DIRETTA PERUGIA-VERONA/ Risultato finale 1-2, streaming Rai: espugnato il Curi!

- Fabio Belli

Diretta Perugia Verona, streaming video Rai: sfida dal grande fascino al Curi, entrambe le squadre vogliono confermarsi ai playoff ma gli scaligeri puntano anche i primi due posti.

Melchiorri Falzerano Carraro Perugia gol lapresse 2019
Video Perugia Chievo (Foto LaPresse)

DIRETTA PERUGIA-VERONA (RISULTATO FINALE 1-2): VERRE ACCORCIA MA NON BASTA

Il Verona sbanca il Curi e batte il Perugia per 2 a 1, agganciando momentaneamente il Palermo al secondo posto in classifica. Un successo importantissimo per gli scaligeri che rilanciano la propria candidatura alla promozione diretta in Serie A, nonostante un finale di passione in cui gli ospiti hanno seriamente rischiato di gettare alle ortiche i tre punti. A cinque minuti dal novantesimo Silvestri compie un autentico miracolo su Carraro ma non può impedire a Verre, qualche secondo più tardi, di accorciare le distanze e riaprire un match che sembrava già chiuso dopo l’uno-due di Bianchetti ed Henderson. Nel recupero l’Hellas grazia gli avversari con Tupta che corre come un pazzo per tutto il campo ma poi non ha la lucidità necessaria per servire Pazzini a due passi dalla porta. Serve il triplice fischio di Di Martino per dare agli uomini di Grosso la certezza di aver acquisito il risultato. {agg. di Stefano Belli}

UNO-DUE DEGLI SCALIGERI

Diretta Perugia-Verona 0-2: a metà del secondo tempo è cambiato il parziale al Curi con gli scaligeri che al 54′ sono passati in vantaggio grazie al gol di Bianchetti che sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Laribi anticipa tutti e colpisce di testa il pallone che termina in porta alle spalle di Gabriel. La formazione allenata da Fabio Grosso sblocca meritatamente la contesa, sin dal fischio d’inizio dell’arbitro Di Martino gli ospiti si erano spinti in avanti nel tentativo di rompere gli equilibri in campo, ci è voluta quasi un’ora ma alla fine sono riusciti a raccogliere i frutti dei loro sforzi. Nel giro di poco più di cinque minuti l’Hellas piazza un uno-due micidiale: al 60′ Faraoni mette Henderson nelle condizioni di firmare il raddoppio e mettere alle corde gli uomini di Nesta che ora hanno bisogno di una grande impresa nel finale per evitare il KO. {agg. di Stefano Belli}

SQUADRE AL RIPOSO

Perugia e Verona vanno al riposo sul punteggio di 0-0. Nessun gol nel primo tempo al Curi, la squadra di Grosso ha sicuramente espresso una maggiore mole di gioco rispetto a quella di Nesta ma non ha saputo concretizzare la supremazia territoriale in mezzo al campo. Gli scaligeri alla mezz’ora hanno recriminato non poco per un sospetto contatto in area tra Gyomber e Dawidowicz, con l’arbitro Di Martino che ha mostrato il giallo al numero 27 dell’Hellas per simulazione; il polacco era diffidato e quindi salterà la prossima gara con l’Ascoli. Nonostante qualche momento di sbandamento gli uomini di Nesta non si sono scomposti più di tanto, la porta di Gabriel per adesso resta inviolata. Lo sarà anche al termine del secondo tempo che comincerà tra pochi minuti, dopo l’intervallo? {agg. di Stefano Belli}

SCALIGERI ALL’ASSALTO

Al Curi l’arbitro Di Martino ha dato il via alle ostilità tra Perugia e Verona che si affrontano nel friday night della 28^ giornata di Serie B 2018-19, al ventesimo del primo tempo la situazione vede le due squadre sullo 0-0. Gli scaligeri mettono subito le cose in chiaro andando ad aggredire gli avversari nella loro metà campo, gli uomini di Grosso fanno girare palla molto velocemente imponendo ritmi elevati e schiacciando i padroni di casa nella loro trequarti. Tuttavia gli ospiti non producono palle gol degne di nota dalle parti di Gabriel che pur prendendosi qualche rischio di troppo con i piedi non corre grossi pericoli. Con il passare dei minuti i giocatori dell’Hellas continuano a spingere soprattutto sulle corsie esterne con Faraoni e Di Carmine. Gli umbri provano a reagire e a distendersi ma non trovano l’ultimo passaggio: impossibile, in questa maniera, finalizzare le azioni d’attacco. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL MATCH

La diretta tv di Perugia Verona, trattandosi dell’anticipo del campionato di Serie B, sarà trasmessa in chiaro per tutti sul canale Rai Sport, ma anche sul suo “gemello” Rai Sport +: dovrete dunque recarvi ai numeri 57 e 58 del vostro televisore, in alternativa potrete seguire questa partita in diretta streaming video visitando senza costi aggiuntivi il sito www.raiplay.it, dove selezionare il canale di riferimento.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sta per accendersi la diretta di Perugia Verona e giunti alla 28^ giornata di Serie B, è tempo ora di controllare qualche dato in attesa che le formazioni ufficiali del match escano dagli spogliatoio. Classifica alla mano vediamo che gli umbri sono seduto alla settima piazza in virtù dei 38 punti finora guadagnati osservando un tabellino che ci racconta di 11 successi e 5 pareggi. Va poi aggiunto che il Perugia fino ad oggi ha messo in rete 36 gol ma ne ha incassati ben 34 ed è un dato che va certo migliorato. Appena sopra vi troviamo poi il Verona che invece dalla quinta posizione vanta 42 punti: gli scaligeri hanno infatti messo a statistica 11 successi e ben nove pari ad oggi. Va poi aggiunto che il club gialloblu è stato prolifico, con 35 gol a fronte dei 29 subiti. Diamo quindi la parola al campo si gioca! PERUGIA: Gabriel, Rosi, Verre, Mazzocchi, Melchiorri, Sgarbi, Kingsley, Carraro, Dragomir, Falzerano, Gyomber. A disposizione: Bizzarri, Perilli, Felicioli, El Yamiq, Bianco, Vido, Ranocchia, Bordin, Moscati, Falasco, Han, Kouan. Allenatore: Alessandro Nesta. VERONA: Silvestri, Bianchetti, Empereur, Dawidowicz, Balkovec, Faraoni, Gustafson, Henderson, Lee, Di Carmine, Laribi. A disposizione: Berardi, Ferrari, Pazzini, Traorè, Colombatto, Danzi, Tupta, Almici. Allenatore: Fabio Grosso. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

I precedenti di Perugia Verona non sono certo pochi, anche se le due squadre si sono affrontate soltanto in quattro occasioni nel nuovo decennio. A cominciare da un quarto turno di Coppa Italia nel dicembre 2014, per poi arrivare a due pareggi consecutivi e la vittoria scaligera dello scorso ottobre, una striscia di quattro partite nelle quali il Grifone non ha mai vinto: per trovare l’ultimo successo umbro dobbiamo tornare ad un 2-1 esterno datato maggio 2005, con Mauro Milanese e Davide Baiocco a guidare la squadra di Stefano Colantuono. L’ultima vittoria interna del Perugia invece è del gennaio 2002, quando entrambe le squadre erano in Serie A: era quello il Verona di Alberto Malesani, che dopo un girone di andata in zona UEFA sarebbe clamorosamente retrocesso. Al Curi quel giorno Mario Frick portò in vantaggio i gialloblu ma poi arrivò la replica di Rahman Rezaei, Ahn Jeong-Hwan e Giovanni Tedesco; nelle ultime dieci partite il bilancio è di quattro vittorie del Verona, tre del Perugia e tre pareggi, dunque un sostanziale equilibrio. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

La sfida tra Perugia e Verona verrà diretta dal fischietto di Teramo Antonio Di Martino che nella 28^ giornata di Serie B si avvarrà della collaborazione degli assistenti Cipressa e Rossi, mentre sarà Rapuano il quarto uomo. Volendo ora conoscere meglio proprio il primo direttore di gara scopriamo subito che in stagione Di Martino ha già diretto ben 10 incontri di cui 9 in occasione del campionato cadetto: qui poi il fischietto di Teramo ha messo a tabella 52 cartellini gialli, 3 rossi e non ha deciso alcun calcio di rigore ancora. Va poi aggiunto che nella sua lunga carriera lo stesso Di Martino ha già incontrato in ben 6 occasioni il Perugia: non esistono invece precedenti con il Verona, anche se in passato il direttore di gara ha incontrato la squadra primavera dei gialloblu. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Perugia Verona, diretta dall’arbitro Di Martino  e che si gioca venerdì 8 marzo alle ore 21.00, sarà l’anticipo che aprirà ufficialmente il programma della ventottesima giornata nel campionato di Serie B 2018-2019. Le due squadre si incrociano in un momento sicuramente positivo, con gli umbri allenati da Alessandro Nesta reduci da due vittorie consecutive, in trasferta contro il Venezia e in casa contro la Salernitana. Proprio contro il Venezia, grazie a un gol di Di Gaudio, domenica sera il Verona si è aggiudicato il derby veneto riscattando il ko di Lecce e ottenendo il terzo successo nelle ultime quattro partite disputate in campionato. Gialloblu ora quinti a tre lunghezze dal Palermo secondo, ma con una partita giocata in più, mentre il Perugia al settimo posto sembra candidarsi sempre più concretamente per un posto nei play off.

PROBABILI FORMAZIONI PERUGIA VERONA

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Renato Curi di Perugia. Umbri in campo con il brasiliano Gabriel tra i pali e una difesa a quattro schierata dalla corsia laterale di destra alla corsia laterale di sinistra rispettivamente con Rosi, lo slovacco Gyomber, Sgarbi e Mazzocchi. A centrocampo spazio a Falzerano, Carraro e il romeno Dragomir, mentre i titolari nel tridente offensivo, vista la squalifica di Sadiq, saranno Verre, Melchiorri e il nigeriano Michael. Risponderà il Verona con Silvestri in porta, Faraoni impiegato in posizione di terzino destro e Vitale impiegato in posizione di terzino sinistro, mentre il brasiliano Empereur e Bianchetti giocheranno al centro della difesa. A centrocampo al fianco di Gustafsson si muoveranno il tunisino Laribi e lo scozzese Henderson, mentre Pazzini guiderà il tridente offensivo scaligero affiancato dal coreano Lee Seung-Woo e da Di Gaudio.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

4-3-3 per il Perugia di Alessandro Nesta, stesso modulo per il Verona guidato in panchina da Fabio Grosso. Saranno questi gli schieramenti tattici delle due formazioni. Il match d’andata ha fatto registrare una vittoria per 2-1 del Verona con gol di Henderson e Di Carmine dopo l’iniziale vantaggio umbro siglato da Melchiorri. Al 25 aprile 2017 risale l’ultimo precedente di campionato in casa dei Grifoni, 1-1 con vantaggio veronese di Luppi e immediato pareggio di Dezi per i biancorossi. Il Perugia non batte il Verona in casa dai tempi della Serie A, 3-1 nel match disputato nel massimo campionato il 27 gennaio 2002.

PRONOSTICO E QUOTE

Le agenzie di scommesse considerano favorita per la conquista dei tre punti il Perugia contro il Verona. Vittoria casalinga quotata 2.40 da Eurobet, mentre Bet365 propone a 3.10 la quota relativa al pareggio e William Hill offre a 3.20 la quota per la vittoria in trasferta. Per chi scommetterà sui gol complessivamente realizzati nel corso della partita, over 2.5 e under 2.5 quotati rispettivamente da Bwin 1.91 e 1.83.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA