DIRETTA PESCARA-PADOVA/ Risultato finale 2-0, streaming video DAZN: delfini OK

- Claudio Franceschini

Diretta Pescara Padova, streaming video DAZN: il Delfino spera sempre di agganciare il treno della promozione diretta, oggi ospita i biancoscudati che sono ultimi in classifica.

Mancuso rigore Pescara Padova lapresse 2019
Diretta Pescara Padova, Serie B 25^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA PESCARA-PADOVA (RISULTATO FINALE 2-0): SECONDA VITTORIA DI FILA PER I DELFINI

Il Pescara trova la seconda vittoria consecutiva battendo il Padova per 2 a 0 tra le mura amiche dell’Adriatico, anche se i delfini hanno corso grossi rischi nelle battute conclusive della gara. All’80’ gli euganei non la riaprono solamente perché Fiorillo compie una parata miracolosa nei confronti di Cappelletti che aveva colpito la sfera di testa a un metro dalla porta (e non è un modo di dire). Scampato il pericolo i padroni di casa decidono saggiamente di abbassare il baricentro e coprire tutti gli spazi nella loro metà campo in attesa del triplice fischio di Fourneau che arriva allo scadere del 94′. Il Pescara si avvicina così al secondo posto occupato dal Palermo, portandosi a una sola lunghezza di ritardo dai rosanero che in questo weekend hanno osservato un turno di riposo. {agg. di Stefano Belli}

MANCUSO VUOLE LA TRIPLETTA

Al venticinquesimo del secondo tempo il Pescara è sempre avanti sul Perugia per 2 a 0. A inizio ripresa il copione della partita non cambia, sono sempre i delfini ad attaccare: al 49′ Marras se ne va sulla fascia destra e con un cross fa arrivare il pallone dalle parti di Mancuso, che non riesce comunque a impattarlo per l’intervento di Andelkovic che di testa fa il suo dovere e impedisce al centravanti di Pillon di coordinarsi per la tripletta personale. Il numero 7 dei delfini non è assolutamente appagato dai due gol segnati nei primi diciotto minuti di gara, al 63′ il centravanti di Pillon ci riprova per l’ennesima volta, vuole portarsi il pallone a casa a tutti i costi. Ma gli euganei rimangono ancora a galla, anche se ormai non manca più così tanto al novantesimo. {agg. di Stefano Belli}

SALVATAGGIO SULLA LINEA DI SCOGNAMIGLIO

Il primo tempo di Pescara-Padova si è concluso sul punteggio di 2 a 0 in favore della squadra allenata da Pillon che nonostante i due gol di vantaggio ha rischiato di far riaprire la partita agli avversari. Che al 22′ per poco non accorciano le distanze con Bonazzoli che direttamente da calcio d’angolo, complice il forte vento, spaventa Fiorillo con il pallone che va a sbattere sull’estremo difensore dei delfini. Che alla mezz’ora sfiorano comunque in contropiede il tris con il tiro di Monachello che ignora Mancuso e tenta la soluzione personale, trovando una deviazione che consente a Minelli di agguantare la sfera. Tanto nervosismo sulla panchina degli euganei, il tecnico Bisoli viene allontanato dall’area tecnica per le eccessive proteste, soprattutto dopo un presunto fallo di mano di Crecco non punito dal direttore di gara. Nel recupero il Padova va a un passo dall’1-2: Baraye prolunga per Capello che impatta il pallone trovando il miracoloso salvataggio sulla linea di Scognamiglio che consente al Pescara di mantenere il doppio vantaggio al duplice fischio di Fourneau che manda tutti negli spogliatoi per la pausa. Tra un quarto d’ora riprenderanno le ostilità all’Adriatico. {agg. di Stefano Belli}

DOPPIETTA DI MANCUSO!

Sono trascorsi circa venti minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro Fourneau, il punteggio di Pescara-Padova vede la formazione di Pillon in vantaggio per 2 a 0. All’Adriatico domina il forte vento, anche laterale, che dà fastidio ai giocatori in campo. La prima svolta del match arriva già al 4′ quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore ai delfini per il fallo in area di Calvano ai danni di Memushaj. Inutili le proteste degli euganei, il penalty è sacrosanto e dagli undici metri Mancuso mantiene il sangue freddo spiazzando Minelli. Le cose si fanno decisamente interessanti per i padroni di casa mentre si complicano non poco per gli ospiti, anche oggi Bisoli dovrà tirare fuori dal cilindro qualche magia per salvare i suoi dal dodicesimo KO in campionato. Il Padova prova immediatamente a reagire, al 7′ Bonazzoli cerca Pulzetti che calcia con potenza senza pensarci due volte, il pallone però si impenna e termina sopra la traversa. I biancoscudati lasciano qualche spazio di troppo nella loro metà campo e al 18′ Mancuso ne approfitta per siglare – su azione – la sua doppietta personale, il Pescara sembra aver già messo i tre punti in cassaforte sebbene manchi ancora un’eternità al novantesimo. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pescara Padova non è prevista: come sempre infatti il campionato di Serie B è in esclusiva sulla piattaforma DAZN, e dunque questa partita si potrà seguire su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone dopo essersi abbonati. Il servizio di diretta streaming video potrà essere sfruttato anche collegando (tramite Chromecast) i vostri dispositivi al vostro televisore, ma sul vostro schermo potrete eventualmente installare direttamente l’applicazione, a patto di avere una smart tv con connessione a internet.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

La diretta di Pescara Padova si può raccontare, nei pochi minuti che ormai ci separano al fischio d’inizio, anche tramite i numeri delle due squadre. Il Delfino si trova in quarta posizione in classifica con 38 punti, grazie a 10 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte. L’attacco è riuscito a fare cose egregie, segnando 33 reti, la difesa invece a volte ha un po’ trabalatto, con 29 gol incassati. Dall’altra parte i biancoscudati sono al momento il fanalino di coda della categoria con appena 18 punti grazie a 3 successi, 9 pari e 11 ko. La squadra veneta ha segnato appena 23 gol ed è tra i peggiori attacchi della categoria. Dietro le cose non hanno funzionato anche se con 34 gol subite ci sono altre tre squadre che hanno fatto peggio. Il migliore marcatore della partita è Mancuso che con 13 reti è secondo in classifica dietro solo a Donnarumma del Brescia addirittura a 21. Attenzione però anche a Federico Bonazzoli che è una delle poche note liete del Padova con 5 gol fatti fino a questo momento. Tra gli abruzzesi si fa notare nelle classifiche individuali anche Ledian Memushaj che ha completato fino a questo momento 7 assist ed è secondo solo ad Aleksandar Trajkovski del Palermo. Leggiamo allora le formazioni ufficiali di Pescara Padova, poi si gioca! PESCARA: Fiorillo, Campagnaro, Gravillon, Scognamiglio, Mancuso, Memushaj, Monachello, Brugman, Marras, Crecco, Ciofani. Allenatore: Giuseppe Pillon. PADOVA: Minelli, Cherubin, Trevisan, Pulzetti, Calvano, Baraye, Broh, Bonazzoli, Capello, Longhi, Andelkovic. Allenatore: Pierpaolo Bisoli. (agg. di Matteo Fantozzi)

TESTA A TESTA

In vista della diretta tra Pescara e Padova diamo un occhio anche allo storico che i due club condividono alla vigilia di questa appassionante 25^ giornata del Campionato di Serie B. I numeri, benchè non ricchissimi, comunque non ci mancano: dal 1941 in avanti le due squadre si fronteggiarono apertamente in 29 occasioni, registrate tra Coppa Italia e Serie B. Il bilancio complessivo quindi ci racconta di 13 successi dei patavini e solo 7 vittorie da parte del delfini, con anche 9 pareggi a completare il quadro. Aggiungiamo infine che risulta al turno di andata del Campionato di Serie B ancora in corso l’ultimo presente tra Pescara e Padova oggi in campo. Allora tra mura dell’Euganeo la partita si chiuse con il risultato di 2-2, ottenuto con le marcature di Cisco e Cappelletti per i biancorossi e di Brugman e Mancuso per i delfini. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

Come detto prima, Pescara Padova sarà la partita diretta da Francesco Fourneau, che nella 25^ giornata di Serie B si avvarrà della collaborazione degli assistenti Imperiale e Dei Giudici: non mancherà a completare il quadro anche il quarto uomo Pillitteri. Volendo ora fissare la nostra attenzione proprio sul primo direttore di gara, possiamo subito dire che per Fourneau la sfida di questa sera sarà la decima della stagione, dove ha già diretto 8 sfide per la cadetteria: qui la statistica ci riporta di 41 cartellini gialli, due rossi e tre calci di rigore concessi. Sempre per il fischietto di Roma possiamo inoltre aggiungere che nella sua lunga carriera Fourneau ha diretto il Pescara in ben 4 occasioni, di cui l’ultima risalente alla stagione in corso della Serie B e per la precisione alla sfida contro l’Ascoli. Sono 4 anche i testa a testa registrati con il Padova e fa specificato che l’arbitro ha diretto i biancoscudati anche in stagione, nel match contro il Verona. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pescara Padova, partita diretta dal signor Fourneau, si gioca alle ore 15:00 di sabato 23 febbraio ed è una delle sfide che rientrano nel programma della 25^ giornata per il campionato di Serie B 2018-2019. Ottima occasione per il Delfino che, reduce dalla vittoria di Crotone, continua a inseguire la promozione diretta ed entra in questo turno con quattro di lunghezze da recuperare al Palermo e un terzo posto virtuale, visto che si trova a -1 dal Benevento ma rispetto ai sanniti ha giocato una partita in meno. Bepi Pillon è tornato alla vittoria nell’ultimo Monday Night del torneo, dopo aver fatto appena tre punti in quattro partite tra le quali spicca chiaramente il rovescio interno contro il Brescia (1-5); pur tra alti e bassi il Pescara resta in corsa per salire in Serie A senza passare dai playoff e oggi deve sfruttare un calendario che lo vede accoppiato al Padova, uno dei fanalini di coda della classifica. I biancoscudati non vincono da quattro gare e lo hanno fatto solo una volta nelle ultime undici: dopo le cinque sconfitte consecutive se non altro i veneti si sono leggermente ripresi, hanno vinto nettamente il derby contro il Verona e sabato scorso hanno centrato il terzo pareggio in fila fermando il Foggia. Dovrà stare attenta allora la squadra abruzzese a non dare per scontato l’impegno, considerando che all’andata era stato rimontato dal 2-0 con pareggio incassato all’ultimo secondo; vedremo come andranno le cose nella diretta di Pescara Padova, intanto possiamo andare a vedere in che modo i due allenatori intendono disporre le loro formazioni sul terreno di gioco dello stadio Adriatico.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA PADOVA

Abruzzesi senza Balzano per Pescara Padova: il suo posto sulla corsia destra potrebbe essere occupato da Matteo Ciofani con Crecco che a questo punto potrebbe scalare indietro come terzino sinistro. In mezzo Campagnaro con Scognamiglio a protezione di Fiorillo, a centrocampo invece dovrebbe esserci la conferma per Melegoni e Memushaj ai lati del regista e capitano Brugman, anche se Alessandro Bruno e Franck Kanouté sperano in un posto. Nel tridente offensivo il solito dubbio Capone-Monachello: con il primo Mancuso da prima punta, con il secondo il bomber (13 gol in campionato) andrà a sinistra, dall’altra parte confermato Marras. Il Padova sarà in campo con la difesa a tre, e dunque Andelkovic a guidare un reparto che, davanti a Minelli, sarà completato da Trevisan e Cherubin. Tanta esperienza dietro, ma anche in mezzo con Pulzetti mediano e due esterni come Morganella e Longhi, in cabina di regia si posiziona idealmente Calvano. Sulla trequarti giocherà Clemenza, davanti invece con Federico Bonazzoli può agire Alessandro Capello, pronto a sfilare la maglia a Marcandella.

QUOTE E PRONOSTICO

Ecco il pronostico su Pescara Padova per come lo ha tracciato l’agenzia di scommesse Snai: ovviamente il Delfino parte favorito e ha una quota di 1,83 volte la somma giocata per il segno 1, che identifica la sua vittoria. Il pareggio, ipotesi identificata dal segno X, vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 3,20 volte la posta mentre con il successo esterno dei biancoscudati, regolato dal segno 2, la vincita corrisponderebbe a 4,75 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA