Diretta Paganese Reggina/ Risultato finale 0-0, streaming video tv: pari deludente!

- Claudio Franceschini

Diretta Paganese Reggina, streaming video e tv: i campani sembrano ormai destinati a giocare i playout e affrontano gli amaranto che sperano di interrompere la loro serie negativa.

Juve Stabia Reggina mischia area lapresse 2019
Diretta Paganese Reggina, Serie C girone C (Foto LaPresse)

DIRETTA PAGANESE REGGINA (0-0): PARI DELUDENTE

Termina con un deludente (soprattutto per la compagine di casa, che in questa stagione è addirittura ancora a secco di vittorie tra le mura amiche) 0-0 il confronto tra la Paganese e la Reggina: nonostante i campani abbiano giocato tutta la ripresa in superiorità numerica non sono riusciti a spezzare la resistenza degli uomini di Drago che anzi in un paio di circostanze hanno pure approfittato per mettere la testa fuori e provare il clamoroso blitz. Tuttavia alla fine il pareggio è il risultato più giusto anche perché, complice la prevedibile girandola delle sostituzioni e i ritmi che sono diventati via via più blandi, alla fine è venuto fuori un pareggio che però non serve a nessuno: né agli uomini di De Sanzo che oramai sono quasi retrocessi, né agli ospiti che non riescono a fare quel balzo in classifica necessario ad allontanarsi dalle zone calde e puntare così ai playoff. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Paganese Reggina: la partita infatti è un’esclusiva del portale elevensports.it, che per la quinta stagione consecutiva fornisce a tutti i suoi abbonati la possibilità di seguire tutte le gare di Serie C (campionato e Coppa Italia) in diretta streaming video. In alternativa potrete acquistare il singolo evento pagando un prezzo fisso, in ogni caso per assistere alle immagini dovrete dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone.

GARA BLOCCATA NELLA RIPRESA

La ripresa del match tra Paganese e Reggina, nonostante i calabresi sia in inferiorità numerica dal primo tempo per il “rosso” rimediato da Baclet, continua ad essere ancora all’insegna del vorrei ma non posso dato che nei primi 20’ di campani di De Sanzo pur volenterosi non riescono a fare breccia nella retroguardia dei calabresi e man mano che passa il tempo anche il pubblico di casa, che intravede una retrocessione oramai certa, comincia a mugugnare. Tra le migliori occasioni per i campani comunque va annoverato un tiro pericoloso di Di Renzo al 51’ mentre gli amaranto rispondono al 55’ con Franchini approfittando di un errore della difesa avversaria. E la fase di stallo porta ad esacerbare gli animi dato che nel giro di pochi minuti finiscono attorno al 70’ sul taccuino dei cattivi sia Capece che sull’altra sponda Tassi. (agg. di R. G. Flore)

ESPULSO BACLET, OSPITI IN 10!

È terminato a reti bianche, ma non senza qualche emozione, il primo tempo della sfida tra Paganese e Reggina al “Torre”: dopo un avvio tutto sommato gradevole e in cui a farsi preferire erano stati i campani, alla disperata ricerca di punti, un campanello d’allarme per gli ospiti era arrivato dall’eccessivo nervosismo che li aveva portati a rimediare nei primi 2’ già due ammonizioni. E così una svolta nel match non arriva dalle iniziative del team di Di Sanzo, volenteroso ma poco più, ma dall’ingenuità dell’attaccante calabrese Baclet che al minuto 42 rimedia il secondo “giallo” del pomeriggio per quella che l’arbitro vede come una simulazione in area: grandi proteste ma il direttore di gara è irremovibile e così i ragazzi di Drago dovranno giocare tutta la ripresa in inferiorità numerica (anche se proprio Concon, al 45’, ha l’occasione per il clamoroso vantaggio ma la spreca). (agg. di R. G. Flore)

CAMPANI PIU’ VOLTE PERICOLOSI!

Allo stadio “Marcello Torre” di Pagani va in scena il match del Girone C della Serie C tra la Paganese di Fabio De Sanzo e la Reggina di Massino Drago per una sfida da colonnina destra della classifica: infatti i campani oramai hanno un piede e mezzo nella fossa-retrocessione mentre i calabresi (che senza la penalizzazione sarebbero in zona playoff) devono evitare invece di essere risucchiati per paradosso nelle zone basse della graduatoria. E nel primo quarto d’ora di gioco della sfida i ritmi sembrano essere abbastanza alti dato che le due compagini hanno disperato bisogno dei tre punti: già al 3’ i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con Carotenuto, con Della Morte che concede il bis al minuto 14 con un tiro forte ma impreciso. Gli ospiti pian piano si riorganizzano ma si fanno solo notare per due “gialli” che l’arbitro commina ai loro danni. (agg. di R. G. Flore)

SI GIOCA!

Pochi istanti ci separano dal fischio d’inizio della diretta tra Paganese e Reggina: diamo uno sguardo a qualche numero prima di dare la parola al campo. Alla vigilia della 30^ giornata e nelle prime 27 partite disputate finora, la Paganese ha vinto solo una volta (in trasferta), pareggiando 8 volte (5 in casa e 3 in trasferta) e perdendo ben 20 match: dati validi quindi solo per l’ultimo gradino della classifica con 18 punti. Segnaliamo che la difesa azzurro stellata ha incassato in tutto 62 gol (32 in casa e ben 30 in trasferta), mentre 27 sono le volte in cui la squadra campana è riuscita ad andare in gol. Nel confronto la Reggina 1914 ha disputato finora 28 match, vincendone 11, pareggiando 7 volte e perdendo in 10 occasioni (4 in casa e 6 in trasferta): gli amaranto quindi complici anche gli 8 punti di penalità subito, sono appena 13^ in classifica con 32 punti. Ricordiamo che la difesa della squadra calabrese ha incassato in tutto 31 gol, mentre 35 (18 in casa e 17 in trasferta) sono le volte in cui la squadra è riuscita a gonfiare la rete. Diamo quindi la parola al campo, si gioca! (agg Michela Colombo)

I BOMBER

Il bomber principale di Paganese Reggina è Salvatore Sandomenico: nato a Napoli nel 1990, ha già compiuto 29 anni e dunque arriva in un’età nella quale potrebbe finalmente essere nel pieno della maturazione. E’ la sua prima stagione in maglia amaranto: in precedenza Sandomenico è stato di proprietà della Juve Stabia ma con le Vespe ha giocato poco, conoscendo vari prestiti che gli hanno fatto girare il Sud d’Italia (è stato a Viterbo, Siracusa e Teramo). Nel 2013 era arrivato in un Parma ancora in Serie A, e avrebbe potuto avere la sua grande occasioni; tuttavia non è mai trovato spazio tra i ducali, e di fatto non è mai stato a disposizione della rosa gialloblu. Per un mese, nel luglio 2014, ha sperato di potersela giocare al servizio di Roberto Donadoni ma poi è arrivata la cessione a L’Aquila. Oggi guida la Reggina per numero di gol segnati: ne ha 7 in campionato (oltre a 4 assist), ma non segna dalla doppietta alla Vibonese. Era il 23 dicembre: l’astinenza dura da due mesi e mezzo per un totale di 12 partite (tutte giocate, tranne sul campo della Juve Stabia quando è rimasto in panchina per 90 minuti). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Paganese Reggina, che sarà diretta dal signor Paride De Angeli, va in scena alle ore 14:30 di domenica 10 marzo per la trentunesima giornata nel girone C della Serie C 2018-2019. Ormai i playout sono una realtà per i campani: staccati di 12 punti dalla possibilità di salvarsi direttamente, non vincono da fine dicembre e lo hanno fatto una sola volta in tutto il campionato ma, se non altro, dopo aver perso cinque partite consecutive hanno infilato due pareggi di cui l’ultimo sul campo della Sicula Leonzio. Una reazione d’orgoglio che però, salvo miracoli, cambierà poco; deve provare a tornare a vincere la Reggina, che aveva entusiasmato tra dicembre e gennaio arrivando dalla zona playout a quella playoff ma poi ha improvvisamente perso smalto, e arriva da una serie di quattro partite senza vittorie. Il pareggio interno nel derby contro il Rende è stato un altro risultato deludente: senza penalizzazione gli amaranto sarebbero quinti, allo stato attuale delle cose invece devono recuperare una lunghezza per tornare nelle prime dieci e proseguire il loro campionato. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Paganese Reggina; intanto possiamo andare a valutare in che modo i due allenatori intendono disporre i loro giocatori sul terreno di gioco del Torre.

PROBABILI FORMAZIONI PAGANESE REGGINA

Vediamo allora quali sono le probabili formazioni di Paganese Reggina: gli stellati saranno in campo con Galli tra i pali, una difesa a tre con Stendardo, Dellafiore e Piana e due esterni come Tazza (che se la gioca con Gaetano Navas) e Perri (favorito su Della Morte) che accompagneranno i tre centrocampisti, che ancora una volta dovrebbero essere Capece, Carotenuto e Nacci. Nel reparto avanzato Di Renzo, reduce dal primo gol nel girone C, può affiancare nuovamente Parigi anche se Gaeta si gioca un posto come attaccante di movimento, essendo un trequartista naturale. La Reggina deve rinunciare a Bellomo: assenza non indifferente per Massimo Drago, dunque sulla trequarti potrebbe agire Zibert oppure potrebbe tornare titolare Sandomenico, stretto tra Abdou Doumbia e Tulissi con Baclet da prima punta, in vantaggio su Tassi. La cerniera di centrocampo sarà formata da De Falco e Marino; alle loro spalle Gasparetto e Conson comandano la difesa a protezione di Confente, sugli esterni in qualità di terzini dovrebbero giocare Kirwan e Procopio.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Paganese Reggina sono disponibili le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker la squadra ospite parte nettamente favorita, con un valore di 1,80 volte la somma messa sul piatto per il segno 2 che identifica la sua vittoria. Il segno 1, che regola invece il successo della Paganese, vi permetterebbe di guadagnare un valore pari a 4,50 volte quanto investito mentre con l’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, arriviamo ad una cifra corrispondente a 3,25 volte la giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA