Diretta/ Piacenza Pistoiese (risultato finale 1-0) streaming video tv: Ferrari!

Diretta Piacenza Pistoiese, streaming video e tv: i lupi credono ancora nella promozione diretta in Serie B e per questo devono battere gli arancioni, che però sembrano essersi rilanciati.

16.03.2019, agg. alle 20:50 - Claudio Franceschini
piacenza 2018 lapresse
Diretta Piacenza Pistoiese, Serie C girone A (Foto LaPresse)

DIRETTA PIACENZA PISTOIESE (1-0) LA DECIDE FERRARI

Triplice fischio finale al Garilli dove il Piacenza batte uno a zero la Pistoiese e conquista tre punti pesanti. Decisivo il rigore realizzato allo scadere da Ferrari, bravo ad insaccare dopo il brutto fallo da ultimo uomo di Cagnano su Di Molfetta. Il difensore è dovuto intervenire in seguito all’uscita a vuoto di Paganini, rimediando a suo malgrado un’espulsione che ha lasciato i suoi compagni in dieci uomini. Con questa vittoria i biancorossi salgono a quota cinquantacinque punti in classifica a meno due dalla Virtus Entella. Pistoiese che resta ferma a trenta. Nel prossimo turno il Piacenza se la vedrà con l’Arezzo mentre la Pistoiese ospiterà l’Olbia al Melani. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

NON SI SBLOCCA

Ultimi dieci minuti da giocare tra Piacenza Pistoiese e punteggio sempre inchiodato sullo zero a zero. La musica non è cambiata in questa ripresa e le emozioni continuano a latitare. Doppio cambio per gli arancioni con Fanucchi e Piu che hanno preso il posto di Momentè e di Forte. La squadra di Asta a questo punto prova a proiettarsi in attacco per il finale. I padroni di casa collezionano una serie di corner consecutivi ma la difesa toscana fa buona guardia Al settantottesimo Ferrari cerca la conclusione ma viene arginato in calcio d’angolo da un difensore della Pistoiese proprio al momento del tiro. Asta intanto inserisce anche Petermann al posto di Picchi. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

NOIA AL GARILLI

Ampiamente superata la prima mezzora di Piacenza Pistoiese e risultato ancora inchiodato sullo zero a zero. Al Garilli sta andando in scena una partita non particolarmente vibrante, con poche occasioni degne di note. Il primo squillo della gara arriva al sesto quando Terrani ci prova con un mancino dal limite dell’area che rotola verso il calcio d’angolo. All’undicesimo Porcari cerca il suggerimento per Ferrari, il cui tiro si spegne oltre la traversa. Dopo un inizio promettente calano inspiegabilmente i ritmi. Bisogna attendere il ventunesimo, dunque, per vedere un altro tiro. Questa volta ci prova Nicco con il destro da fuori area ma la palla finisce fuori alla destra di Paganini. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

IN CAMPO

Il Piacenza affronterà solo tra pochi istanti la Pistoiese nella gara valida per la 31esima giornata del campionato di Serie C girone A: diamo un occhio allora a qualche numero prima di dare la parola al campo. Dati alla mano ecco che la formazione di casa nelle 28 partite disputate ha messo da parte ben 52 punti con 15 successi, 7 pareggi e 6 sconfitte per un bilancio di 41 gol fatti e 26 subiti. Gli ospiti in 29 gare hanno messo da parte 30 punti con 8 successi, 6 pareggi e 15 sconfitte con 30 gol fatti e 37 subiti. Va poi aggiunto che in casa il Piacenza in 13 gare ha perso 4 volte e la Pistoiese in trasferta non è tra le migliori con soli 12 punti conquistati su 42 disponibili. E’ tempo ora di dare spazio al campo, perchè la partita sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Piacenza Pistoiese: come sempre l’appuntamento con le partite di Serie C è sul portale elevensports.it, che per la quinta stagione fornisce l’intera finestra di campionato e Coppa Italia in diretta streaming video. Dovrete dunque armarvi di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone; potrete scegliere di abbonarvi al servizio oppure di volta in volta acquistare il singolo evento, ad un prezzo fisso.

I TESTA A TESTA

I precedenti di Piacenza Pistoiese non sono pochi, ma bisogna anche notare che nel nuovo millennio se ne contano sette; gli altri risalgono anche agli anni Quaranta, con un piccolo ritorno a questa rivalità nella Serie C 1984-1985. Dal 2001, quando le due squadre sono tornate avversarie, la Pistoiese ha vinto una sola volta ma curiosamente lo ha fatto nella sfida di andata di questo campionato: un sorprendente risultato contro quella che era la seconda forza del girone A, e che era caduta al Melani sotto i colpi di Gregorio Luperini autore di una doppietta. Al Piacenza era girato tutto male, tanto che a quattro minuti dal 90’ Niccolò Romero si era fatto parare un rigore da Gabriel Meli; per trovare l’ultima vittoria interna dei lupi dobbiamo andare fino al febbraio 2017, partita di metà classifica risolta da Diego Di Cecco al 78’. L’anno scorso invece al Garilli era finita con un appassionante 2-2: il Piacenza si era portato in vantaggio con Simone Corazza su rigore, e lo stesso centrocampista aveva raddoppiato all’inizio del secondo tempo. Sembrava fatta, invece Franco Ferrari (che oggi gioca proprio con i biancorossi emiliani) aveva trovato l’undicesimo gol del suo campionato e a un quarto d’ora dal termine Walter Zullo, ancora di testa, aveva trovato la rete del pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Piacenza Pistoiese, partita diretta dal signor Matteo Marcenaro, si gioca alle ore 18:30 di sabato 16 marzo: nella trentunesima giornata del girone A, nel campionato di Serie C 2018-2019, i lupi vanno a caccia della promozione diretta provando a sfruttare questa parte finale di stagione per recuperare terreno sulla Virtus Entella. Contando anche i punti a tavolino contro la Pro Piacenza gli emiliani sono terzi alle spalle dell’Arezzo, rispetto cui però hanno due partite in meno; il vero problema risiede nel -3 rispetto alla capolista con due partite giocate in più, e dunque le tre vittorie nelle ultime quattro (l’ultima contro la Juventus U23) rischiano di essere inutili se non per andare direttamente alla fase nazionale dei playoff. La data decisiva sarà quella del recupero al Garilli contro l’Entella, ma il Piacenza ci dovrà arrivare con una certa situazione di classifica; significa che oggi bisogna vincere contro una Pistoiese che ha spezzato una serie di risultati negativi rimontando clamorosamente in casa del Siena e poi battendo di misura il Cuneo, rilanciandosi verso una salvezza che, visto il +13 sui piemontesi e la Lucchese, è ormai archiviata. Ci mettiamo allora in attesa della diretta di Piacenza Pistoiese, intanto possiamo andare a valutare quali possano essere le scelte dei due allenatori nelle probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI PIACENZA PISTOIESE

Studiamo le probabili formazioni di Piacenza Pistoiese: Arnaldo Franzini punta sul consueto 3-5-2 con Pergreffi, Bachini e Bertoncini davanti al portiere Fumagalli, mentre sugli esterni di centrocampo c’è Di Molfetta che insidia la maglia di Corsinelli a destra con il secondo comunque favorito. Corradi e Porcari agiranno in qualità di mezzali dando supporto alla regia di Matteo Marotta che gioca davanti alla difesa, poi Franco Ferrari e Terrani i due attaccanti anche se almeno Léonardo Perez spera di giocare dall’inizio. Pistoiese schierata con modulo quasi identico da Antonino Asta: qui c’è un trequartista che è Fantacci e che si posiziona tra le linee, alle spalle di Momenté e Riccardo Forte e davanti a Picchi e Luperini che comandano il centrocampo, mentre Regoli e Cagnano sono i due laterali che dovranno dare una mano alla fase difensiva, diventando di fatto terzini quando il Piacenza avrà il pallone. El Kaouakibi e Dossena affiancano Ceccarelli nel reparto arretrato che si dispone a protezione di Pagnini.

QUOTE E PRECEDENTI

Squadra di casa nettamente favorita nelle quote di Piacenza Pistoiese, come ci dice anche l’agenzia di scommesse Snai: il segno 1 che identifica la vittoria interna dei lupi vale infatti 1,67 volte la somma messa sul piatto, contro il valore di 5,25 volte la puntata che accompagna il segno 2 per il successo esterno della Pistoiese. Per quanto riguarda il pareggio, identificato dal segno X, siamo ad un valore di 3,40 volte quello che avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA