Diretta/ Cremona Brindisi (risultato finale 83-74): la Vanoli vince la Coppa Italia!

- Claudio Franceschini

Diretta Cremona Brindisi: la Vanoli vince la Coppa Italia di basket grazie alla finale dominata su Brindisi. Primo trionfo di sempre per i lombardi, terza Final Eight di Meo Sacchetti.

Moraschini Brindisi basket esultanza lapresse 2018
Diretta Brindisi Trieste, basket A1 28^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CREMONA BRINDISI (RISULTATO FINALE 83-74)

Cremona Brindisi 83-74: la Vanoli scrive il suo nome nell’albo d’oro della Coppa Italia, vincendo la Final Eight di Firenze ed entrando ufficialmente nella storia. E’ il trionfo di Meo Sacchetti, al terzo titolo da allenatore in questo contesto: ex della finale, ha guidato una squadra che ancora una volta ha dimostrato di essere costruita con raziocinio per un progetto serissimo, iniziato paradossalmente quando sul campo i lombardi erano retrocessi, salvandosi poi grazie al fallimento di Caserta. E’ una Cremona che ha saputo cavalcare lo strepitoso talento di Andrew Crawford nel primo tempo, ma che poi ha trovato le alternative giuste quando il numero 22 non è più stato in grado di trovare il canestro (chiudendo comunque con 18 punti e 6 rimbalzi, e un’uscita anticipata per falli): Wesley Saunders (17) e Michele Ruzzier (12) hanno trascinato la Vanoli che non si è più guardata indietro riuscendo a controllare una Happy Casa nella quale John Brown è stato lasciato troppo solo, Adrian Banks è stato troppo incostante – ma soprattutto ben contenuto dalla difesa avversaria – e i punti di Tony Gaffney sono arrivati troppo tardi. E’ quindi la Vanoli Cremona, al primo trofeo nella sua storia, a succedere alla Fiat Torino nell’albo d’oro della Coppa Italia, una vittoria meritatissima per la banda di Sacchetti. (agg. di Claudio Franceschini)

CREMONA BRINDISI (62-51): 4^ QUARTO

Cremona Brindisi 62-51: potrebbe essere l’allungo giusto quello della Vanoli, che nel terzo periodo trova altra qualità offensiva e si prende un vantaggio che la avvicina alla storica vittoria della Coppa Italia. Cremona dimostra di avere mille risorse: Andrew Crawford arresta la sua produzione offensiva rimanendo inchiodato ai 16 punti del primo tempo, ma arrivano i canestri di Wesley Saunders e Michele Ruzzier che tengono dietro la Happy Casa. Finalmente per i pugliesi anche Adrian Banks raggiunge la doppia cifra con un periodo di qualità e sostanza, ma altri giocatori tradiscono le attese: è il caso di un Jeremy Chappell impreciso al tiro, così come Riccardo Moraschini che non trova ritmo e dunque non diventa un fattore dal perimetro. Il quarto si chiude con la Vanoli in vantaggio di 11 punti: un margine che come detto sembra essere piuttosto rassicurante per come è andata la partita fino a questo momento, ma ovviamente Brindisi proverà il grande assalto nel quarto periodo e dunque la squadra di Meo Sacchetti dovrà prepararsi a difendere il trofeo, che si avvicina sempre di più. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cremona Brindisi sarà disponibile in chiaro per tutti sui canali Rai Sport e Rai Sport +, sulla televisione di stato e dunque anche con la possibilità di seguirla in mobilità, attraverso il sito www.raiplay.it; l’alternativa per gli abbonati alla televisione satellitare è quella del canale Eurosport 2, che si trova al numero 211 del decoder di Sky, oppure l’abbonamento al portale Eurosport Player che permetterà di vedere la finale di Coppa Italia in diretta streaming video, naturalmente attraverso apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

CREMONA BRINDISI, STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

CREMONA BRINDISI (45-37): 3^ QUARTO

Cremona Brindisi 45-37: il secondo quarto della finale di Coppa Italia è sostanzialmente equilibrato, ma la Vanoli riesce a gestire il suo vantaggio arrivando anche in doppia cifra. Come sempre il contributo di Andrew Crawdord è determinante: con 7 punti nel quarto (16 totali) è lui a spingere i suoi, con un Wesley Saunders che diventa improvvisamente pericoloso e Travis Diener che controlla molto bene il ritmo (4 assist) sapendo giocare con il cronometro e permettendo a Cremona di allungare. La tripla di Peyton Aldridge scava 11 punti di parziale, ma Brindisi comunque risponde: la Happy Casa rimane agganciata alle fiammate di John Brown e trova anche una importante tripla di un Adrian Banks che non si è ancora del tutto scosso. Il finale di frazione sembra dare ragione alla Vanoli, ma i pugliesi sono lì e possono contare sull’effetto dei giorni scorsi, quando hanno dimostrato di saper recuperare uno svantaggio anche doppio rispetto a questo; vedremo allora se per la squadra di Frank Vitucci arriverà un miracolo simile, di certo la finale di Coppa Italia è ancora molto lunga… (agg. di Claudio Franceschini)

CREMONA BRINDISI (23-18): 2^ QUARTO

Cremona Brindisi 23-18: il primo quarto della finale di Coppa Italia è appannaggio della Vanoli, ma abbiamo imparato nel corso di questa Final Eight che anche un parziale ampio può essere recuperato. Ad ogni modo Andrew Crawford è il solito delle grandi serate: piazza 9 punti con 3/7 al tiro e grazie al suo contributo Cremona prova a prendere il largo, ci sono anche 6 punti di Travis Diener ad aiutare la squadra di Meo Sacchetti. Dall’altra parte John Brown ha segnato 9 punti, sono 5 quelli di Riccardo Moraschini mentre Adrian Banks per adesso ha fatto il comprimario, limitandosi ad appena due tiri (entrambi segnati) per 4 punti. Naturalmente la partita è ancora apertissima, non ci resta che tornare a dare la parola al parquet del Nelson Mandela Forum per scoprire come andranno le cose nell’ultimo atto della finale di Coppa Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

CREMONA BRINDISI (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci finalmente alla diretta di Cremona Brindisi: stiamo per scoprire quale delle due squadre vincerà la Coppa Italia 2018-2019 di basket. Come abbiamo già detto Vanoli o Happy Casa succederanno nell’albo d’oro alla Fiat Torino: anche lo scorso anno il titolo era stato assegnato a sorpresa, e questa edizione delle Final Eight ricalca di fatto lo scenario di 12 mesi fa. Allora Milano, Venezia e Avellino, cioè le tre migliori squadre della regular season, erano state eliminate al primo turno; lo stesso destino è capitato adesso alle tre regine, con le sconfitte di Reyer e Scandone che sono state clamorose anche per le rimonte subite. Va anche ricordato che la Vanoli entrava in questa Coppa Italia con un dato curioso, ovvero era sempre stata eliminata dalla squadra che aveva poi sollevato il trofeo; potrebbe succedere anche in questa edizione, ma vincere oggi per Meo Sacchetti significherebbe spezzare questa sorta di maledizione e, soprattutto a livello personale, mettere in bacheca la terza coppa. Lo scorso anno la Final Eight era “costata cara” a Torino, che poi non si era qualificata per i playoff; succederà lo stesso anche alla vincente di oggi? Mettiamoci comodi intanto, e lasciamo che a parlare sia il campo: finalmente Cremona Brindisi prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI CAMPIONATO

Cremona Brindisi, finale della Coppa Italia di basket, si gioca pe la seconda volta nel corso di questa stagione: era il giorno di Santo Stefano del 2018 quando al PalaPentassuglia queste due squadre si erano inrociate per la dodicesima giornata del campionato di Serie A1. La vittoria era andata alla Vanoli, grazie a uno straordinario primo quarto: la squadra di Meo Sacchetti aveva chiuso il periodo con il parziale di 16-31, rendendo impossibile alla Happy Casa la rimonta che pure c’era stata, pur se non completata visto che il risultato finale era stato di 80-86. Il miglior realizzatore era stato Peyton Aldrifge, che aveva chiuso con 29 punti frutto di un ottimo 10/17 al tiro; ne erano arrivati 20 da Travis Diener con anche 5 rimbalzi e 5 assist, mentre Drew Crawford aveva vissuto un brutto giorno con appena 8 punti frutto di 4/12 dal campo, ma soprattutto si era infortunato saltando le cinque partite successive. A Brindisi non erano bastati i soliti noti: John Brown, Adrian Banks, Jeremy Chappell e Riccardo Moraschini avevano segnato un totale di 68 punti, ma il resto della squadra ne aveva messi a referto appena 12. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Cremona Brindisi è la finale della Coppa Italia 2018-2019 di basket: si gioca alle ore 18:00 di domenica 17 febbraio presso il Nelson Mandela Forum di Firenze, e mette a confronto due grandi sorprese non solo di questa Final Eight, ma anche di tutta la stagione. La Coppa Italia sembra seguire il trend dello scorso anno: le favorite sono state eliminate subito, dunque Vanoli e Happy Casa arrivano a disputarsi questo trofeo che sarebbe storico per entrambe, visto che nessuna delle due era mai arrivata anche solo all’ultimo atto di questa manifestazione e invece si trova ad un passo dalla gloria. Va dato grande merito a Meo Sacchetti e Frank Vitucci, due allenatori che già in passato si erano distinti e che certamente hanno più di una voce in capitolo in questo exploit; tra poche ore si gioca, dunque sarà molto interessante valutare quello che succederà nella diretta di Cremona Brindisi che assegnerà il primo trofeo stagionale, una Coppa Italia che potrà dare grande slancio anche in vista della corsa in campionato, dove entrambe le società cercano un posto nei playoff.

RISULTATI E PRECEDENTI

Cremona Brindisi come detto rappresenta la finale a sorpresa in Coppa Italia, ma sbaglieremmo a parlare di queste due squadre come di autentiche rivelazioni: certo non ci aspettavamo che Milano e Venezia (ma anche Avellino) venissero eliminate ai quarti, ma Vanoli e Happy Casa hanno dimostrato il loro valore anche in campionato e sono arrivate a Firenze assolutamente agguerrite. I lombardi di Meo Sacchetti hanno sostanzialmente dominato contro Varese e Virtus Bologna, senza mai andare nel panico e controllando ogni singolo momento delle due partite; strepitoso quello che ha fatto Brindisi sin dal primo turno, rimontando 20 punti di svantaggio ad Avellino e poi vincendo al fotofinish anche contro Sassari. La squadra pugliese arriva alla finale con sette vittorie consecutive, segno di come abbia saputo prepararsi anche fisicamente a questo appuntamento; per quanto riguarda gli allenatori, Sacchetti è il coach che aveva portato il Banco di Sardegna a centrare uno straordinario bis nel 2014 e 2015, vincendo anche scudetto e Supercoppa, mentre Vitucci era sulla panchina di Varese quando i biancorossi, che avrebbero anche vinto la regular season del campionato qualche mese più tardi, avevano raggiunto la finale perdendola in volata contro Siena. Ora non ci resta che metterci comodi e stare a vedere quello che ci dirà il campo: al Nelson Mandela Forum di Firenze manca sempre meno per la diretta di Cremona Brindisi, e noi non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose sul parquet, quale squadra succederà a Torino nell’albo d’oro del torneo e dunque chi riuscirà a portare a casa la Coppa Italia di basket per la stagione 2018-2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA