Diretta/ Parma Bologna (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: i gol non arrivano nel derby emiliano

- Mauro Mantegazza

Diretta Parma Bologna streaming video e tv: quote, probabili formazioni, orario e risultato live della partita al Tardini per la 17^ giornata di Serie A

Inglese_Deiola_Parma_Inter_lapresse_2018 Diretta Parma Roma (Foto LaPresse)

DIRETTA PARMA BOLOGNA (RISULTATO FINALE 0-0): I GOL NON ARRIVANO NEL DERBY EMILIANO

Né Parma né Bologna sono riuscite a sbloccare il risultato, col derby emiliano allo stadio Tardini terminato senza reti. Negli ultimi 20′ di gara il Parma si è fatto vedere soprattutto con le iniziative del vivace Sprocati, che ha cercato di innescare Inglese e ha cercato personalmente la conclusione, senza fortuna. Dall’altra parte il Bologna al 34′ e al 36′ del secondo tempo ci ha provato con conclusioni dalla distanza di Santander e di Svanberg che non hanno centrato il bersaglio. Nel finale ha prevalso la paura di perdere, è arrivata un’ammonizione per Danilo nel Parma, quindi dopo 4′ di recupero l’arbitro ha posto fine alla contesa, con Parma-Bologna che si chiude sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Parma Bologna in diretta tv sarà trasmessa esclusivamente da Sky, essendo il derby emiliano al Tardini una delle sette partite disponibili sulla televisione satellitare per questa 17^ giornata di Serie A. Di conseguenza questo significa pure che gli abbonati avranno a disposizione anche la possibilità della diretta streaming video, che sarà garantita tramite il servizio Sky Go.

GOL ANNULLATO A CALABRESI

Il secondo tempo allo stadio Tardini inizia con un’ammonizione a Mattiello tra le fila del Bologna per un intervento falloso su Siligardi. Qualche problema fisico per Barillà dopo uno scontro con Mbaye, ma il centrocampista del Bologna è in grado di proseguire il match. Lo stesso Mbaye al 12′ si immola su una conclusione insidiosa di Inglese, quindi al quarto d’ora si accende una furibonda mischia nell’area gialloblu con Calabresi che prima coglie il palo di testa, poi ribadisce in rete. Il gol viene però annullato per fuorigioco, col VAR che conferma la decisione del direttore di gara. Al 18′ della ripresa prima sostituzione per il Parma con Sprocati che sostituisce Siligardi: l’ex Salernitana porta una certa vivacità nella manovra offensiva parmense, e Skorupski deve nel frattempo respingere di pugno una punizione di Scozzarella. Arrivati ormai a metà ripresa, tra Parma e Bologna il risultato è ancora a reti bianche. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI SILIGARDI, NAGY E SCOZZARELLA

La fase centrale del primo tempo vede il Parma dettare comunque i ritmi della partita, con Gervinho molto vivace ma sempre ben chiuso dalla difesa felsinea. Alla mezz’ora ancora un cartellino giallo per il Parma, ammonito Siligardi per proteste, subito dopo un intervento da dietro di Nagy su Scozzarella costa l’ammonizione anche al calciatore rossoblu. Il Bologna prova a scuotersi dal torpore offensivo al 35′ con un sinistro di Palacio agevolmente bloccato da Sepe, proprio l’attaccante argentino viene toccato duro al 39′ da Scozzarella, che finisce a sua volta sul taccuino dell’arbitro. Qualche capovolgimento di fronte e dopo 1′ di recupero si va negli spogliatoi col derby emiliano ancora bloccato sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

SUBITO PALO DI SILIGARDI!

Ottima partenza del Parma in questo derby della via Emilia contro il Bologna: dopo appena 1′ i gialloblu sfiorano il vantaggio con una scivolata di Svanberg che si trasforma in un assist involontario per Siligardi, che scarica a rete trovando però un clamoroso palo a Skorupski battuto. Gioca bene il Parma, col Bologna che nella fase iniziale del match si accontenta delle ripartenze vivendo delle iniziative di un Palacio che resta troppo isolato. Al 10′ ci prova ancora Siligardi con una gran botta che finisce sul fondo, quindi al 17′ è Rigoni che trova potenza e precisione, ma anche Helander sulla traiettoria del pallone, col difensore rossoblu che si immola evitando il vantaggio della squadra di D’Aversa. Al 21′ arriva il primo cartellino giallo della partita, per Bruno Alves: diffidato, il difensore del Parma sarà costretto a saltare la prossima trasferta di Firenze. Al 23′ del primo tempo risultato ancora fermo sullo 0-0 tra Parma e Bologna. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

In vista di Parma Bologna, che avrà inizio fra pochissimi minuti, possiamo adesso analizzare qualche statistica sulle due formazioni che daranno vita a una partita di sicuro interesse per i rispettivi obiettivi in questa Serie A. Il Parma ha finora vinto sei partite, ne ha pareggiate tre e perse sette, ha totalizzato in tutto 16 gol, subendone 21. Gli assist totali ammontano a 6, mentre i tiri sono in tutto 119 e 61 sono le volte in cui la compagine ducale di Roberto D’Aversa ha tirato in porta; 58 è il numero relativo ai tiri fuori dallo specchio. Il Bologna attesta invece due vittorie, sei pareggi e otto sconfitte; ha segnato 13 reti, subendone 24. Gli assist totali della squadra rossoblù sono 11, mentre i tiri totali sono 133, inoltre 61 sono le volte in cui la compagine felsinea ha tirato in porta, 72 quelle in occasione delle quali la palla è finita abbondantemente fuori dai pali. Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Parma Bologna avrà inizio! PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Gagliolo; Rigoni, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi. A disposizione: Frattali, Bagheria, Stulac, Deiola, Ceravolo, Ciciretti, Gobbi, Gazzola, Biabiany, Deiola, Dezi, Sprocati. Allenatore: D’Aversa. BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Dzemaili, Nagy, Svanberg, Mbaye; Palacio, Santander. A disposizione: Da Costa, Santurro, De Maio, Dijks, Gonzalez, Paz, Donsah, Krejci, Valencia, Destro, Falcinelli, Okwonkwo, Orsolini. Allenatore: Inzaghi.

GLI ALLENATORI

Roberto D’Aversa e Pippo Inzaghi si affrontano nella sfida Parma-Bologna. Nonostante il tecnico gialloblù abbia meno esperienza è un tecnico decisamente più offensivo del conservativo Superpippo. L’italo tedesco ama schierarsi con un 4-3-3 decisamente offensivo e dotato di grande proiezione in attacco. La sua squadra gioca un calcio moderno che si sviluppa molto in verticale più che in orizzontale. In media in 87 gare sulla panchina degli emiliani ha raccolto 1.75 punti a partita. Dall’altra parte invece c’è un tecnico che quest’anno ha dimostrato un’insolita predisposizione alla fase difensiva, considerando che da calciatore è stato un grande attaccante. Già con Milan e soprattutto Venezia aveva fatto vedere che preferiva difendere a offendere, non sempre con eccezionali risultati. E’ proprio per questo che con i felsinei non ha trovato ancora grande feeling e anzi rischia l’esonero da diverse giornate. In 18 presenze al Bologna ha per ora raccolto una media di un punto a partita senza riuscire tra l’altro a giocare come vorrebbe il pubblico abituato al bel calcio nonostante i pochi trofei in bacheca. (agg. di Matteo Fantozzi)

TESTA A TESTA

Si avvicina la diretta di Parma Bologna e di conseguenza può essere molto interessante fare un tuffo nella storia di questo sentito derby emiliano che è stato disputato per 41 volte nella storia. Il bilancio è in quasi perfetta parità con dodici vittorie per il Parma, undici successi del Bologna e ben diciotto pareggi che spiegano benissimo l’equilibrio della sfida lungo la Via Emilia. Il Parma è leggermente davanti anche per il numero dei gol segnati, che sono 39 per i ducali contro 37 per il Bologna. Le due partite più importanti furono quelle dello spareggio salvezza al termine della Serie A 2004-2005, quando il fattore campo saltò completamente e così il Bologna fu retrocesso a causa dello 0-2 subito al Dall’Ara nella partita di ritorno nonostante all’andata avesse vinto al Tardini per 0-1. Il fattore campo non determina in effetti differenze così clamorose: a Parma sette vittorie per i padroni di casa su 21 precedenti, con quattro successi esterni per il Bologna e ben dieci pareggi. Negli ultimi quattro anni Parma e Bologna non hanno mai militato nello stesso campionato, dunque questo sarà il gradito ritorno di un derby che manca dal 13 aprile 2014. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Parma Bologna sarà diretta oggi da Rosario Abisso: al fischietto della sezione di Palermo è stata dunque affidata questa sfida delicata, derby dell’Emilia anche piuttosto sentito. Il fischietto siciliano ha supervisionato 31 incontri di Serie A, con cifre che corrispondono a 125 ammonizioni, 6 espulsioni e 12 calci di rigore. Ha incontrato una sola volta il Parma, in occasione di una sconfitta esterna per 3-0 contro l’Atalanta; sono invece 5 i precedenti con il Bologna, che con lui ha un andamento positivo (3 vittorie, un pareggio e una sconfitta). Gli assistenti di linea allo stadio Tardini saranno Giacomo Paganessi di Bergamo e Domenico Rocca di Vibo Valentia. Quarto uomo Francesco Fourneau di Roma 1, col VAR Marco Piccinini di Forlì e l’AVAR Damiano Di Iorio della sezione Vco. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Parma Bologna, diretta dall’arbitro Rosario Abisso, si gioca alle ore 18.00 di questa sera, sabato 22 dicembre, per la diciassettesima giornata di Serie A allo stadio Ennio Tardini, che sarà palcoscenico di questo derby emiliano sempre molto sentito. Parma Bologna metterà di fronte due formazioni con ambizioni piuttosto differenti e questo va a merito del Parma di Roberto D’Aversa. I ducali infatti, pur reduci dalla sconfitta contro la Sampdoria, sono a quota 21 punti in classifica e dunque più vicini a chi lotta per un posto in Europa League piuttosto che alla dura lotta di chi deve lottare per non retrocedere, che avrebbe dovuto essere l’orizzonte più credibile per una squadra neopromossa nel massimo campionato. Le difficoltà sono dunque tutte per il Bologna di Filippo Inzaghi, che ha dato sollievo alla propria panchina con il pareggio contro il Milan di martedì sera, ma resta terzultimo con appena 12 punti. Se il campionato finisse oggi il Bologna sarebbe retrocesso e già questo basta a dire quanto i felsinei abbiano bisogno di punti…

PROBABILI FORMAZIONI PARMA BOLOGNA

Parlando adesso delle probabili formazioni per Parma Bologna, dobbiamo osservare che Roberto D’Aversa deve fare i conti con diverse assenze. Il suo Parma dovrebbe comunque schierarsi con un modulo 4-3-3 che dovrebbe prevedere Sepe fra i pali, protetto da una difesa a quattro con Iacoponi a destra, Bruno Alves e Bastoni centrali e Gagliolo a sinistra. A centrocampo ci attendiamo il terzetto titolare formato da Scozzarella in cabina di regia affiancato dalle mezzali Rigoni e Barillà, in attacco invece il tridente con le due ali Siligardi e Di Gaudio in appoggio alla prima punta Inglese. Parma dunque quasi tutto italiano, Bologna invece a trazione straniera nel 3-5-2 di Filippo Inzaghi. In porta Skorupski, protetto dalla retroguardia a tre con Calabresi, Danilo ed Helander. Nel folto centrocampo a cinque ecco Nagy perno centrale affiancato dalle mezzali Orsolini e Poli, con Mattiello esterno destro e Dijks a sinistra mentre il tandem titolare d’attacco dovrebbe essere formato ancora una volta da Palacio e Santander.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo a pronostico e quote per Parma Bologna: secondo l’agenzia di scommesse sportive Snai sarà favorito il segno 1 per la vittoria casalinga del Parma, quotato a 2,40, mentre è da notare che per il pareggio (segno X) si sale a 3,20 ed infine un successo esterno da parte del Bologna in questo derby emiliano varrebbe 3,05 volte la posta in palio per chi avrà scommesso sul segno 2.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie