REAL MADRID-MILAN/ Delusione Allegri: in Europa serve altro!

Il tecnico rossonero molto amareggiato per la prestazione opaca dei suoi

20.10.2010 - La Redazione
allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

REAL MADRID-MILAN – Si conclude con il risultato di 2 a 0 la sfida fra il Real Madrid e il Milan giocata ieri sera al Bernabeu. Una vittoria netta quella degli uomini di Josè Mourinho mai impensieriti, se non in alcune rare occasioni, dai giocatori in rossonero. Il Milan è apparso opaco, spento, senza idee e lento, l’opposto rispetto alla dinamicità dei Galacticos.

«Non abbiamo avuto la cattiveria necessaria per andare a cercare il vantaggio – commenta Massimiliano Allegri al termine dell’incontro – Il Real ha fatto una grande partita e ha meriti straordinari. Ma noi avevamo gli spazi per giocare e non li abbiamo sfruttati. Nel primo quarto d’ora, fino al gol di Ronaldo, abbiamo permesso ai madridisti di venire a rubarci palloni importanti e di schiacciarci nella nostra metà campo. Dopo abbiamo iniziato a giocare meglio, in verticale. Alla fine credo che i meriti siano stati del Real, ma che ci siano stati anche nostri demeriti».

Poi l’allenatore livornese aggiunge: «Il primo quarto d’ora è stato uguale a quello dell’amichevole a Barcellona, allora siamo usciti indenni, stavolta no. Abbiamo commesso errori che non si devono ripetere, ma tutto il male non viene per nuocere. Questa partita ci ha fatto capire che per essere competitivi in Europa bisogna fare altre prestazioni, non tanto come gioco, ma soprattutto come cattiveria». L’ex Cagliari non è comunque preoccupato in previsione passaggio del turno: «Mancano 5- 6 punti per passare il turno – conclude – l’Ajax ha vinto, ma era immaginabile. Non sono preoccupato, sapevamo che l’aggancio era possibile, ma abbiamo due partite in casa e una fuori, sono ancora fiducioso e convinto che passeremo il turno» .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori