Diretta/ Real Madrid Barcellona (risultato finale 0-3): blaugrana in finale di Coppa!

- Claudio Franceschini

Diretta Real Madrid Barcellona, risultato finale 0-3: con una vittoria netta al Bernabeu i blaugrana si qualificano per la sesta finale consecutiva di Coppa del Re, umiliati i blancos.

Suarez gol Barcellona Real lapresse 2019
Diretta Real Madrid Barcellona, ritorno semifinale Coppa del Re (Foto LaPresse)

DIRETTA REAL MADRID BARCELLONA (RISULTATO FINALE 0-3)

Real Madrid Barcellona 0-3: con un secondo tempo incredibile i blaugrana strapazzano i blancos per la seconda volta in stagione, vincono un altro Clasico e soprattutto tornano in finale di Coppa del Re. Lo fanno per il sesto anno consecutivo, e potrebbero portare a casa la quinta coppa in serie: una grandissima striscia che l’andata al Camp Nou (1-1) sembrava aver messo in discussione. Invece, dopo aver sofferto per tutto il primo tempo, il Barcellona ha trovato subito il gol con Luis Suarez cambiando la partita. I catalani sono rimasti in vantaggio grazie a una super parata di ter Stegen su Reguilon e poi, in maniera assolutamente cinica, hanno raddoppiato: ancora straordinario Ousmane Dembélé, le cui accelerazioni sono state determinanti per spaccare in due la difesa avversaria. Al 69’ il francese è partito da destra e ha centrato in area dove il connazionale Raphael Varane, nel tentativo di anticipare Suarez, ha infilato Keylor Navas. Sotto di due gol il Real Madrid avrebbe dovuto farne tre, ma quattro minuti più tardi è definitivamente crollato: fallo di Casemiro su Suarez, rigore che Messi ha lasciato al Pistolero per la doppietta personale e il trionfo blaugrana. Domani sera il Barcellona saprà se il suo avversario in finale sarà il Valencia o il Betis, intanto arriva nel migliore dei modi all’altro Clasico, quello che nel fine settimana si gioca in campionato e che potrebbe virtualmente chiudere il discorso anche nella Liga. (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA (0-1): GOL DI SUAREZ!

Real Madrid Barcellona 0-1: improvvisamente la semifinale di Coppa del Re cambia scenario e padrone. I blaugrana sono in vantaggio e l’autore del gol è Luis Suarez, che al 50’ minuto gela il Santiago Bernabeu: in questo momento la squadra di Ernesto Valverde sarebbe infatti in finale. Aveva fatto ben poco la formazione ospite, ma nel secondo tempo è partita alla grande: Ousmane Dembélé ha ancora una volta lasciato sul posto Carvajal con la sua grande velocità e messo al centro un pallone sul quale Suarez si è avventato con il piatto destro e ha battuto Keylor Navas. Quasi furente la reazione di un Real Madrid che nel primo tempo avrebbe sicuramente meritato il vantaggio: prima una conclusione di Kroos terminata fuori, poi il tedesco ha calciato una splendida punizione che ha trovato il colpo di testa di Casemiro, anche questo però fuori bersaglio, e infine al 60′ clamoroso liscio di Lucas Vazquez che ha mancato la deviazione a porta vuota sul cross di uno straripante Reguilon. Ci aspetta un secondo tempo favoloso: con un gol il Real Madrid manderebbe la semifinale di Coppa del Re ai tempi supplementari ma a questo punto il Barcellona potrà sfruttare gli spazi concessi dagli avversari, considerando che un certo Leo Messi non si è ancora acceso potrebbe non essere una splendida notizia per i padroni di casa… (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Real Madrid Barcellona non è disponibile: per assistere a questa partita dovrete avere a disposizione un abbonamento alla nuova piattaforma DAZN, che fornisce le immagini della semifinale di Coppa del Re in diretta streaming video. Potrete eventualmente collegare PC, tablet o smartphone ad un televisore tramite Chromecast, o sfruttare una smart tv con connessione a internet per installare direttamente l’applicazione DAZN.

REAL MADRID BARCELLONA (0-0): INTERVALLO

Real Madrid Barcellona 0-0: al termine del primo tempo i blancos sono virtualmente qualificati alla finale di Coppa del Re. Il pareggio senza reti è utile per superare i blaugrana, e per quello che si è visto in questi 45 minuti la squadra di casa meriterebbe di essere anche in vantaggio: irriconoscibile il Barcellona che si è visto solo ad un minuto dal termine della frazione quando Ousmane Dembélé ha ubriacato di finte Carvajal e si è costruito lo spazio per mettere in mezzo un pallone per Luis Suarez, anticipato da Reguilon. Il Real invece ha avuto due grandi occasioni: ancora Vinicius che ha calciato alto sul cross di Reguilon (uno dei migliori in campo), ma soprattutto Benzema, dopo la respinta di Lenglet sul tiro di Vinicius, si è ritrovato a due passi da Ter Stegen e gli ha calciato addosso. Dunque le merengues stanno facendo bene, non così i blaugrana con Leo Messi che non si è mai acceso in questa frazione; ovviamente nel secondo tempo le cose potrebbero cambiare ma per adesso è sicuramente il Real Madrid che sta meritando di qualificarsi per la finale di Coppa del Re. (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA (0-0): CI PROVA VINICIUS

Real Madrid Barcellona 0-0: è successo poco fino a questo momento, possiamo dire che il ritorno della semifinale di Coppa del Re non decolla anche se i blancos stanno provando a segnare il gol della tranquillità, che se non altro aprirebbe al salvagente dei supplementari se poi i blaugrana dovessero pareggiare. Meglio i padroni di casa infatti, anche con un episodio sospetto: scontro tra Vinicius Junior (ancora lanciato titolare da Solari) e Nélson Semedo, l’arbitro ha effettuato un silent check con il Var che alla fine ha dato esiti negativi, niente rigore e si è continuato a giocare. In precedenza Benzema era stato fermato proprio al momento del tiro, poi un tentativo di contropiede con Vincius che ha sbagliato l’ultimo passaggio; di fatto il Barcellona si è visto solo al 17’ minuto con Jordi Alba imbeccato da Messi, ma è arrivata la pronta chiusura di Lucas Vazquez. Il Real Madrid sta provando a mantenere il possesso del pallone rallentando il ritmo della partita ma ci prova: al 19’ Vinicius ha scambiato con Benzema e ha calciato in porta, mandando però il pallone alto di un’incollatura. Partita che sta diventando bella, vedremo allora come procederanno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA (0-0): SI COMINCIA!

Finalmente siamo pronti a vivere Real Madrid Barcellona: come abbiamo già detto queste due squadre sono ancora in corsa per tutti i titoli stagionali, lo stesso club blaugrana dovrà giocare il ritorno degli ottavi di Champions League e ripartirà dallo 0-0 di Lione, partendo dunque favorito al Camp Nou ma non potendosi permettere di pareggiare con gol. Nella Liga il Barcellona ha un vantaggio consistente: come già riportato sono 7 i punti sull’Atletico Madrid e 9 quelli sugli stessi blancos, in casa dei quali andranno a giocare il prossimo sabato nella gara di ritorno. Eventualmente con un pareggio la squadra di Santiago Solari potrebbe essere tagliata fuori dai giochi, ma i Colchoneros sono sornioni e minacciano di provarci fino in fondo. Intanto però vediamo in che modo andranno le cose in questa semifinale di Coppa del Re, ricordando che in epoca recente (2009 e 2015) i blaugrana hanno centrato due volte quel triplete che invece alle merengues non è mai riuscito, anche se il Madrid può dire di aver vinto tre Champions League consecutive. Andiamo allora a leggere le formazioni ufficiali e poi mettiamoci comodi, perchè la diretta di Real Madrid Barcellona comincia! REAL MADRID (4-3-3): Keylor Navas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Reguilon; Kroos, Casemiro, Modric; Lucas Vazquez, Benzema, Vinicius. Allenatore: Santiago Solari BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Nélson Semedo, Pique, Lenglet, Jordi Alba; Sergi Roberto, Sergio Busquets, Rakitic; Messi, L. Suarez, O. Dembélé. Allenatore: Ernesto Valverde (agg. di Claudio Franceschini)

TRE CLASICOS IN MENO DI UN MESE!

Real Madrid Barcellona comincia ormai tra poco e, come sappiamo, sarà il secondo di tre Clasicos che verranno disputati in meno di un mese: il primo episodio è stato quello della semifinale di andata in Coppa del Re, terminato sul risultato di 1-1 con i gol di Lucas Vazquez e Malcom che danno un vantaggio sostanziale ai blancos in termini di qualificazione. Il prossimo arriverà questo weekend, ancora al Santiago Bernabeu: sarà il ritorno di campionato e forse l’ultima speranza per il Real Madrid di mettere le mani sulla Liga. La situazione in classifica infatti parla chiaro: il Barcellona comanda con 9 punti di vantaggio sulle merengues, che hanno anche l’Atletico Madrid davanti a loro. Questo significa che anche un pareggio sarebbe probabilmente la parola fine sulle ambizioni di Santiago Solari e i suoi giocatori di vincere il campionato, mentre una vittoria consentirebbe al Real di tornare in corsa, anche perché sarebbe un duro colpo psicologico per i blaugrana. Nel Clasico di andata, lo abbiamo ricordato in precedenza, il Barcellona si era imposto per 5-1: al termine di quella partita Florentino Perez aveva deciso per l’esonero di Julen Lopetegui, la cui esperienza come allenatore del Real Madrid è durata una manciata di mesi. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SFIDA DEGLI ALLENATORI

La sfida tra allenatori in Real Madrid Barcellona è quella tra Santiago Solari e Ernesto Valverde: entrambi sono ex calciatori delle squadre che oggi guidano dalla panchina, ma Valverde la maglia blaugrana l’ha indossata soltanto in due stagioni e come rincalzo di Gary Lineker, Julio Salinas e Txiki Begiristain nel pre-Dream Team di Johan Cruijff (possiamo chiamarlo così), comunque vincendo Coppa delle Coppe e Coppa del Re. Solari nel Real Madrid ha giocato cinque anni: è stato compagno di squadra di Zidane, Raul, Ronaldo (il brasiliano), Roberto Carlos, Beckham e tanti altri ancora, erano i Galacticos con cui l’argentino ha messo in bacheca due campionati, due Supercoppe di Spagna la Champions League, la Supercoppa Europea e la Coppa Intercontinentale. Avendo allenato soltanto le giovanili delle merengues prima di sostituire Julen Lopetegui in prima squadra, con Valverde risulta un solo incrocio finora che è quello relativo alla partita di andata; in campionato, nel 5-1 del Barcellona al Camp Nou, c’era ancora il suo predecessore esonerato proprio dopo quella manita. Nemmeno in campo i due tecnici protagonisti del Clasico di questa sera si sono mai affrontati: non direttamente sul terreno di gioco almeno, lo hanno fatto con Solari calciatore del Real Madrid e Valverde tecnico dell’Athletic Bilbao. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ALBO D’ORO

Avendo parlato dei precedenti di Real Madrid Barcellona in occasione della partita di andata, vediamo ora i dati legati all’albo d’oro del torneo: i blaugrana comandano con 30 titoli (davanti ai 24 dell’Athletic Bilbao) avendo scavato il solco con il poker 2015-2018 ma anche vincendo sei trofei nelle ultime dieci edizioni. Il Real Madrid si trova a quota 19, ma nel nuovo millennio ha festeggiato soltanto nel 2011 e nel 2014 (in entrambi i casi vincendo la finale contro i catalani); come abbiamo già detto i quattro successi consecutivi del Barcellona sono un record eguagliato, in passato ci era riuscito l’Athletic Bilbao tra il 1930 e il 1933 mentre per trovare il poker del Real Madrid dobbiamo andare addirittura alla striscia tra il 1905 e il 1908. All’epoca il campionato spagnolo non esisteva, c’erano invece dei tornei locali o regionali e i blancos, ancora non “Real”, avevano ottenuto un ideale doblete prendendosi nello stesso periodo il Campeonato di Madrid. Fondata da appena tre anni, il club non aveva nemmeno un allenatore ufficiale; le cronache riportano come primo tecnico Artur Johnson, attaccante nella serie delle Coppe del Re vinte e poi manager tra il 1910 e il 1920. Nome a suo modo storico, anche in relazione a questa partita: fu lui a segnare il primo gol madridista in un Clasico. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Real Madrid Barcellona, in programma mercoledì 27 gennaio alle ore 21:00, è la semifinale di ritorno della Coppa del Re 2018-2019: in palio un posto nella partita per il titolo, si torna in campo a tre settimane di distanza per riprendere il discorso dopo che la gara di andata è terminata per 1-1. Un risultato che naturalmente favorisce i blancos: il Real Madrid, reduce dalla vittoria esterna sul Levante, ha vinto cinque delle ultime sei partite nella Liga (perdendo clamorosamente in casa contro il Girona) e può anche permettersi lo 0-0 per arrivare in finale, facendo valere la regola dei gol segnati in trasferta. Il Barcellona, che nel fine settimana ha vinto a Siviglia confermando il +7 sull’Atletico e il +9 sullo stesso Real Madrid, deve segnare e vincere; la rimonta l’aveva già completata nel turno precedente contro gli andalusi, ma allora aveva potuto giocare il ritorno al Camp Nou. Va detto che entrambe torneranno in campo a breve per andare a caccia dei quarti di Champions League, obiettivo quasi archiviato per le merengues che hanno vinto 2-1 ad Amsterdam; il Barcellona ha la possibilità di mettere in bacheca la quinta Coppa del Re consecutiva, impresa mai riuscita a nessuno (Real e Athletic Bilbao si sono fermate a quattro). Adesso comunque andiamo a vedere in che modo i due allenatori intendono disporre le loro squadre sul terreno di gioco del Santiago Bernabeu, perchè tra poche ore prenderà il via la diretta di Real Madrid Barcellona e non vediamo l’ora di assistere a questa grande sfida.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID BARCELLONA

Per la diretta di Real Madrid Barcellona, Santiago Solari dovrebbe dare spazio ai soliti noti: torna Sergio Ramos a fare coppia con Nacho (squalificato per la prossima di campionato) o Varane, Carvajal gioca a destra mentre a sinistra ormai Reguilon ha soffiato la maglia da titolare a Marcelo, sempre più fuori dal progetto al pari di Isco. A centrocampo la versione dovrebbe essere quella con Casemiro da perno centrale supportato dalla grande qualità di Modric e dalla versatilità di Kroos, meno possibilità per Dani Ceballos che potrebbe avere spazio a partita in corso. Nel tridente offensivo il dubbio è tra Asensio e Bale, ma attenzione perchè potrebbe anche giocare Vinicius Jr. che ultimamente sta avendo conferme; a destra ci sarà Lucas Vazquez, in mezzo naturalmente Benzema e in porta dovrebbe andare Keylor Navas. Modulo 4-3-3 anche per il Barcellona: ter Stegen tra i pali, Nélson Semedo e Jordi Alba i terzini con Piqué leader del reparto, al suo fianco uno tra il rientrante Umtiti e Lenglet completerà questa linea. In mezzo potrebbe agire Sergi Roberto, che si gioca una maglia da mezzala sul centrosinistra con Rakitic; spazio poi a Sergio Busquets come perno davanti alla difesa, nel tridente offensivo conferma per Leo Messi (reduce dalla tripletta del Sanchez Pizjuan) e Luis Suarez con un testa a testa per la corsia sinistra che coinvolge Ousmane Dembélé (sulla carta favorito) e Coutinho.

QUOTE E PRONOSTICO

Nella diretta di Real Madrid Barcellona sono i blaugrana a partire favoriti: secondo l’agenzia di scommesse Snai il segno 2, che identifica la vittoria esterna, ha un valore più basso (2,45) rispetto all’ipotesi del segno 1 per il successo interno dei blancos, che vi farebbe guadagnare una cifra pari a 3,60 volte quello che avrete pensato di investire. Con l’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, la vostra vincita invece corrisponderebbe ad un valore di 3,60 volte la puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA