Diretta Benevento Venezia/ Risultato finale 3-0, streaming video DAZN: Rigore e tris nel recupero! (Serie B)

- Mauro Mantegazza

Diretta Benevento Venezia streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie B al Vigorito per la 22^ giornata

benevento_sciarpe
Playoff Serie B 2019 - Foto LaPresse

DIRETTA BENEVENTO VENEZIA (3-0) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Ciro Vigorito il Benevento batte per 3 a 0 il Venezia. Dopo il vantaggio trovato nel corso della secondo tempo da Insigne al 63′ su assist di Coda, i giallorossi trovano la rete del raddoppio definitivo all’89’ grazie al calcio di rigore trasformato da Coda e concesso per fallo di Coppolaro ai danni di Bandinelli. In precedenza i lagunari erano pure rimasti in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Domizzi, arrivata all’80’ protestando per un cartellino giallo appena rimediato, e, in pieno recupero al 90’+5′, c’è spazio pure per il tris che vale la doppietta di Insigne, autore di un colpo di testa su suggerimento del solito Bandinelli. I 3 punti guadagnati oggi consentono al Benevento di portarsi a quota 33 nella classifica di Serie B mentre il Venezia resta fermo a 25 punti.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Benevento Venezia in diretta tv non sarà disponibile, ma d’altronde questa non è certo una novità per le partite del campionato cadetto in questa stagione. L’appuntamento con il match del Vigorito è dunque in diretta streaming video sulla piattaforma Dazn, che detiene i diritti della Serie B e che trasmette tutte le partite, mentre in tv si può seguire solo una partita su nove in chiaro su Rai Sport.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Quando abbiamo da poco passato il sessantesimo minuto, ovvero l’ora di gioco, il punteggio tra Benevento e Venezia è cambiato ed è di 1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di tutti e due gli allenatori, sono sempre i padroni di casa ad avere in mano le redini del match, rendendosi pericolosi con Di Chiara e Buonaiuto mentre, sul fronte opposto, Bocalon insiste con scarso successo. Al 63′ però i giallorossi spezzano l’equilibrio grazie ad Insigne, dopo aver scambiato rapidamente con il suo compagno Coda.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Benevento e Venezia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. I lagunari, in primis il tecnico Zenga, continuano a protestare riguardo alla rete annullata per fuorigioco a Rossi ed i padroni di casa tornano a farsi vedere con insistenza in avanti sfiorando il vantaggio a ridosso del riposo con la conclusione di Improta al 44′ e, nel recupero al 45’+1′, con il palo centrato da Volta. L’arbitro Nasca ha poi ammonito proprio lo stesso volta al 43′.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Benevento e Venezia è di 0 a 0. Gli ospiti si affacciano in zona offensiva al 19′ con Bocalon, ammonito poco prima, senza però riuscire ad inquadrare lo specchio della porta. I padroni di casa rispondono quindi al 22′ con la conclusione di Letizia, bloccata facilmente dal portiere dei veneti, ed al 28′ con la punizione di Insigne, questa volta deviata provvidenzialmente sopra la traversa. Al 27′ i lagunari hanno rimediato un altro cartellino giallo ai danni di Segre e, al 30′, il direttore di gara ha annullato per fuorigioco la rete di Rossi.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Campania la partita tra Benevento e Venezia è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa provano subito a spingere forte sull’acceleratore aggredendo gli avversari senza lasciare nemmeno un attimo di tregua ai lagunari. Tuttavia la prima conclusione in porta dei giallorossi arriva solo al 10′ quando il tiro di Coda viene disinnescato dall’estremo difensore Vicario.

FORMAZIONI UFFICIALI

Sta per avere inizio la diretta tra Benevento e Venezia e mentre stanno entrando in campo le formazioni ufficiali della partita di Serie B, curiosiamo nei numeri che caratterizzano i due club nella 22^ giornata di campionato. Ecco infatti che gli stregoni approdano al turno vantando la sesta posizione in classifica, conquistando con 30 punti e un tabellino che ci racconta di 8 successi e 6 pareggi: va pure aggiunta la differenza reti positiva con 28 gol fatti e 22 subiti per il momento. Scorrendo la graduatoria di Serie B troviamo più sotto il Venezia fermo alla 12^ piazza con 25 punti a bilancio. La squadra di Zenga fino ad ora ha segnato a tabella 6 successi e 7 pareggi e ha ancora da porre rimedio a una differenza reti negativa, sul 20:21. Vedremo se i lagunari riusciranno a risolvere il dato oggi: si gioca! BENEVENTO: Montipò, Letizia (K), Antei, Di Chiara, Coda, Volta, Improta, Buonaiuto, R. Insigne, Bandinelli, Crisetig. A disp: Gori, Zagari, Del Pinto, Tello, Viola, Tuia, Costa, Gyamfi, F. Ricci, Asencio, Armenteros, Caldirola. All. Bucchi VENEZIA: Vicario, Bruscagin, Coppolaro, Domizzi (K), Modolo, Zennaro, Besea, Segre, Rossi, Zampano, Bocalon. A disp: Facchin, Lezzerini, Bentivoglio, Suciu, Clair, Pinato, Mazan, Schiavone, Lombardi, Cernuto, Garofalo, Vrioni. All. Zenga (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Per la prima volta in questo campionato, Benevento Venezia è entrata nello storico della Serie B e in generale del nostro calcio: mai prima dello scorso 14 settembre le due squadre si erano affrontate, soprattutto a causa della distanza geografica che impediva loro di essere avversarie nei tornei organizzati per gironi. Dunque per analizzare i testa a testa ci basta andare alla terza giornata di andata di questo campionato: al Penzo il Venezia era ancora allenato da Stefano Vecchi, sostituto di Pippo Inzaghi in estate, ed erano stati i sanniti a passare con un bel 3-2. Nel primo tempo Filippo Bandinelli aveva vestito i panni del goleador e timbrato una doppietta, lanciando la squadra ospite; il Venezia aveva approcciato la ripresa accorciando le distanze con Alex Geijo, ma aveva subito una doccia ghiacciata sottoforma della rete di Andrés Tello, arrivata tre minuti più tardi. Ripristinate le distanze, il Benevento non era comunque riuscito a gestire al meglio il doppio vantaggio: al 67’ Nicola Citro aveva trasformato un rigore ottenuto da Francesco Di Mariano, poi però i lagunari non avevano saputo trovare la rete che avrebbe sancito la parità ed erano usciti sconfitti. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA: DEL PINTO

Chi potrebbe essere il protagonista di Benevento Venezia? Si tratta di una partita che potrebbe avere davvero tanti elementi in grado di fare la differenza, ma noi facciamo cadere la nostra scelta su Lorenzo Del Pinto: il centrocampista si può considerare una sorta di “veterano” nella formazione sannita, perchè ci gioca dal 2015 e non è poco, in un calcio sempre più abituato a rapidi passaggi di squadra. Del Pinto è arrivato in giallorosso dopo aver giocato due stagioni ne L’Aquila, che è la squadra della sua città (e dove anche il padre ha giocato per cinque stagioni); da giovane era passato dal Pescara che lo aveva inserito nella rosa del 2008-2009, la sua carriera di fatto si è sviluppata interamente in Abruzzo (anche Val di Sangro, Renato Curi Angolana e Chieti) salvo un’annata nel Fano, in Seconda Divisione Lega Pro. Arrivato a Benevento appunto quattro anni fa, ha partecipato alla doppia promozione dalla Serie C alla Serie A e anche nel massimo campionato è stato impiegato abbastanza, anche se ha dimezzato le sue presenze. Oggi è di fatto il principale riferimento in mezzo al campo nella squadra di Cristian Bucchi, in fase di impostazione gli dà una mano Filippo Bandinelli e a volte capita che Del Prete sia impiegato come mezzala; in ogni caso un giocatore sul quale il suo allenatore fa parecchio affidamento, e che anche oggi potrebbe risultare determinante. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Benevento Venezia, diretta dall’arbitro Luigi Nasca, sarà una partita nel programma della ventiduesima giornata di Serie B. L’appuntamento è fissato alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 3 febbraio 2019, naturalmente allo stadio Ciro Vigorito della città campana. Benevento Venezia metterà di fronte due squadre separate da appena cinque punti in classifica, i campani a quota 30 e i lagunari che hanno invece 25 punti. Il Benevento di Cristian Bucchi, che settimana scorsa ha riposato, ha giocato solamente contro il Lecce (pareggio per 1-1) dopo la sosta, ma resta comunque in zona playoff, che potrebbe invece essere il grande traguardo da inseguire per il Venezia di Walter Zenga, che domenica scorsa si è rilanciato vincendo il derby contro il Padova. Dunque potremmo assistere a uno scatto del Benevento, ma anche a un colpaccio del Venezia che rimescolerebbe pesantemente le carte in zona playoff: si annuncia allora una partita molto interessante al Vigorito…

PROBABILI FORMAZIONI BENEVENTO VENEZIA

Parlando delle probabili formazioni di Benevento Venezia, bisogna ricordare che i campani sono reduci da un turno di riposo, chissà se un vantaggio o un problema a questo punto della stagione, poco dopo la sosta. Mister Bucchi potrebbe disegnare un 3-5-2 con Montipò in porta, protetto dalla retroguardia a tre con Volta, Antei e Di Chiara; nella folta mediana a cinque ecco Del Pinto perno centrale, affiancato dalle mezzali Bandinelli e Tello, più Letizia esterno destro e Improta a sinistra, infine il tandem d’attacco che dovrebbe vedere in campo Coda e Roberto Insigne. Nel Venezia invece mister Zenga deve tenere conto della squalifica di Di Mariano: la coppia d’attacco potrebbe dunque essere formata da Vrioni e Rossi. Anche per i lagunari il modulo dovrebbe essere il 3-5-2: a centrocampo ci attendiamo da destra a sinistra Zampano, Pinato, Schiavone, Segre e Garofalo, mentre Modulo, Coppolaro e capitan Domizzi dovrebbero formare la difesa a tre davanti a Vicario.

PRONOSTICI E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico per Benevento Venezia: le quote Snai ci dicono che sono favoriti i campani padroni di casa. Il segno 1 è infatti proposto a 1,77, mentre poi si sale a quota 3,30 in caso di pareggio (naturalmente identificato dal segno X) ed infine si toccherebbe quota 5,00 in caso di colpaccio del Venezia, naturalmente per chi avrà scommesso sul segno 2 allo stadio Vigorito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA