CALCIOMERCATO MILAN/ Ultime notizie, chieste informazioni su Ferreira Carrasco

Calciomercato Milan, ultime notizie 2 gennaio: si lavora al rinnovo per Ignazio Abate. Con il difensore di andrà avanti fino al 2020.

02.01.2019, agg. alle 18:19 - Mauro Mantegazza
MilanCagliari_Abate
Ignazio Abate (Lapresse)

Il calciomercato del Milan va avanti con un budget davvero modesto e l’opportunità di buttarsi solo sulle occasioni. È così che nasce l’idea Yannick Ferreira Carrasco che secondo TuttoMercato Web vuole lasciare la Cina. L’esterno d’attacco belga sembra aver chiesto la cessione al Dalian Yifang che lo aveva acquistato per 27 milioni di euro un anno fa dall’Atletico Madrid. Il ragazzo non sarebbe felice di aver perso il posto nella nazionale lusitana e inoltre avrebbe dei problemi con i suoi compagni di squadra. Il club meneghino avrebbe chiesto il prestito con diritto di riscatto a giugno prossimo. L’opportunità è interessante anche perché sarebbe perfetto per il 4-4-2 di Gennaro Gattuso, in grado di giocare sia a destra che a sinistra dando fiato a Suso e Hakan Calhanoglu. Ferreira Carrasco è poi ancora molto giovane visto che nonostante l’esperienza internazionale è nato nel settembre del 1993 e quindi ha compiuto da poco 25 anni. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI LAVORA AL RINNOVO DI ABATE

Non è però solo ai movimenti di mercato che la dirigenza del Milan volge la propria attenzione in queste intensissime settimane ma pure al capitolo rinnovi. Ecco infatti che secondo quanto ci arriva dalla redazione del portale tuttomercatoweb il club del Diavolo si sta mettendo in contatto con l’entourage di Ignazio Abate per rinnovare il contratto, in scadenza il prossimo giugno2019. L’affare pare debba chiudersi nei prossimi giorni per la felicità entrambe le parti in causa e già a breve vi saranno contatti più importanti tra la dirigenza del Milan e Mino Raiola, agente dello stesso Abate. Secondo le prime indiscrezioni l’accordo sul tavolo è per il prolungamento del contratto del calciatore classe 1986 fino all’estate del 2020. Di certo il Milan ha tutte le regioni per trattenerlo: in questi ultimi mesi, complice pure la grave emergenza infortuni, il giocatore ha convinto tutti per prestazioni, continuità, spirito di sacrificio e attaccamento alla maglia. (agg Michela Colombo)

L’UDINESE BLOCCA DE PAUL

Rodrigo De Paul è uno dei nomi più stuzzicanti fatti in questi giorni per quanto riguarda il calciomercato del Milan, ma l’argentino è un giocatore fondamentale per l’Udinese, che è in lotta per la salvezza e non ha alcuna intenzione di privarsi del giocatore forse più importante della squadra di Davide Nicola. Lo ha ribadito Daniele Pradè, direttore sportivo dell’Udinese, nel corso di una intervista concessa a Il Messaggero, nella quale ha parlato anche di De Paul, recentemente accostato proprio al Milan: “Rodrigo è stato il nostro trascinatore fino alla gara con la Roma e lo sarà ancora. Con il Cagliari è venuto in ritiro nonostante la squalifica, un gesto che ho apprezzato molto”. De Paul insomma è inserito pienamente nel progetto Udinese e per convincere la società a cederlo già a gennaio servirebbe probabilmente un’ottima offerta economica, cioè proprio quello che il Milan attualmente non si può permettere. Con queste premesse, a Rodrigo De Paul eventualmente i rossoneri ripenseranno solamente a giugno, sperando che nel frattempo sia arrivato il quarto posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MORATA IN PRESTITO SECCO?

Alvaro Morata resta il sogno di calciomercato del Milan: un sogno certamente difficile, ma meritano comunque di essere riportate con attenzione le notizie che hanno a che fare con l’attaccante spagnolo attualmente in forza al Chelsea. Il Giornale crede che Morata al Milan si possa ancora fare, anche se con la formula del prestito secco da qui al termine della stagione. Lo spagnolo potrebbe anche accettare un prestito di sei mesi visto che Maurizio Sarri spesso gli preferisce Eden Hazard nell’inedita veste di falso nueve. Sappiamo che Morata ha forti legami con l’Italia e di conseguenza non gli dispiacerebbe vivere sei mesi a Milano, in attesa di decidere cosa fare nella prossima estate. Stando all’indiscrezione, Morata potrebbe approdare al Milan nonostante la presenza in rosa di Gonzalo Higuain. Leonardo dunque sarebbe intenzionato a fare un tentavo con i Blues per chiedere il centravanti in prestito secco fino a giugno, un grande rinforzo per l’attacco con l’obiettivo del quarto posto e senza spese folli, in rispetto delle necessità di bilancio. Sarebbe poi più difficile pensare di trattenerlo nella prossima stagione, ma per queste valutazioni ci sarà tempo più avanti… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IDEA GABBIADINI

Manolo Gabbiadini è nel mirino del Milan sul calciomercato di gennaio, ma la strada è in salita per motivi strettamente economici, che purtroppo per il Milan in questa fase sono un problema non di poco conto. Sappiamo che i rossoneri cercano un rinforzo per il loro reparto offensivo che nella prima parte della stagione spesso non ha convinto. Tra i nomi in primo piano ci sarebbe appunto quello di Gabbiadini, che sembra gradire la destinazione rossonera per tornare nella nostra Serie A in una piazza di spicco e con l’obiettivo del quarto posto; il Southampton, squadra nella quale attualmente milita Manolo, non vuole però sentir parlare di prestito e ha fissato in 12 milioni di euro il prezzo del cartellino di Gabbiadini. Una spesa eccessiva per il Milan, che dunque per ora deve mettere in secondo piano il nome dell’attaccante ex Sampdoria. I Saints sperano in ricche offerte da Russia e Turchia: se così non fosse, nella seconda metà di gennaio il Milan potrebbe tornare alla carica per Manolo Gabbiadini. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BORINI IN USCITA

Nel calciomercato del Milan uno dei nomi caldi in uscita in questi giorni è Fabio Borini. La cessione che può portare più soldi nelle casse rossonere è proprio quella di Borini, stando a quello che scrive La Gazzetta dello Sport. Le cifre sono gustose anche per il giocatore, perché i cinesi dello Shenzhen sono pronti a mettere sul piatto un triennale da 5 milioni netti a stagione, il doppio di quanto Borini guadagna attualmente al Milan. Affare dunque praticamente già fatto per quanto riguarda l’accordo fra lo Shenzhen e Borini, bisogna trovare invece l’intesa sul cartellino tra le due società, ma pure in questo caso le parti non sono lontane. I cinesi offrono una cifra tra attorno ai 7 milioni di euro, il Milan ne chiede una decina. Distanza ridotta, l’affare potrebbe andare in porto in tempi molto brevi dando alla società rossonera un po’ di liquidità di cui in via Aldo Rossi hanno sicuramente bisogno in tempi di fair-play finanziario. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PIACE STEFANO SENSI

Nel calciomercato del Milan il nome di Stefano Sensi è in primo piano in queste ore. Oggi ne parla infatti Tuttosport, che identifica nel centrocampista del Sassuolo uno dei nomi al centro delle strategie di mercato del club rossonero. Il quotidiano sportivo piemontese parla degli ottimi rapporti tra la società milanista e l’agente di Sensi, Giuseppe Riso, che potrebbero favorire la trattativa. Il problema è sempre lo stesso per il Milan in questo periodo, tanto che per ora neanche il feeling con il procuratore basta a far decollare la trattativa. Parliamo naturalmente dei paletti dovuti al Fair Play Finanziario, che non consentiranno al Milan di spendere cifre importanti a gennaio. I rossoneri pensano infatti alla formula del prestito con diritto di riscatto per Sensi, ma il Sassuolo non sembra gradire molto questa possibilità. Ci sarà tutto il mese per provare a trovare un accordo, ma per adesso bisogna dire che l’affare non si presenta come dei più facili, anche perché il Sassuolo non ha esigenze di fare cassa – ricordate il caso Politano Napoli dello scorso gennaio? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LAXALT IN PARTENZA?

Il calciomercato del Milan ci regalerà un mese di gennaio intenso ma anche complicato, considerati i vincoli imposti dalla Uefa che già non ha gradito molto l’acquisto di Paqueta da parte di una società che è sotto stretta osservazione per il fair-play finanziario. Leonardo è chiamato a rinforzare il Milan, ma inevitabilmente molto dipenderà anche dalle cessioni che il club sarà costretto a fare per finanziare il calciomercato in entrata. Chiediamoci allora con quali giocatori il Milan potrebbe fare cassa: uno di questi è Diego Laxalt. Il portale Calciomercato.com riferisce che il Newcastle si è mosso tramite un intermediario per Laxalt. La società inglese – e in particolare l’allenatore dei Magpies, che è Rafa Benitez – infatti sarebbe molto interessata all’uruguaiano classe 1993 ed ex Genoa, tanto che nei prossimi giorni dovrebbe arrivare un’offerta ufficiale al Milan per Laxalt, anche se al momento non se ne conosce ancora l’entità.

CALCIOMERCATO MILAN: LAXALT NEL MIRINO DEL NEWCASTLE

Nonostante una prima parte di stagione poco esaltante, come d’altronde per molti compagni di squadra, Laxalt è molto contento al Milan e ha un buon rapporto con Gattuso, che pure lo ha raramente utilizzato da titolare in campionato dandogli più spazio solamente in Europa League, competizione dalla quale tuttavia il Milan è stato eliminato, dunque con il rischio di trovare ancora meno spazio nella seconda parte di stagione. L’idea dell’uruguaiano sarebbe comunque quella di proseguire la sua avventura in rossonero, cercando di ripagare la fiducia accordatagli la scorsa estate. Il Newcastle però si è mosso, vuole portarlo in Premier League già a gennaio e magari la possibilità di giocare con più continuità potrebbe tentare l’uruguaiano. Sono attesi sviluppi già nel giro di pochi giorni, da verificare anche la posizione di Leonardo e Maldini nei confronti di una possibile cessione che, come già accennato, potrebbe risultare utile in un calciomercato di gennaio nel quale il Milan dovrà fare di necessità virtù.

© RIPRODUZIONE RISERVATA