisogno. Peccato” scrive un telespettatore su Twitter. Non è l’unico a pensarla così, visto che si legge anche: “imbarazzanti le cavolate che sparano Belen e De Martino, da mettersi le mani nei capelli” a cui fa eco il post di un altro utente che punta il dito contro Belen: “ma dopo 10 anni di conduzione è mai possibile che la Rodriguez non abbia ancora imparato a presentare? Se ci aggiungiamo De Martino il disastro è completo”. Non solo critiche negative per la nuova coppia televisiva, che prossimamente condurrà anche il Festival di Castrocaro 2019, visto che un utente li difende scrivendo: “non sarà la Clerici o la Ventura, ma a me sembra che Belen ce la stia mettendo tutta. Troppe critiche, a volte immeritate”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Dopo la Taranta hanno “bisogno di una diagnosi”

“Eccoci qua!”, esclamano Belen Rodriguez e Stefano De Martino alla fine della Notte della Taranta. E rivolgono una domanda a Gino Castaldo, la penna esperta di Repubblica che li ha affiancati per tutto il tempo: “Dottore, dottor Castaldo, noi abbiamo bisogno della sua diagnosi. Dopo tutte queste ore di Taranta, saremo guariti (dal morso del ragno, ndr)? Guardaci”. Castaldo sta al gioco: “Forse sì, ma abbiamo ancora due pezzi a disposizione. Poi dobbiamo salutarci”. Prima della buonanotte, però, c’è spazio per dare un giudizio alla platea, che si è dimostrata particolarmente calorosa: “E’ come se la gente stesse sul palco”, commenta De Martino, “il pubblico della Taranta è parte fondamentale, integrante della serata”. Belen aspetta solo di salire sul palco: “Ricompariremo forse lì, per rubare un po’ di quella magia. Siamo onorati di essere stati invitati in qualità di ospiti”. Poi, rivolta a Castaldo: “Grazie per averci illuminato”. Replica: “Il mio obiettivo era non illuminarvi, ma guarirvi. E Belen: “Secondo me, per guarire, dovremmo salire sul palco. Speriamo di aver sciolto l’incantesimo anche a casa. Ciao a tutti, buonanotte”. (agg. di Rossella Pastore)

La sitcom dopo la Taranta

Belen Rodriguez e Stefano De Martino promossi da Rai 2. Dopo la “conduzione” della Notte della Taranta, anche se solo a bordo campo, Carlo Freccero li rivuole per un nuovo format. “Se si trovasse una bella sitcom su loro due”, ha dichiarato a Blogo, “sarei ben felice di fargliela fare. Come fosse una Casa Vianello. Due ossessionati da Instagram che si lasciano e si prendono continuamente. Casa Vianello all’epoca di Instagram. Non ne ho parlato ancora con loro due, ma mi piacerebbe molto”. Prima ancora dell’inizio, torna sulla scelta (discussa) di affidargli il commento di una manifestazione come questa. E dice che non rimpiange niente: “Belen e Stefano sono due personaggi tarantolati mediaticamente, sono dentro le onde mediatiche di Instagram, televisione e media. Li ho scelti apposta perché, oltretutto, sono belli. Vorrei che ogni coppia avesse la pizzica che hanno loro”. (agg. di Rossella Pastore)

Belli e innamorati

Belen Rodriguez e Stefano De Martino pronti per La Notte della Taranta 2019. Polemiche a parte, la coppia dell’estate 2019 e dello showbusiness sarà al timone del Concerto dedicato alla tradizione musicale salentina che si terrà questa sera a Melpignano, in provincia di Lecce, e trasmesso in diretta su Rai2. Belli ed innamorati più che mai, Stefano e Belen sono stati duramente attaccati da un gruppo di intellettuali al punto da promuovere una petizione online per rimuoverli dal loro incarico di ‘conduttori’. A placare gli animi ci ha pensato Carlo Freccero, direttore di Rai2, che dalla pagine del Corriere del Mezzogiorno, ha precisato: “racconteranno al pubblico che cos’è la Taranta, cosa rappresenta, cosa significa. Saranno, cioè, dei mediatori che, con l’aiuto di un giornalista molto competente che è anche un antropologo, dovranno spiegare al pubblico il significato della Notte della Taranta”. Parlando, invece, della petizione online, Freccero ha detto: “se il gruppo di pressione è così importante la Notte della Taranta ritorna su Rai 5 su cui avrà una diffusione molto ridotta”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Belen Rodriguez e Stefano De Martino, petizione online per mandarli via

“Appello alla dignità” per levare Belen Rodriguez e Stefano De Martino dal timone della Notte della Taranta. Ed evitare, a detta degli intellettuali, la deriva trash del Concertone. All’annuncio di Carlo Freccero, direttore di Rai 2 che ha operato la scelta, i puristi sono insorti. Non è possibile delegare a due personaggi del gossip la conduzione di uno spettacolo tanto impegnato. Sul web è stata indetta una petizione per mandarli via, o meglio, per far cambiare rotta alla Fondazione. Il documento ha raccolto le firme di 18 artisti e docenti universitari, tra cui il professor Andrea Carlino. L’accusa è di aver tolto “dignità ad una manifestazione che è stata unico e speciale luogo di studio e di (re)invenzione della tradizione musicale salentina, di metissage culturale e sociale, di coinvolgimento della comunità locale e di lavoro scrupoloso sulle fonti della cultura popolare”. “Ci chiediamo perché”, proseguono, “questa paziente costruzione, questo meraviglioso progetto creativo culturale, sociale e politico, debba ora infrangersi vendendo l’anima del Salento al gossip al trash, al populismo, all’acchiappa-audience e all’acchiappa-chiappe”.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino: saranno solo mediatori

Nessuna risposta da parte di Belen Rodriguez e Stefano De Martino. La polemica, insorta a giugno, non li ha coinvolti direttamente. A difenderli ci ha pensato in primis la Fondazione, precisando che “Belen e Stefano De Martino non saranno sul palco del Concertone ma commenteranno la diretta da ospiti del backstage come già dichiarato ufficialmente dal direttore di Rete Carlo Freccero”. Dunque sentiremo solo la loro telecronaca, non li vedremo presentare gli ospiti. In un’intervista al Corriere del Mezzogiorno, Freccero li ha chiamati “mediatori“: “Racconteranno al pubblico che cos’è la Taranta, cosa rappresenta, cosa significa. Saranno, cioè, dei mediatori che, con l’aiuto di un giornalista molto competente che è anche un antropologo, dovranno spiegare al pubblico il significato della Notte della Taranta”.

Freccero difende Belen Rodriguez e Stefano De Martino

In difesa di Belen Rodriguez e Stefano De Martino, il direttore ci è andato giù pesante, rispedendo le accuse ai mittenti: “Gli accademici a volte diventano un po’ trash (…) Sono rimasto colpito per la loro superficialità. Ne esce fuori in qualche modo un sessismo da andropausa. Il loro linguaggio mi sembra ossessivo”. L’intento di Freccero era farne uno show più popolare: “Se il gruppo di pressione è così importante la Notte della Taranta ritorna su Rai 5 (canale su cui è stata trasmessa lo scorso anno, ndr) su cui avrà una diffusione molto ridotta”. Poi garantisce che non c’è pericolo che la Taranta perda la sua essenza, anzi. Al massimo diventerà il Sanremo dell’estate: “Noi riprendiamo il programma e siccome vogliamo che ci sia un grandissimo successo, aggiungiamo due mediatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA