EUROPA LEAGUE/ Suarez: sarà un affare tra squadre spagnole. E su Bielsa… (esclusiva)

- int. Luis Suarez

Dominio iberico in Europa League: le due semifinali vedranno affrontarsi Atletico Madrid-Valencia e Sporting Lisbona-Athletic Bilbao. Il commento di Luis Suarez (esclusiva).

bielsa_r400
Bielsa, allenatore Athletic Bilbao (Foto Infophoto)

Una serata di grande calcio, quella di stasera in Europa League, ingiustamente snobbata dal calcio italiano. L’Atletico Madrid ospita il Valencia, lo Sporting Lisbona riceve l’Athletic Bilbao. Tre squadre spagnole e una portoghese. Questa Europa League non uscirà dalla penisola iberica, come nella scorsa stagione quando c’erano in semifinale tre squadre lusitane e una spagnola. I due incontri dovrebbero essere molto interessanti. La finale dell’Europa League 2012 si svolgerà a Bucarest, in Romania, il prossimo 9 maggio. Abbiamo sentito uno dei più grandi giocatori del calcio spagnolo di sempre, bandiera della Grande Inter degli anni 60 e Pallone d’oro nel 1960, Luisito Suarez. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net. 

Dominio spagnolo in Europa League: tre semifinaliste su quattro…

E’ un periodo buono per il calcio spagnolo, con squadre di buon livello che oltre a lanciare giocatori del nostro paese, riescono a trovare stranieri di alto livello. Questo spiega anche la presenza di tre squadre spagnole in semifinale.

Come vede Atletico Madrid-Valencia?

Vedo leggermente favorito nei due confronti il Valencia, che forse ha qualcosa in più dell’Atletico Madrid.

E come vede Sporting Lisbona-Athletic Bilbao?

L’Athletic dovrebbe fare sua questa semifinale. Nei due incontri dovrebbe dimostrare la sua superiorità. Ha anche un vantaggio: oltre a essere forte in casa, sa giocare molto bene anche in trasferta, dove ha sempre disputato in questa Europa League degli ottimi incontri.

I bookmakers inglesi danno la squadra basca favorita per la vittoria finale: condivide?

Potrebbe essere così, ma poi in una finale unica può veramente succedere di tutto. Comunque le mie simpatie vanno a questa squadra che ha solamente giocatori baschi nelle sue fila e sta riuscendo a fare cose importanti in questa Europa League. 

Secondo lei Bielsa sarebbe l’allenatore giusto per l’Inter?

Bielsa sarebbe l’allenatore giusto per tante squadre, non solo per l’Inter. Bisognerà vedere se lascerà l’Athletic Bilbao perché ha un contratto e credo proprio che intenda rispettarlo. E’ una persona seria, uno che mantiene la parola. L’Inter l’aveva cercato anche in passato ma si era già messo d’accordo con i baschi.

Intanto tra Champions e Europa League ci sono cinque spagnole su otto semifinaliste…

E’ un grande momento per il calcio spagnolo. Credo che alla fine a vincere le coppe saranno due club spagnoli, perché penso che in Champions assisteremo a una finale tra Barcellona e Real Madrid. Se accadesse così sarebbe un vero spettacolo, una manna per la stampa.

Spagna quindi ancora favorita per gli Europei?

Potrebbe essere così perchè è una nazionale fortissima, che se vincesse anche gli Europei entrerebbe nella leggenda del calcio. Europei, Mondiali e ancora Europei…

Tutto lo sport spagnolo però è ai vertici. Da cosa dipende?

Penso che al di là del sistema sportivo contano i momenti in cui vengono fuori i campioni. Questo attualmente è così e la Spagna ne trae tutti i suoi benefici.

E’ giusto nominare anche il Portogallo: dopo la finale tutta lusitana della scorsa stagione ripropone una squadra in semifinale…

Il calcio portoghese sta facendo bene da tempo. E’ un football di buon livello con squadre competitive e la presenza di campioni come Cristiano Ronaldo. Merita un elogio particolare.

L’Europa League in ogni caso come la scorsa stagione rimarrà nella penisola iberica…

Questo è un dato di fatto ormai.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori