Rinnovo Icardi/ Ultime notizie Inter, Marotta chiede silenzio: l’ex agente di Maurito contro Wanda Nara

Rinnovo Icardi, alta tensione tra l’Inter e Wanda Nara: la moglie-agente chiede più soldi, la dirigenza rinvia i discorsi al 2019.

19.12.2018, agg. alle 15:36 - Carmine Massimo Balsamo
rinnovo icardi
Mauro Icardi e la moglie Wanda Nara (Instagram)

Wanda Nara al centro delle polemiche, le uscite della moglie-agente di Mauro Icardi non sono affatto piaciute in casa Inter. Le trattative per il rinnovo del centravanti rosarino proseguono, con la showgirl argentina che è finita nel mirino di Abian Morano, ex procuratore del capitano del Biscione: «Icardi come attaccante ha dato tantissimo sul campo, il suo lavoro è fenomenale. E’ cresciuto tantissimo nel calcio italiano perché la sua mentalità e il suo fisico sono perfetti per il campionato italiano, ma Wanda pensa solo ai soldi e non al valore del capitano dell’Inter. Questo è un elemento negativo, che ai tifosi non piace». Prosegue l’agente FIFA ai microfoni di Radio Sportiva: «Ausilio e Marotta hanno esperienza e sapranno qual è la cosa migliore da fare. Wanda Nara può parlare di rinnovo, ma non va bene il modo in cui l’ha fatto: non puoi dire ‘I numeri di Icardi sono questi’ e mettere tutto nei social. Bisogna andare all’Inter e parlare, non divulgare tutto su internet». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

RINNOVO ICARDI, ZANETTI: “MAURO E’ FELICE”

Beppe Marotta in versione mr Wolf in Pulp Fiction: appena arrivato all’Inter come nuovo amministratore delegato, il dirigente è chiamato a risolvere la grana del rinnovo di Mauro Icardi. La tensione tra dirigenza e Wanda Nara si è rialzata e ora l’ex Juventus ha messo a tacere tutti: punterà sulla sua fantasia costruttiva per raggiungere l’intesa tra le parti e blindare il capitano del Biscione. Il vicepresidente Javier Zanetti si è espresso così ai microfoni di Radio Deejay: «E’ una questione di rispetto, ognuno ha il suo ruolo: la cosa più importante è che lui sia contento, noi lo vediamo sempre ed è felice». La fumata bianca potrebbe arrivare sulla base di un rinnovo fino al 30 giugno 2024 da 7,5 milioni di euro più bonus, fino a toccare gli 8,5 milioni di euro. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

RINNOVO ICARDI, TENSIONE INTER-WANDA NARA

Il rinnovo di Mauro Icardi con l’Inter ora diventa un caso. Scacciate le sirene di mercato in estate, l’attaccante nerazzurro sta trattando da diversi mesi il prolungamento del contratto ma la fumata bianca tra la moglie-agente Wanda Nara e la dirigenza tarda ad arrivare. E nelle ultime ore è stato registrato un duro botta e risposta tra la showgirl argentina e Piero Ausilio: a gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il neo amministratore delegato Beppe Marotta, che ha spiegato che «ci sono sedi e luoghi giusti dove parlare e nel rispetto dei ruoli. Icardi è un giocatore importante al quale vanno riconosciuti anche economicamente i meriti: loro non hanno ritenuto congrua la nostra proposta di mesi fa, ma sono certo che arriveremo a una conclusione positiva», le sue parole a RMC Sport.

RINNOVO ICARDI, MORATTI: “SPERO RIMANGA ALL’INTER”

Wanda Nara chiede più dei 6 milioni proposti dalla dirigenza e Giuseppe Marotta ha deciso di rinviare i discorsi a gennaio. Al momento l’ex Sampdoria percepisce 4,5 milioni di euro e sulle sue tracce ci sono Paris Saint-Germain e Real Madrid: il Biscione non ha alcuna intenzione di privarsi del suo bomber, ma sarà necessario fare un passo in avanti nelle contrattazioni, cercando di avvicinarsi ai 10 milioni richiesti da Wanda. Intervistato da Fc Inter News, l’ex presidente Massimo Moratti ha detto la sua sulla vicenda: «Rinnovo Icardi? Non so di cosa si tratti, ma spero che rimanga all’Inter perché è il più determinante e non possiamo perderlo». Il direttore di Tele Lombardia Fabio Ravezzani si schiera al fianco di Ausilio: «Impeccabile la risposta di Ausilio a Wanda Nara. Dura il giusto, mai offensiva. Icardi ha rifiutato l’adeguamento del contratto due mesi fa. La presunta trattativa estiva con la Juve denunciata dalla show girl derubricata come cinepanettone. L’Inter non si piega e fa bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA