DIRETTA/Trapani Catania (risultato finale 1-0) streaming video e tv: Tulli decisivo

Diretta Trapani Catania, streaming video e tv: le due squadre si affrontano nella ventiseiesima giornata di Serie C nel girone C. Affascinante derby siciliano nei piani alti del girone C.

13.02.2019, agg. alle 22:34 - Fabio Belli
Diretta Trapani Catanzaro, ottavi Coppa Italia Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA TRAPANI CATANIA (RISULTATO FINALE 1-0): TULLI DECISIVO

La diretta di Trapani Catania è terminata, la gara si è chiusa col risultato finale di 1-0. La partita è stata decisa da Tulli con una splendida rete al minuto 56. Curioso è anche pensare che lo stesso Tulli non era partito dall’inizio titolare ed era entrato in campo al posto di Fedato infortunato al quarto d’ora di gioco. Nei minuti finali il derby si è acceso molto e Nzola ha preso un cartellino rosso, quando arrivati al minuto 93 però era troppo tardi per pensare a quel punto di una rimonta. Con questo successo i granata sono in grado di superare in classifica il Catanzaro fermato dal pareggio con la Juve Stabia. Dall’altra parte il Catania subisce proprio i giallorossi che riescono a staccarsi di un punto in classifica. Se le vespe sono in testa alla classifica, tranquilli del loro primato, la lotta tra Trapani, Catanzaro e Catania è molto agguerrita. Poi dietro c’è il Monopoli in quinta posizione e a dieci punti di distanza. (agg. di Matteo Fantozzi)

GOL DI TULLI

Siamo arrivati al giro di boa della ripresa della diretta di Trapani Catania e il risultato è cambiato, siamo ora sull‘1-0. Il gioco iper offensivo dei granata viene finalmente ripagato da un gol di Marco Tulli. Pronti via nella ripresa Baraye spinge sulla sinistra e Pagliarulo chiude in calcio d’angolo. Gli etnei passano a sorpresa in vantaggio con Aya, ma questi ha commesso un fallo su Dini e l’arbitro fischia fallo. I padroni di casa rispondono con grande insistenza, Ferretti calcia, ma Aya lo chiude. Evacuo continua ad essere pericoloso, arriva la deviazione in angolo di Pisseri. Al minuto 56 i padroni di casa passano in vantaggio con un gol di Marco Tulli che riesce a fare una rovesciata da grandissimo attaccante, su una palla messa dentro da Ferreira. Vedremo cosa accadrà nella seconda parte della ripresa di questo splendido derby. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

La diretta di Trapani Catania ci porta all’intervallo col risultato fermo ancora sullo 0-0. Gli etnei sono rimasti chiusi nella loro metà campo, senza riuscire a venire fuori con i granata che hanno alzato immediatamente il baricentro visto che gli è stato concesso. Al minuto 30 Ferretti è molto pericoloso con Silvestri che è stato bravo con un guizzo a dire di no. Passa un minuto ed è decisivo Pisseri ad uscire in presa alta su una palla messa in mezzo tagliata. Il piede fatato di Lodi mette una splendida palla in mezzo, Silvestri colpisce di testa e la palla termina sopra la traversa. Catania che cresce verso la fine del primo tempo e cerca di trovare la rete del vantaggio. Nel finale è ancora Pisseri bravo a dire di no agli avversari con una parata di assoluto livello su Tagourdeau che si era liberato molto bene. Staremo a vedere cosa accadrà nella seconda frazione di gioco quando potrebbero arrivare anche delle sostituzioni. (agg. di Matteo Fantozzi)

ANCORA PARI

La diretta di Trapani Catania ci porta al minuto 25 e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Al minuto 15 i padroni di casa sono stati costretti alla sostituzione con Tulli che ha preso il posto dell’infortunato Fedato. Pronti via ci prova Evacuo che trova la parata di Silvestri. Ancora i granata ci provano con una punizione di Corapi che viene però murata. Dini è bravissimo però al minuto 15 quando viene chiamato in causa per la prima volta, intervento prodigioso su Alessandro Marotta. Al 21mo è il neo entrato Tulli a sfiorare subito il gol del vantaggio. Ecco le formazioni ufficiali: TRAPANI 4-3-3 – Dini; da Silva, Pagliarulo, Scognamillo, Ferreira; Aloi, Taugourdeau, Corapi; Fedato, Evacuo, Ferretti. A disposizione: Cavalli, Dambros, Ferrara, Franco, Girasole, Lomolino, Mastaj, Mule, Nzola, Tolomello, Toscano, Tulli. CATANIA 4-3-1-2 – Pisseri; Calapai, Aya, Silvestri, Baraye; Carriero, Bucolo, Biagianti; Lodi; Marotta, Di Piazza. A disposizione: Angiulli, Bonasoccorsi, Brodic, Curiale, Esposito, Manneh, Marchese, Mujkic, Pulidori, Sarno, Valeau. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI COMINCIA!

La grande sfida Trapani Catania è dietro l’angolo: un derby siciliano al quale la squadra di casa arriva con una serie di imbattibilità che dura da dieci partite, sei delle quali vinte. Un Trapani che in casa non perde da inizio dicembre, e addirittura dalla fine di ottobre per quanto riguarda il rendimento esterno; ci sono appena tre sconfitte in tutto il campionato, a Erice i granata hanno una media di 2,75 punti a partita e solo una volta (contro la Juve Stabia) hanno mancato la vittoria. Per questo motivo il Trapani è favorito contro un Catania che in trasferta non viaggia certo alla stessa velocità del Massimino, avendo raccolto 17 punti in 12 partite. Soprattutto, gli etnei fuori casa segnano la metà: 12 gol in altrettante partite, in casa il dato è di 24 reti all’attivo. Anche il dato delle reti subite è netto nella sua differenza: in trasferta 10 gol incassati, sono invece 4 quelli del Massimino. Adesso però ci mettiamo comodi e stiamo a vedere come andranno le cose, perché non vediamo l’ora di vedere in che modo andranno le cose nella diretta di Trapani Catania che finalmente comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Trapani Catania non si potrà seguire in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, né sul digitale terrestre né sul satellite. Gli abbonati al portale elevensports.it avranno la possibilità di vedere l’incontro in diretta streaming video via internet collegandosi tramite pc, smart tv o dispositivi mobili come tablet o smartphone.

I BOMBER

Molto interessante nel derby Trapani Catania è la sfida tra i due bomber Marotta e Nzola autori fino a questo momento di 7 e 6 gol. Alessandro Marotta è un attaccante di categoria, che in Serie C ha saputo fare la differenza in ogni squadra dove ha giocato. Ha toccato la parte più alta della sua carriera quando con la maglia del Bari ha dimostrato di saperci fare anche in Serie B. Nella terza categoria del calcio professionistico italiano però ha dimostrato di trovarsi più a suo agio, riuscendo anche a guadagnarsi una certa credibilità come bomber di razza. Dall’altra parte troviamo Mbaye Nzola che sembrava finalmente aver fatto il salto di qualità nella scorsa stagione con la maglia del Carpi in Serie B. Dopo 14 presenze e 0 gol però è tornato in C al Trapani dove si è trovato più a suo agio. L’attaccante francese però, rispetto il suo collega, è un attaccante decisamente più giovane e con un futuro che potrebbe permettergli una carriera migliore. L’essere un classe 1996 al momento gli propone la possibilità di crescere e giorno dopo giorno di guadagnare la possibilità magari di giocare anche in una categoria successiva. Al momento però ha dimostrato ancora di non essere pronto per la cadetteria. (agg. di Matteo Fantozzi)

I TESTA A TESTA

Sono tanti i precedenti di Trapani Catania, ma è solo dal 2014 che le due squadre si sono trovate faccia a faccia nuovamente. Una pausa di 36 anni e mezzo tra una vittoria granata in casa (1-0) e lo spettacolare 2-2 di Serie B, fissato dalla rimonta rossazzurra nel secondo tempo (doppietta di Sebastian Leto a replicare a Giovanni Abate e Simone Basso). Quell’episodio resta di fatto l’unico che le due squadre abbiano giocato a Erice nel campionato cadetto; al ritorno il Catania, che era già in zona retrocessione, aveva vinto con un netto 4-1 ma poi il Trapani si è preso due vittorie consecutive, con l’ultima sul proprio terreno conclusasi, il primo dicembre 2017, con le reti di Tommaso Silvestri e Reginaldo. La partita di andata risale invece al 16 ottobre scorso: Catania dominante con il rigore di Francesco Lodi, autore di una doppietta inframmezzata dal gol di Alessandro Marotta. Solo sul risultato di 3-0 era arrivata la rete della bandiera del Trapani, messa a segno da Francesco Golfo al 70’ minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Trapani Catania, partita che va in scena mercoledì 13 febbraio alle ore 20.30, sarà una delle sfide in programma nella ventiseiesima giornata del campionato di Serie C 2018-2019 nel girone C, che si svolgerà in turno infrasettimanale. Sfida ai piani alti della classifica, con le due squadre separate solo da un punto in classifica, col Trapani secondo e il Catania terzo a braccetto con il Catanzaro. La Juve Stabia è lontana rispettivamente otto e nove punti rispetto alle due contendenti, che sono entrambe in netta serie positiva. Il Trapani però domenica scorsa è incappato in un deludente pareggio sul campo del Bisceglie terzultimo in classifica, mancando l’occasione di avvicinarsi a -6 dalla vetta. Dopo il pari a reti bianche a Vibo Valentia, il Catania si è invece riscattato rifilando un tris interno alla Casertana, anche se per i rossoazzurri la rincorsa alla vetta appare altrettanto complicata.

PROBABILI FORMAZIONI TRAPANI CATANIA

Le probabili formazioni che si sfideranno presso lo stadio Provinciale di Erice. I padroni di casa etnei giocheranno con Dini in porta, il portoghese Ferreira sull’out difensivo di destra e Franco sull’out difensivo di sinistra, mentre Pagliarulo e Scognamillo formeranno la coppia di centrali della retroguardia. A centrocampo al fianco del francese Taugourdeau ci saranno Aloi e Corapi, mentre un altro francese, Nzola, guiderà il tridente offensivo affiancato da Ferretti e Tulli. Risponderà il Catania con Pisseri tra i pali alle spalle di una difesa a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra con Calapai, Aya, Silvestri e Baraye. A centrocampo terzetto titolare con Biagiani, Bucolo e Carriero, mentre Lodi si muoverà da trequartista alle spalle del duo offensivo Di Piazza-Marotta.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente si confronteranno il 4-3-3 schierato dal tecnico del Trapani, Vincenzo Italiano, ed il 4-3-1-2 scelto dal mister del Catania, Andrea Sottil. All’andata i rossoazzurri hanno vinto con un rotondo 3-1 contro il Trapani grazie a una doppietta di Ciccio Lodi e un gol di Marotta, mentre i granata hanno avuto la meglio nell’ultimo precedente datato primo dicembre 2017, 2-0 per il Trapani con gol di Silvestri e di Reginaldo.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le quote delle agenzie di scommesse sul match, Trapani lievemente favorito per la conquista dei tre punti contro il Catania. Vittoria in casa quotata 2.40 da Eurobet, William Hill propone a una quota di 3.00 l’eventuale pareggio ed il successo in trasferta viene invece quotato 2.90 da Bwin. Per Bet365, le quote relative ad over 2.5 ed under 2.5 vengono rispettivamente fissate a 2.25 e 1.55.



© RIPRODUZIONE RISERVATA