DIRETTA/ Trapani Casertana (finale 2-0) streaming video e tv: siciliani super

- Claudio Franceschini

Diretta Trapani Casertana, streaming video e tv: a Erice si gioca una delle partite più interessanti nel panorama del girone C di Serie C, i granata sono sempre a caccia del primo posto.

Santoro Casertana Trapani lapresse 2018
Diretta Casertana Viterbese, Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA TRAPANI CASERTANA (2-0) SICILIANI SUPER

L’ha chiusa in scioltezza il Trapani, vincente 2-0 sulla Casertana grazie ad una punizione di Taugourdeau al quarto d’ora del primo tempo e a un rigore trasformato da Evacuo al 17′ della ripresa. Con questo successo i granata si portano a -4 dalla Juve Stabia capolista, in attesa però del derby campano tra le Vespe e la Cavese. Il doppio vantaggio ha permesso ai siciliani di gestire al meglio il finale di partita contro una Casertana che a parte qualche fiammata non è mai stata incisiva in attacco e che anzi, alla mezz’ora, ha rischiato di subire il tris con il Trapani che ha sprecato una buona chance con Corapi. Casertana che ora potrebbe essere superata al quinto posto in classifica dal Monopoli, se i Gabbiani pugliesi riusciranno a battere in casa il Bisceglie. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Trapani Casertana: la partita infatti è un’esclusiva del portale elevensports.it, che per la quinta stagione consecutiva fornisce a tutti i suoi abbonati la possibilità di seguire tutte le gare di Serie C (campionato e Coppa Italia) in diretta streaming video. In alternativa potrete acquistare il singolo evento pagando un prezzo fisso, in ogni caso per assistere alle immagini dovrete dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone.

RADDOPPIA EVACUO!

Giunti ormai a metà ripresa, il Trapani sembra aver messo in ghiaccio una vittoria importantissima nella rincorsa alla Juve Stabia capolista nel girone C di Serie C. Dopo il vantaggio di Taugourdeau nel primo tempo, i siciliani hanno trovato il raddoppio al 17′ del secondo tempo grazie a un calcio di rigore trasformato da Felice Evacuo. Penalty guadagnato dallo stesso Evacuo per un fallo subito da Pascali nell’area rossoblu. Pascali anche ammonito per l’intervento da rigore, precedentemente nella Casertana cartellino giallo anche per De Marco. Il Trapani ha iniziato il secondo tempo con Fedato in campo al posto di Dambros, sostituzione granata anche al quarto d’ora con Lomolino che ha lasciato spazio a Franco. Ancora cambi prima del 20′: Italiano si è giocato la terza sostituzione con Mulè che ha preso il posto di Scognamillo, mentre Cigliano ha preso il posto di Romano nella Casertana. Girandola di cambi che fa gioco ad un Trapani chiamato ora a gestire il doppio vantaggio nei restanti 2o’ più recupero di gioco. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO SCOGNAMILLO

Arrivati all’intervallo il Trapani ha mantenuto il vantaggio di misura sulla Casertana grazie alla rete siglata al quarto d’ora da Taugourdeau. Al 23′ ancora i padroni di casa ci provano con Ferretti, ma la conclusione di sinistro, potente, non crea però grattacapi a Adamonis. Alla mezz’ora è il Trapani ad incassare il primo cartellino giallo della partita, viene comminato a Scognamillo per un fallo su Padovan, che si rivela il più pericoloso tra le fila campane con le sue incursioni. I campani si espongono però al contropiede trapanese, e al 38′ una ripartenza di Ferretti fa nascere un cross insidioso, sul quale però Toscano si fa anticipare da Pascali. Al 42′ Vacca prova a sorprendere la linea difensiva di casa con un tocco per Castaldo, ma il fuorigioco scatta efficacemente ed il Trapani chiude il primo tempo in vantaggio 1-0 sulla Casertana. (agg. di Fabio Belli)

IN GOL TAUGOURDEAU

Si è portato in vantaggio il Trapani nel match interno di campionato contro la Casertana. Formazione siciliana in vantaggio grazie ad un magistrale calcio di punizione messo a segno da Taugourdeau, che ha piazzato la sfera sotto l’incrocio dei pali, dove il portiere dei campani, Adamonis, non è riuscito ad arrivare. La Casertana ha iniziato la sfida in maniera guardinga, attendendo le mosse avversarie e affacciandosi pericolosamente in attacco al 9′, con Pagliarulo abile nell’anticipare Padovan evitando problemi ai padroni di casa. Il gol di Taugourdeau è nato da una grande incursione di Ferretti, atterrato proprio al limite dell’area da De Marco: proteste trapanesi che segnalavano come il fallo fosse stato commesso dentro l’area, ma il centrocampista francese ha saputo comunque sfruttare l’opportunità e portare il Trapani avanti sulla Casertana. (agg. di Fabio Belli)

IN CAMPO

Sta per cominciare la diretta tra Trapani e Casertana ed è quindi arrivato il momento di considerare anche qualche numero alla vigilia della 30^ giornata di Campionato. Controllando la classifica del girone C ricordiamo che il Trapani ha disputato finora 28 partite, vincendone 17, pareggiandone 8 e perdendo soltanto 3 volte (1 in casa e 2 in trasferta): i siciliani sono quindi fermi alla seconda piazza con ben 58 punti a bilancio. Segnaliamo che poi l’attacco del Trapani ha totalizzato ben 47 gol e la difesa si è fatta trovare impreparata in 20 occasioni diverse (10 volte in casa e 10 in trasferta). Nel confronto la Casertana ha disputato finora 27 partite, vincendone e pareggiandone rispettivamente 10: sono soltanto 7 le volte in cui la compagine Campana non è riuscita a totalizzare neanche un punto, che ammontano comunque a 40 (validi per la quinta piazza). Segnaliamo che per i rossoblu i gol subiti dalla difesa sono 26 (dei quali soltanto 9 da padrona di casa), mentre 34 sono le volte in cui la squadra è riuscita ad andare in gol. Diamo quindi la parola al campo, si comincia! (agg Michela Colombo)

I BOMBER

Luigi Castaldo è il bomber atteso in Trapani Casertana: il trentaseienne di Giugliano in Campania si è saputo reinventare dopo la squalifica avvenuta nel 2015 in seguito ad un trasferimento irregolare ai tempi della Nocerina. Squadra che con 10 gol aveva condotto ad una storica promozione in Serie B, ripetendo il bottino nel campionato cadetto; arrivato ad Avellino, ci è rimasto per sei stagioni e ha segnato 70 reti in tutte le competizioni, diventando il miglior marcatore nella storia degli irpini. Record che deteneva già con la Juve Stabia (38 gol spalmati su quattro annate): in Serie C i numeri di Castaldo sono ottimi, a partire dai sei mesi nella Puteolana (seconda metà del 2000) le sue reti sono 98 in 320 partite, ma ci sono anche 61 gol in Serie B realizzati appunto con Nocerina e Avellino. Alla prima stagione con la Casertana ha segnato 11 reti in 24 apparizioni, ma è fermo dalla doppietta (inutile) al Catanzaro: il 27 gennaio è l’ultimo giorno in cui sia entrato nel tabellino dei marcatori, ma nel corso di questa stagione è riuscito a segnare ai giallorossi e alla Juve Stabia. Gli manca il Trapani tra le big (oltre al Catania): chissà, questo pomeriggio potrebbe essere buono per far volare ancor più i falchetti rossoblu. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

La ricca tradizione di Trapani Casertana è dominata dai pareggi: negli ultimi dieci episodi se ne contano ben sette, il che lascia poco spazio alle vittorie che sono comunque due per i siciliani e una per i falchetti. Ritrovatesi nello scorso campionato dopo una “pausa” di oltre 40 anni, le due squadre hanno pareggiato 0-0 gli ultimi due incroci: nel settembre 2017 invece il Trapani aveva vinto 2-1 grazie ai gol messi a segno da Simone Minelli e Reginaldo, dopo che la Casertana aveva sbloccato al 3’ minuto con Luis Alfageme. Nei sette pareggi troviamo per ben quattro volte le reti bianche: queste due squadre hanno sempre segnato poco nei loro testa a testa, e bisogna anche dire che per trovare l’ultima vittoria dei falchetti dobbiamo tornare addirittura al gennaio 1974, dunque sono passati oltre 45 anni da quel giorno. In totale comunque le sfide dirette sono undici, e le vittorie a testa due: ogni volta a parte l’ultima – come visto – la squadra che ha perso non è riuscita a segnare nemmeno un gol, per la Casertana doppio 2-0 nel quadro dei suoi successi. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Trapani Casertana, che viene diretta dal signor Andrea Zingarelli, va in scena alle ore 14:30 di domenica 10 marzo: nel panorama del girone C di Serie C 2018-2019, arrivato alla trentunesima giornata, questa è sicuramente una delle partite più interessanti. Il Trapani continua a inseguire il sogno della promozione diretta: si presenta a questo turno dovendo recuperare 4 punti alla Juve Stabia, avendo già ridotto sensibilmente il suo margine grazie a una striscia di imbattibilità che dura proprio dalla sconfitta interna contro le Vespe (8 dicembre). I granata non giocano da due settimane (domenica scorsa avrebbero dovuto sfidare il Matera) e dunque l’ultimo risultato è il deludente pareggio interno contro la Cavese; nel frattempo la proprietà è passata di mano suscitando le perplessità della Lega, nella speranza che la società non crolli economicamente si attende con trepidazione la sfida di inizio aprile contro la capolista che potrebbe essere decisiva. Oggi intanto non sarà facile: la Casertana è la quinta forza del girone C e nelle ultime tre partite ha incassato un solo gol, anche se in questo momento arriva da due pareggi consecutivi ha pur sempre frenato la stessa Juve Stabia ma la vittoria esterna manca dal 30 dicembre. Sarà una partita davvero entusiasmante, almeno nelle premesse: aspettando la diretta di Trapani Casertana possiamo fare un excursus attraverso le scelte dei due allenatori nelle probabili formazioni della sfida.

PROBABILI FORMAZIONI TRAPANI CASERTANA

In Trapani Casertana, Vincenzo Italiano dovrebbe affidarsi ai soliti noti: Pagliarulo e Scognamiglio guidano la difesa davanti a Dini con Costa Ferreira e Lomolino schierati da terzini, a centrocampo il gioco viene comandato da Taugourdeau (cinque gol in campionato) che avrà in Aloi e Corapi le mezzali di riferimento, nel reparto avanzato si punta sempre sulla velocità e qualità di Ferretti e Tulli per le corsie esterne, con il veterano Evacuo che farà da punto di riferimento offensivo. Tripla tegola per la Casertana: Raffaele Esposito si presenta a Erice senza Rainone, D’Angelo e Zito. In difesa Blondett dovrebbe affiancare Lorenzini e Pascali a protezione del portiere Adamonis, con l’inserimento di Mancino potrebbe cambiare il modulo che passerebbe ad un 3-4-1-2 nel quale Santoro si allargherebbe a sinistra, a destra conferma per Meola mentre l’altro interno (al fianco di De Marco) potrebbe essere Cigliano, favorito su Romano. Il tandem offensivo dovrebbe essere confermato: sarà Padovan a giocare al fianco di Castaldo, ma Floro Flores scalpita.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Trapani Casertana, le quote che sono state fornite dall’agenzia di scommesse Snai indicano nella squadra siciliana quella favorita: c’è ampio margine tra l’eventualità del segno 1 per la vittoria interna (1,70 volte la cifra investita) e il segno 2 che regola l’ipotesi del successo fuori casa (per il quale guadagnereste un valore pari a 5,25 volte la somma messa sul piatto). Dovrete scommettere sul segno X per il pareggio, e andreste a vincere una cifra corrispondente a 3,35 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA