Diretta/ Manchester Utd-Psg (risultato finale 0-2) info streaming video e tv: espulso Pogba

Diretta Manchester United Psg, streaming video e tv: le due squadre si affrontano nell’andata degli ottavi di finale di Champions League, a Old Trafford si gioca una sfida di lusso.

12.02.2019, agg. alle 22:58 - Fabio Belli
Diretta Manchester United Psg, andata ottavi Champions League (Foto LaPresse)

DIRETTA MANCHESTER UNITED PSG (0-2 FINALE): ESPULSO POGBA

Grande prova del Paris Saint Germain che piega a domicilio 0-2 il Manchester United e mette un piede e mezzo nei quarti di finale di Champions League. Dopo un buon approccio alla gara i Red Devils sono stati sovrastati dai transalpini che nel finale di match si sono anche tolti lo sfizio del torello ai danni degli avversari: questo anche grazie alla superiorità numerica, visto che lo United ha chiuso in inferiorità numerica la partita per l’espulsione per doppia ammonizione di Paul Pogba. Avanti di due reti il PSG ha mantenuto saldo il possesso del pallone, il furore agonistico non è bastato al Manchester United che ora ha la necessità di compiere più di un’impresa al Parco dei Principi per passare il turno. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Manchester United Psg sarà trasmessa in diretta tv per tutti gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sul satellite accedendo ai canali Sky Sport Football (203) e Sky Sport 253 – codice 419210 per acquistare il singolo evento – oppure seguire la diretta streaming video via internet sul sito skygo.sky.it, per seguire la partita tramite pc, dispositivi mobili oppure smart tv.

MBAPPE’ RADDOPPIA!

Il Paris Saint Germain sta dominando e sembra in grado di archiviare già all’Old Trafford la pratica degli ottavi di finale di Champions League. Dopo il vantaggio siglato da Kimpembe, al quarto d’ora della ripresa i transalpini hanno trovato anche il raddoppio con Mbappé, al culmine di un’azione fulminea orchestrata sulla sinistra da Di Maria, con l’attaccante della nazionale francese bravo a sbucare alle spalle di Bailly. La formazione allenata da Tuchel è padrona del campo, i Red Devils non riescono a reagire e al 18′ Mbappé sfonda di nuovo sulla destra, arrivando alla conclusione in area da posizione un po’ defilata, con grande freddezza De Gea resta in piedi sul suo palo e trova la respinta che permette alla squadra allenata da Solskjaer di restare a galla, seppur sotto il peso di un pesante doppio svantaggio. (agg. di Fabio Belli)

IRROMPE KIMPEMBE!

Si è sbloccato il risultato all’Old Trafford col Paris Saint Germain che è passato a condurre nel punteggio contro il Manchester United. Vantaggio meritato per i transalpini, con i Red Devils che dopo l’intervallo hanno mantenuto l’atteggiamento poco propositivo già visto nella parte finale del primo tempo. PSG vicinissimo al gol all’8′ con una girata di Mbappé che ha esaltato i riflessi di De Gea, bravo a distendersi e a deviare in calcio d’angolo. Sul conseguente corner, irruzione in area di Kimpembe che con perfetta scelta di tempo non ha lasciato stavolta scampo al portiere spagnolo dello United. Al 5′ ancora un’ammonizione per il Manchester United, Lindelof sanzionato per una trattenuta su Mbappé. Al 10′ i francesi hanno sfiorato il raddoppio con una conclusione di Dani Alves che, con una deviazione di Pogba, mette fuori causa De Gea ma finisce fuori d’un soffio. (agg. di Fabio Belli)

LINGARD KO, ENTRA SANCHEZ

Nessun gol all’Old Trafford nel primo tempo nella sfida dell’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Manchester United e Porto. Draxler e Bernat tra gli ospiti e Pogba e Young tra le fila dei padroni di casa chiudono la prima frazione con un cartellino giallo, in un match agonisticamente molto acceso. Al 28′ Mbappé manca una buona occasione per i transalpini che vedono anche vanificata un’azione fermata dall’arbitro in cui Di Maria, già a gioco fermo, aveva depositato il pallone in rete. Nel finale di tempo problema per Lingard, Solskjaer viene costretto alla prima sostituzione inserendo Alexis Sanchez. Il primo tempo si chiude con una pericolosa punizione di Dani Alves che non centra il bersaglio: troppo timido sul fronte offensivo il Manchester United che sembra soffrire la maggior qualità di gioco espressa dal PSG, anche grazie alle geometrie di un Verratti molto brillante a centrocampo. (agg. di Fabio Belli)

RED DEVILS IN AVANTI

All’Old Trafford siamo giunti al quarto d’ora di Manchester United Psg, partita valevole per l’andata degli ottavi di Champions League 2018-19, al momento il parziale resta fermo sullo 0-0. Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio (che è poi diventato un minuto di applausi) in memoria di Emiliano Sala, tragicamente scomparso lo scorso 21 gennaio quando l’aereo che lo stava portando a Cardiff si è inabissato nel Canale della Manica. I Red Devils di Solskjaer provano a rompere gli indugi con Rashford che chiama al dovere Buffon con un destro da posizione angolata. Gli uomini di Tuchel impiegano qualche minuto a carburare e a entrare pienamente in partita, dopo aver concesso l’iniziativa ai padroni di casa nelle battute iniziali del match, gli ospiti cominciano ad alzare il baricentro e ad avvicinarsi alla porta di De Gea. Prova a salire in cattedra anche Pogba il cui cross al 16′ viene facilmente intercettato da Buffon che fa buona guardia in mezzo ai pali, da 23 anni a questa parte. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Andiamo ora a vedere per la diretta di Manchester United Psg le statistiche. Gli inglesi, prima di Mourinho e ora di Solskjaer, hanno preso parte al Gruppo H qualificandosi secondi dietro alla Juventus. La squadra inglese ha fatto però bene unica a vincere in stagione all’Allianz Stadium contro la squadra di Massimiliano Allegri. I Red Devils in sei partite hanno collezionato tre vittorie, un pareggio e due sconfitte. L’attacco non ha funzionato molto con appena 7 reti segnate, sono invece 4 quelle incassate che dimostrano come il lavoro fatto da Mourinho sia stato ottimo sotto questo punto di vista considerando che due volte ha affrontato l’ex Cristiano Ronaldo. Dall’altra parte c’è il Psg che è riuscito a vincere il Gruppo C nonostante la presenza all’interno dello stesso dei vice campioni d’Europa del Liverpool e del Napoli di Carlo Ancelotti. La squadra di Unai Emery ha collezionato in 6 partite 11 punti con 3 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. Passando alle reti la squadra si è dimostrata una vera e propria macina di gol, siglandone ben 17, ma ha anche subito tanto, 9 le reti incassate. Ora ecco le formazioni ufficiali di Manchester United Psg: si comincia! MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; A. Young, Bailly, Lindelof, Shaw; A. Herrera, Matic, Pogba; Lingard, Rashford, Martial. Allenatore: Ole Gunnar Solskjaer PSG (4-2-3-1): Buffon; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembé, Bernat; Verratti, Marquinhos; Dani Alves, Draxler, Di Maria; Mbappé. Allenatore: Thomas Tuchel (agg. di Matteo Fantozzi)

I BOMBER

La sfida dei bomber in Manchester United Psg è decisamente “sbilanciata” a favore dei transalpini: i dati del Paris Saint Germain nella Ligue 1 sono impressionanti, il tridente titolare ha messo a segno un totale di 46 gol con Kylian Mbappé al comando (18) davanti a Edinson Cavani (16) e il grande assente Neymar, che ha 13 reti in altrettante partite. La Champions League è storia diversa: mancherà il contributo del brasiliano (5 gol), a 3 reti abbiamo Mbappé mentre con due reti arrivano Cavani, Angel Di Maria e Juan Bernat, un terzino sinistro che sa vedere la porta. Il Manchester United ha in Paul Pogba e Marcus Rashford la miglior coppia gol della Premier League con 20 gol complessivi; impressionante il dato del centrocampista francese, che si è trasformato con Ole Gunnar Solskjaer ed è diventato il bomber della squadra. Mentre in Champions League lo stesso Pogba è l’unico ad aver segnato più di un gol (ne ha 2), va segnalata la pessima stagione di Romelu Lukaku: partito alla grande (4 gol nelle prime cinque gare di campionato), il belga ha segnato solo 4 volte nelle seguenti 18 partite in cui è stato in campo, mentre è ancora a secco in Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

ORSATO ARBITRO DI MANCHESTER UNITED PSG

Come detto in precedenza, Manchester United Psg verrà diretta a Old Trafford dal nostro Daniele Orsato: non ha certo bisogno di presentazioni il 43enne della sezione di Schio, che già in questa stagione ha messo insieme tre apparizioni nella fase a gironi di Champions League con un totale di 10 ammonizioni, ma nessun cartellino rosso nè un calcio di rigore. A Orsato sono stati affidati Manchester City, Atletico Madrid (contro il Borussia Dortmund) e Bayern, e questo la dice lunga su esperienza e affidabilità del fischietto veneto; in Serie A quest’anno ha diretto tra le altre la sempre delicata Fiorentina-Juventus, ma anche la vittoria del Milan sul campo del Genoa nel recupero della prima giornata. Se invece andiamo a valutare i precedenti con le due squadre coinvolte in questa partita, scopriamo che il Manchester United con lui ha sempre perso: nel dicembre 2012 contro il Cluj (in casa), nel novembre 2017 sul campo del Basilea (in entrambi i casi per 0-1). Il Psg ha vinto l’unica sfida arbitrata da Orsato: era il settembre 2017 e i transalpini erano passati con un netto 5-0 al Celtic Park. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Manchester United Psg sarà diretta dall’arbitro italiano Daniele Orsato, si gioca martedì 12 febbraio alle ore 21.00 e sarà una delle sfide in programma per l’andata degli ottavi di finale di Champions League 2018-2019. Sfida di grande fascino all’Old Trafford, con i Red Devils padroni di casa che sono diventati dei veri e propri caterpillar dopo l’avvento di Solskjaer in panchina. Dal 22 dicembre al 3 febbraio, in dieci partite ufficiali tra Premier League e FA Cup, il Manchester United ha messo in fila nove vittorie ed un pareggio e ora sogna di rilanciarsi ad altissimi livelli anche in Europa. Di fronte ci sarà un PSG ancora una volta alla rincorsa del Sacro Graal della Champions, come l’anno scorso senza l’asso Neymar, gravemente infortunatosi. I francesi hanno già ipotecato la vittoria nella Ligue 1 e da diverse stagioni rincorrono invano la gloria europea che rappresenterebbe la vera consacrazione della gestione qatariota del club.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED PSG

Le probabili formazioni di Manchester United-Paris Saint Germain, in scena all’Old Trafford. I padroni di casa inglesi scenderanno in campo con lo spagnolo De Gea tra i pali, Ashley Young in posizione di terzino destro e Shaw in posizione di terzino sinistro, mentre al centro della difesa giocheranno lo svedese Lindelof e l’ivoriano Bailly. Lo spagnolo Herrera e il serbo Matic saranno i vertici arretrati di centrocampo, mentre Lingard, il francese Pogba e il cileno Sanchez sosterranno l’azione dell’unica punta di ruolo, Rashford. Risponderà il Paris Saint Germain con Gigi Buffon alle spalle di una difesa a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra rispettivamente con il tedesco Keher, il brasiliano Thiago Silva, il suo connazionale Marquinhos e lo spagnolo Bernat. A centrocampo spazio a Kimpembe e Dani Alves per vie centrali, mentre sulle fasce saranno schierati l’altro tedesco Draxler a destra e l’argentino Di Maria a sinistra. In attacco Mbappé farà coppia con l’uruguaiano Cavani.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Il norvegese Ole Gunnar Solskjaer, che ha preso il posto di José Mourinho sulla panchina del Manchester United, schiererà la squadra con il 4-2-3-1, mentre il tedesco Tuchel, tecnico del Paris Saint Germain, risponderà con un 4-4-2. Unico precedente recente tra le due squadre, una sfida non ufficiale relativa all’estate del 2015, nell’International Champions Cup: il PSG sconfisse 0-2 i Red Devils con le reti messe a segno da Matuidi e Ibrahimovic.

PRONOSTICO E QUOTE

I bookmaker vedono una sfida praticamente in perfetto equilibrio tra Manchester United e Paris Saint Germain. La vittoria in casa viene quotata 2.55 da Eurobet, l’eventuale pareggio viene offerto a una quota di 3.50 da Bet365, mentre William Hill propone il successo in trasferta a una quota di 2.60. Per quanto riguarda il numero di gol realizzati nel corso dei 90′, over 2.5 quotato 1.65 e under 2.5 quotato 2.10 da Bwin.



© RIPRODUZIONE RISERVATA