Diretta/ Juventus-Udinese (risultato finale 4-1) streaming e tv: bianconeri ok

- Fabio Belli

Diretta Juventus Udinese, streaming video e tv: quote e risultato live del match della ventisettesima giornata del campionato di Serie A. La capolista del torneo cerca un’altra vittoria.

mandzukic milan
Juventus, Mario Mandzukic (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS-UDINESE (RISULTATO FINALE 4-1): LASAGNA TROVA IL GOL DELLA BANDIERA

Juventus-Udinese risultato finale 4-1: tutto fin troppo facile per i bianconeri che spazzano via i friulani e ottengono la 24^ vittoria in 27 giornate. La formazione di Davide Nicola si toglie comunque la piccola soddisfazione di segnare il gol della bandiera con Kevin Lasagna che su assist di Rodrigo De Paul viola la porta di Szczesny e fa infuriare Allegri per la disattenzione dei suoi in fase difensiva. Un calo di tensione che non influisce minimamente sulla sostanza, stasera all’Allianz Stadium si è vista una sola squadra in campo, la stessa che martedì prossimo tenterà la grande rimonta contro l’Atletico Madrid. Magari aver segnato quattro gol oggi può essere di buon auspicio, gli stessi che potrebbero servire per eliminare i colchoneros e approdare ai quarti di Champions League{agg. di Stefano Belli}

EMRE CAN CALA IL TRIS, MATUIDI SERVE IL POKER!

A un quarto d’ora dal novantesimo è cambiato nuovamente il parziale all’Allianz Stadium di Torino tra Juventus e Udinese: ora i bianconeri sono avanti 4 a 0. Il match che apre la 27^ giornata di Serie A 2018-19 si è trasformato in un allenamento per gli uomini di Allegri che sono attesi da un impegno ben più difficile, cancellare lo 0-2 in casa dell’Atletico Madrid per ottenere il passaggio del turno in Champions League. Al 66′ un disimpegno osceno (per usare un eufemismo) di Opoku spiana la strada a Kean, il difensore ghanese non può far altro che abbattere il centravanti classe 2000 che guadagna così il calcio di rigore. Dagli undici metri va Emre Can calcia centralmente, Musso si scansa e il pallone si deposita in fondo alla rete per il tris dei padroni di casa. La vecchia Signora fa quello che vuole in campo e dilaga, al 71′ il centrocampista tedesco di origine turca crossa al centro per la schiacciata vincente di Matuidi che prima di lasciare il posto a Dybala firma il poker. {agg. di Stefano Belli}

BERNARDESCHI VICINO AL TRIS

Al decimo del secondo tempo il punteggio di Juventus-Udinese vede la formazione di Allegri sempre in vantaggio per 2 a 0. Anche se a inizio ripresa i bianconeri sono andati vicini al tris con Bernardeschi che non è riuscito a trovare la porta e ad approfittare dell’uscita incerta di Musso. Attimi di paura al 50′ per Alex Sandro, il brasiliano viene travolto da Pussetto che rimedia il giallo: il numero 12 resta a terra molto dolorante ma per fortuna si rialza da solo, solamente una forte botta al ginocchio. Per la Vecchia Signora sarebbe stata un’altra perdita importante dopo quella di Barzagli, soprattutto in ottica Champions League a pochi giorni dal secondo atto della sfida con l’Atletico Madrid. {agg. di Stefano Belli}

DOPPIETTA DI KEAN!

Intervallo all’Allianz Stadium di Torino dove si è appena concluso il primo tempo di Juventus-Udinese, le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della squadra allenata da Massimiliano Allegri. In campo non c’è proprio partita, anche schierando le seconde linee (che altrove giocherebbero titolari anche con la febbre 41) la Vecchia Signora si accanisce con veemenza sugli avversari inermi. In quarantacinque minuti gli uomini di Nicola non hanno prodotto veramente nulla in termini di azioni offensive, e anche la fase difensiva gli ospiti lascia molto a desiderare. Al 39′ Opoku perde un brutto pallone a centrocampo favorendo lo scatto di Kean che saluta tutti, innesta il turbo e con la punta del piede firma la doppietta che mette i tre punti in cassaforte. Dominio semplicemente imbarazzante dei bianconeri che nella ripresa si limiteranno a far passare il tempo, senza rinunciare comunque a segnare altri gol qualora se ne presentasse l’occasione. {agg. di Stefano Belli}

BARZAGLI KO!

Alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio della Juventus sull’Udinese con gli uomini di Allegri che conducono sempre per 1 a 0. Nonostante l’ampio turn-over i bianconeri sono padroni assoluti del campo, si gioca in una sola metà campo e non è quella dei campioni d’italia che attaccano senza soluzione di continuità. A1 17′ su calcio piazzato Rugani colpisce di testa il pallone che esce di non molto, un paio di minuti più tardi Bernardeschi ci prova da buona posizione, tiro insidioso che si spegne sul fondo ma la retroguardia friulana concede troppi spazi al numero 33. Debutto da dimenticare finora per Wilmot che a centrocampo sta facendo più danni della grandine regalando palloni a destra e a manca. L’unica nota stonata per la vecchia Signora è l’ennesimo infortunio di Barzagli che costringe Bonucci a entrare in azione: niente serata di riposo per il numero 19 che nei piani di Allegri non doveva giocare per essere fresco come una rosa in vista di martedì prossimo contro l’Atletico Madrid. Dall’altra parte si fa male Nuytinck: probabile strappo al polpaccio della gamba sinistra per l’olandese che lascia il posto a Opoku. {agg. di Stefano Belli}

LA SBLOCCA KEAN

All’Allianz Stadium di Torino è cominciato il match tra Juventus e Udinese che inaugura la 27^ giornata di Serie A 2018-19, al quarto d’ora del primo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri in vantaggio per 1 a 0. Con Ronaldo, Dybala e Mandzukic i bianconeri con la testa sono già a martedì prossimo quando bisognerà ribaltare lo 0-2 contro l’Atletico Madrid per accedere ai quarti di Champions League. In campo è Bernardeschi a condurre le operazioni, il numero 33 ex-viola non riesce però a impensierire Musso all’8′. In precedenza l’estremo difensore dei friulani era uscito in maniera spericolata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rugani si è ritrovato la porta sguarnita ma non l’ha inquadrata alzando troppo il pallone che termina alle spalle. Qualche attimo di apprensione per De Paul, colpito in pieno da una pallonata: il trequartista argentino si è rialzato da solo, seppur stordito. Al 11′ micidiale accelerazione di Alex Sandro sulla fascia sinistra: il numero 12 confeziona un assist perfetto per Kean che in spaccata sblocca la contesa e gonfia la rete, gara in salita per gli uomini di Nicola. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL MATCH

Juventus Udinese sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva per gli abbonati Sky sul canale numero 202 del satellite (Sky Sport Serie A). Collegandosi tramite smart tv, pc o dispositivi mobili come smartphone o tablet si potrà seguire anche la diretta streaming video via internet dell’incontro sul sito skygo.sky.it.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo pronti a vivere Juventus Udinese, con ampio turnover da parte di Allegri come era d’altronde prevedibile: per la capolista della Serie A il percorso è ancora netto, nelle 26 partite di campionato nessuna sconfitta con la bellezza di 23 vittorie, il passo è migliore attualmente in trasferta visto che due dei tre pareggi sono maturati allo Stadium. Nelle ultime giornate poi la Juventus si è ripresa il miglior attacco del torneo, e aveva già la migliore difesa; l’Udinese non sta nemmeno facendo male visto che ha vinto tre delle ultime sette partite e le ultime due, ma ha ottenuto un solo successo in trasferta a fronte di 4 pareggi e 6 sconfitte. Adesso non ci resta che metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Juventus Udinese, finalmente la partita comincia! JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Caceres, Barzagli, Rugani, Spinazzola; Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Kean, Alex Sandro. Allenatore: Massimiliano Allegri. UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck; Ter Avest, Stryger-Larsen, Wilmot, Fofana, Zeegelaar; Pussetto, De Paul. Allenatore: Davide Nicola. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI

Ci avviciniamo alla diretta tra Juventus ed Udinese ed è arrivato quindi il momento di conoscere meglio anche i due allenatori, attesi protagonisti nella 27^ giornata di Serie A. A fare gli onori di casa sarà ovviamente Massimiliano Allegri allenatore della Vecchia Signora dal luglio del 2014 e con la quale ha ottenuto non pochi trofei e riconoscimenti. Numeri alla mano notiamo inoltre che l’allenatore di Livorno nelle 256 panchine con la Juventus ha messo a tabella una media punti a match di 2,31. Tutt’altro genere di numeri per Davide Nicola, allenatore dell’Udinese solo dal 13 novembre del 2018, quando è subentrato a Velazquez. Numeri alla mano vediamo poi che il tecnico di Luserna San Giovanni ha fissato per il club friulano in appena 13 partite disputate una media punti di 1,23, di certo migliorabile. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Per la diretta tra Juventus e Udinese è tempo ora di dare uno sguardo anche allo storico che i due club condividono alla vigilia della 27^ giornata di Campionato. I dati certo non ci mancano visto che il primo testa a testa tra le due squadre bianconere risale al 1950: si contano quindi 94 precedenti registrate tra primo campionato italiano e Coppa Italia. In tutto quindi si contano ben 61 successi da parte della Juventus e solo 12 affermazioni dei friulani che quindi non paiono certo favoriti seguendo lo storico. Va poi detto che l’ultimo testa a testa segnato tra Juventus e Udinese risale al turno di andata del campionato di Serie A in corso. Nella ottava giornata quindi ricordiamo il successo in trasferta della Vecchia Signora con il risultato di 2-0 firmato da Bentancur e Cristiano Ronaldo. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La diretta tra Juventus e Udinese sarà affidata al fischietto della sezione aia di Padova Daniele Chiffi che nella 27^ giornata di Serie A si affiderà agli assistenti Vivenzi e Liberti, con Pillitteri quarto uomo: non mancheranno Pasqua e Tolfo alle postazioni Var e Avar. Volendo conoscere meglio proprio il primo direttore di gara appuriamo che per Chiffi questo sarà il 12^ match in stagione e l’11^ nella prima serie del calcio italiano, dove fino ad oggi ha già messo a bilancio 46 cartellini gialli, 4 rossi (di cui diretti) e ha pure concesso tre calci di rigore. Ampliando la nostra analisi poi dobbiamo segnalare che nella sua carriera Chiffi ha incontrato la Juventus una sola volta, in occasione del match contro il Sassuolo nella stagione corrente di Serie A. Salgono a due i precedenti del fischietto con l’udinese, diretta pure in questo campionato, in occasione della partita con il Chievo. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Juventus Udinese, partita che sarà diretta dal signor Daniele Chiffi e si gioca venerdì 8 marzo alle ore 20.30, sarà l’anticipo che aprirà ufficialmente il programma della ventisettesima giornata nel campionato di Serie A 2018-2019. Con la vittoria di Napoli firmata dalle reti di Pjanic ed Emre Can, la Juventus ha aumentato a 16 i punti di vantaggio sui partenopei, con tanto di scontri diretti entrambi vinti. Il discorso Scudetto è chiuso e ora il campionato sarà una corsa ai record per i bianconeri, che dovranno però confrontarsi dopo l’Udinese con il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, cercando di rimontare il pesante 0-2 subito in casa dell’Atletico Madrid. Probabile un turn over piuttosto massiccio per Max Allegri, e allora proverà ad approfittare di questo pensiero e questa situazione l’Udinese, che in chiave salvezza ha piazzato domenica scorsa un colpo altrettanto fondamentale, battendo 2-1 in casa il Bologna terzultimo. Ora i friulani hanno 7 punti di vantaggio sulla zona retrocessione e vedono più vicino l’obiettivo in una stagione difficile.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS UDINESE

Le probabili formazioni che si affronteranno presso l’Allianz Stadium di Torino. Juventus in campo con Perin in porta, Spinazzola sull’out difensivo di destra e De Sciglio sull’out difensivo di sinistra, mentre i centrali di difesa saranno Rugani e l’uruguaiano Caceres. Squalificato Pjanic a centrocampo per l’espulsione rimediata a Napoli, sulla mediana dovrebbero giocare il tedesco Emre Can, l’altro uruguagio Bentancur e il francese Matuidi, mentre nel tridente offensivo partiranno dal primo minuto l’argentino Dybala, Bernardeschi e il croato Mandzukic. Risponderà l’Udinese con l’argentino Musso tra i pali alle spalle di una difesa a tre composta dal nigeriano Troost-Ekong, dal francese De Maio e dall’olandese Nuytinck. A centrocampo al fianco di Mandragora si muoveranno il danese Stryger-Larsen e l’altro argentino De Paul, con la coppia di esterni olandesi Ter Avest e Zeegelaar schierati rispettivamente a destra e a sinistra. In attacco l’argentino Pussetto farà coppia con Stefano Okaka.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

4-3-3 per la Juventus di Max Allegri, 3-5-2 per l’Udinese di Davide Nicola. Saranno questi gli schieramenti tattici delle due formazioni. Il match d’andata ha fatto registrare una vittoria per 0-2 della Juventus con reti di Bentancur e Cristiano Ronaldo, 2-0 anche l’11 marzo 2018 nell’ultimo precedente all’Allianz Stadium tra le due squadre con gol juventini di Dybala, autore di una doppietta. L’Udinese ha espugnato l’Allianz Stadium alla prima giornata della stagione 2015/16, imponendosi il 23 agosto 2015 con un gol di Thereau nel finale, 0-1.

PRONOSTICO E QUOTE

Le agenzie di scommesse considerano favorita per la conquista dei tre punti la Juventus contro l’Udinese. Vittoria casalinga quotata 1.32 da Eurobet, mentre Bet365 propone a 5.50 la quota relativa al pareggio e William Hill offre a 12.00 la quota per la vittoria in trasferta. Per chi scommetterà sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, over 2.5 e under 2.5 quotati rispettivamente da Bwin 1.65 e 2.15.



© RIPRODUZIONE RISERVATA