DIRETTA VERONA CROTONE/ Risultato finale 1-1, streaming video Dazn: Di Carmine salva gli scaligeri

Diretta Verona Crotone, streaming video DAZN: le due squadre si affrontano nella ventireesima giornata del campionato di Serie B, per gli scaligeri è necessario tornare a vincere subito.

10.02.2019, agg. alle 23:03 - Fabio Belli
Diretta Verona Crotone, Serie B 23^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA CROTONE (1-1 FINALE): DI CARMINE SALVA GLI SCALIGERI

Sfruttando la superiorità numerica dopo l’espulsione di Rodhen, il Verona è riuscito a salvarsi dalla sconfitta e a rispondere al vantaggio di Pettinari, siglato al 5′ della ripresa, con il gol al 33′ del secondo tempo di Di Carmine. Pari del Verona siglato con perfetto taglio dell’attaccante su un cross teso di Faraoni. Ultimi minuti di fuoco col Verona che ha provato a ribaltare il risultato, ma dopo il quinto gol stagionale di Di Carmine solo Gustafson ha la palla buona per siglare il 2-1, ma Cordaz riesce ad evitare il ko. Ben 6′ di recupero e il risultato non cambierà più, finisce 1-1 con un punto a testa che serve a poco ad entrambe le squadre nella rincorsa ai rispettivi obiettivi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non ci sarà la possibilità di seguire Verona Crotone in diretta tv sui canali free o pay sul digitale terrestre o sul satellite. La diretta streaming video via internet dell’incontro però sarà disponibile sul web e sui dispositivi mobili per tutti coloro che avranno sottoscritto un abbonamento DAZN, visibile su smart tv, smartphone, tablet e applicazioni internet compatibili.

COLPISCE PETTINARI, ESPULSO RODHEN!

A metà secondo tempo, è il Crotone a condurre di misura allo stadio Bentegodi contro il Verona. Calabresi capaci di colpire in apertura di ripresa dopo 5′ grazie a Pettinari, bravo a deviare una conclusione di Rodhen, rendendola imparabile per Silvestri. Una doccia fredda per gli scaligeri che pure nel primo tempo avevano espresso una sterile ma continua supremazia territoriale, ritrovandosi in apnea dopo lo svantaggio. Al 18′ però arriva la seconda ammonizione per Rodhen che con un fallo su Zaccagni lascia in inferiorità numerica la formazione calabrese. Il Verona prova ad approfittarne e Di Carmine al 20′ non trova d’un soffio la deviazione vincente per il pareggio. I padroni di casa hanno sostituito Matos con Tupta al 6′ della ripresa, mentre al 16′ i calabresi hanno inserito Mraz al posto di Machach. (agg. di Fabio Belli)

ANCHE VAISANEN DA’ FORFAIT, DENTRO CURADO

E’ terminata la prima frazione di gioco tra Verona e Crotone, ancora nessun gol in una partita che è diventata agonisticamente più tesa e nervosa nel finale di frazione. Dopo l’infortunio di Munari nel Verona, anche il Crotone ha dovuto fare i conti con un forfait, con Vaisanen costretto ad alzare bandiera bianca, con Stroppa che ha inserito Curado al suo posto. Tre ammonizioni per il Verona tra il 31′ ed il 41′ minuto, cartellini gialli per Matos, Zaccagni e Marrone. Poca precisione nei passaggi e nello sviluppo del gioco da entrambe le parti, e per una buona occasione da gol bisogna attendere il recupero del primo tempo, con uno stacco di testa di Marrone che arriva con perfetta scelta di tempo, ma non con precisione verso la porta. Al 47′ prima ammonizione anche nel Crotone, viene sanzionato Rodhen per un fallo su Di Gaudio ma il risultato non si sblocca. (agg. di Fabio Belli)

MUNARI KO, ENTRA COLOMBATTO

Pronti, via e il Verona ha subito una buona opportunità per sbloccare il risultato: non riesce a sfruttarla Zaccagni, che dopo una sponda di Di Gaudio arriva a colpire di testa da due passi, graziando però Cordaz non riuscendo ad inquadrare lo specchio della porta. Ritmi blandi nelle prime battute di gara, ma al 13′ arriva una tegola per gli scaligeri con Munari che deve dare forfait per infortunio, al suo posto Fabio Grosso deve inserire Colombatto. Cordaz attento al 14′ e al 18′, quando neutralizza prima una conclusione non troppo potente di Zaccagni, e poi quando riesce ad anticipare Di Carmine. Calabresi al momento troppo timidi e praticamente non pervenuti dalle parti del portiere di casa Silvestri, a metà primo tempo è ancora 0-0 tra Verona e Crotone. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Verona Crotone sta per cominciare: leggiamo dunque le formazioni ufficiali del posticipo di Serie B, dando però prima uno sguardo alle statistiche stagionali di queste due squadre. L’Hellas Verona ha raccolto 32 punti in 21 partite giocate, con otto vittorie, altrettanti pareggi e cinque sconfitte; per i gialloblù veneti 32 gol segnati e 25 subiti, dunque la differenza reti è pari a +7 per il Verona. Numeri decisamente più negativi per un Crotone che fa fatica a decollare: appena quattro vittorie, sei pareggi e ben undici sconfitte, dunque per i calabresi i punti in classifica sono solamente 18. Molto negativa anche la differenza reti (-10), perché i gol segnati sono 20 ma quelli subiti assommano a 30. Adesso però possiamo davvero leggere le formazioni ufficiali di Verona Crotone, poi la parola passa al campo: si gioca! VERONA (4-3-3): Silvestri; Faraoni, Bianchetti, Marrone, L. Vitale; Munari, Zaccagni, Gustafson; Matos, Di Carmine, Di Gaudio. Allenatore: Fabio Grosso CROTONE (4-3-3): Cordaz; Vaisanen, Spolli, Golemic; Sampirisi, Rohden, Benali, Barberis, Milic; Machach, S. Pettinari. Allenatore: Giovanni Stroppa (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Verso la diretta di Verona Crotone, ecco che possiamo adesso ricordare i 14 precedenti giocati finora tra l’Hellas e i calabresi. Il bilancio ci parla di cinque vittorie del Verona a fronte di tre successi del Crotone, oltre a sei pareggi. Curiosamente però sono i calabresi ad essere in vantaggio nel numero dei gol segnati (18-19), per merito del clamoroso 0-3 ottenuto al Bentegodi il 21 gennaio 2018, nello scorso campionato di Serie A dal quale infine Verona e Crotone sono retrocessi insieme. Le vittorie dell’Hellas sono invece arrivate tutte con il minimo scarto e questo spiega bene la differenza dei gol segnati rispetto al numero di vittorie. Il fattore campo non sembra avere grande importanza in questo confronto, infatti il Verona – dopo la batosta casalinga di un anno fa – ha risposto andando a vincere per 1-2 allo stadio Ezio Scida il 22 settembre 2018 nella partita d’andata di questo campionato con i gol di Liam Henderson e Santiago Colombatto, mentre il gol di Marco Firenze servì al Crotone solamente per accorciare le distanze. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Verona Crotone sarà diretta questa sera alo stadio Marcantonio Bentegodi della città veneta da Marco Piccinini, arbitro che fa parte della sezione Aia di Forlì. Al suo fianco per questo posticipo di Serie B ci saranno i due guardalinee Niccolò Pagliardini di Arezzo e Pietro Dei Giudici di Latina e anche il quarto uomo Cristian Cudini di Fermo. L’arbitro Marco Piccinini in questa stagione vanta tre presenze in Serie A e sei in Serie B: limitandoci alle partite arbitrate nel campionato cadetto, ha comminato 31 cartellini gialli, tre espulsioni (due per somma di ammonizioni e una per rosso diretto) e ha assegnato tre calci di rigore. Quanto ai precedenti stagionali di Piccinini con le due squadre in campo oggi, ne contiamo uno per parte: con il Verona la vittoria 0-1 sul campo del Benevento il 9 dicembre scorso, per il Crotone invece il colpaccio a Livorno per 0-1 il 17 settembre, alla terza giornata. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Verona Crotone, partita che viene diretta dal signor Marco Piccinini, si gioca domenica 10 febbraio alle ore 21.00, sarà una delle sfide della ventitreesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019. Prosegue il momento difficile degli scaligeri che in campionato non vincono dallo scorso 27 dicembre e che hanno ottenuto tre pareggi e una sconfitta nei loro ultimi quattro impegni. Il pareggio di Carpi (1-1) non ha calmato i malumori della tifoseria veneta, con la squadra di Grosso sesta in classifica, lontana due punti dal terzo posto e a ben sei lunghezze dalla seconda piazza che porta direttamente in Serie A. Il Crotone è quartultimo, alle prese con la lotta per evitare la Serie C dopo due storiche stagioni in Serie A: dopo il ritorno di Giovanni Stroppa in panchina sono arrivati cinque punti nelle ultime tre partite, dopo l’1-1 casalingo contro il Livorno per i calabresi la salvezza diretta resta ancora lontana sei punti.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA CROTONE

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Marc’Antonio Bentegodi di Verona. I padroni di casa scaligeri schiereranno Silvestri tra i pali, Bianchetti in posizione di terzino destro e Vitale in posizione di terzino sinistro, mentre la coppia di difensori centrali sarà quella composto dal polacco Dawidowicz e dal brasiliano Empereur. A centrocampo terzetto composto da Danzi, Colombatto e Zaccagni, mentre partiranno dal primo minuto nel tridente offensivo Di Gaudio, Di Carmine e il coreano Lee Seung-Woo. Risponderà il Crotone con il finlandese Vaisanen, lo sloveno Golemic e Spolli titolari nella difesa a tre davanti all’estremo difensore Cordaz. A Sampirisi sarà affidata la fascia destra e a Firenze la fascia sinistra, mentre i tre centrali di centrocampo saranno lo svedese Rodhen, Barberis e Zanellato. In attacco, il nigeriano Simy farà coppia con Pettinari.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, si scontreranno il 4-3-3 che sarà la scelta tattica del mister del Verona, Fabio Grosso, ed il 3-5-2 che sarà schierato del tecnico del Crotone, Giovanni Stroppa. All’andata gli scaligeri hanno espugnato col punteggio di 1-2 lo stadio Ezio Scida con gol di Henderson e Colombatto, coi calabresi capaci solo di accorciare le distanze con Firenze. Nello scorso campionato di Serie A, nell’ultimo precedente disputato a Verona tra le due formazioni, rotonda vittoria per 0-3 del Crotone con le reti di Barberis, Stoian e Federico Ricci.

PRONOSTICO E QUOTE

Le quote delle agenzie di scommesse per l’incontro vedono il Verona favorito per la conquista dei tre punti contro il Crotone. Vittoria in casa quotata 2.10 da William Hill, mentre l’eventuale pareggio viene proposto ad una quota di 3.10 da Bet365  e il successo in trasferta viene proposto ad una quota di 3.75 da Eurobet. Le quote sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita vedono l’over 2.5 proposto a 2.15 e l’under 2.5 offerto a 1.65 da Sisal Matchpoint.



© RIPRODUZIONE RISERVATA