DIRETTA/ Torino Cagliari (risultato finale 1-1): Zaza, Pavoletti e tre rossi!

- Claudio Franceschini

Segui Torino Cagliari in diretta streaming video: i granata inseguono un posto nelle coppe europee e non possono sbagliare contro gli isolani, che sono praticamente certi della salvezza.

Baselli Quagliarella Aina Sampdoria Torino lapresse 2019
Diretta Torino Cagliari, Serie A 32^ giornata (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA TORINO CAGLIARI (RISULTATO FINALE 1-1): ZAZA, PAVOLETTI E TRE ROSSI

Termina qui la diretta di Torino Cagliari col risultato finale di 1-1. Nei minuti finali è successo davvero di tutto dopo che l’espulsione di Simone Zaza aveva portato al gol di Leonardo Pavoletti. I sardi hanno difeso con i denti il punticino strappato allo Stadio Olimpico Grande Torino, con diversi falli anche pericolosi. Prima è arrivato il rosso, per doppia ammonizione, a Luca Pellegrini reo di una brutta entrata da dietro su Ola Aina. Nel finale si è preso un’espulsione anche Nicolò Barella, pure lui per due gialli, concedendo anche una punizione dal limite. Questa è stata tirata bene a giro da Daniele Baselli con Andrea Cragno bravissimo ad andare a togliere le ragnatele dall’incrocio dei pali. È un punto che fa più comodo ai rossoblù in ottica salvezza che ai granata che così fanno un passo indietro in ottica Europa. (agg. di Matteo Fantozzi)

Pubblicità

PARI DI PAVOLETTI

La diretta di Torino Cagliari è sul risultato di 1-1 a dieci minuti dalla fine, ma è successo veramente di tutto. Simone Zaza dopo il gol mette in difficoltà i suoi, lasciandoli in inferiorità numerica a 17 minuti dalla fine. Dopo aver stoppato la palla con il braccio perde la pazienza e manda a quel paese Irrati che è irreprensibile e tira fuori un cartellino rosso diretto. Poco dopo arriva il pari dei sardi con un colpo di testa di Leonardo Pavoletti che viene però in un primo momento annullato per fuorigioco ma che costringe lo stop della partita per il controllo dell’occasione al var. Alla fine dopo due minuti di discussione l’arbitro cambia la decisione del campo con la posizione dell’attaccante dei sardi che è decisiva. Vedremo come andrà a finire la partita. (agg. di Matteo Fantozzi)

Pubblicità

LA SBLOCCA ZAZA

Simone Zaza sblocca la diretta di Torino Cagliari che è ora sul risultato di 1-0. L’ex attaccante della Juventus era stato piuttosto negativo nel primo tempo, senza riuscire a giocare troppi palloni, alla prima chance al minuto 51 però non ha perdonato Andrea Cragno regalando una rete che per ora decide la partita. I sardi sono in difficoltà e bisogno di ossigeno, in una situazione in cui speravano di non trovarsi. Per i granata invece questa sarebbe una vittoria di fondamentale importanza alla ricerca di punti per la zona Europa. Il calciatore ha sfruttato la sua occasione, visto che oggi era assente Andrea Belotti per un problema fisico. Vedremo se alla fine la punta lucana sarà decisiva anche nella conquista di un bel posto in Europa per la squadra che sarebbe importante. Una volta subito il gol Rolando Maran ha guardato la panchina e mandato a scaldare diversi calciatori per provare a cambiare la partita con una sostituzione. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

Termina ora il primo tempo della diretta di Torino Cagliari con il risultato al momento ancora sullo 0-0. È stata una partita davvero molto maschia, con tanti falli e tanti contrasti. L’arbitro Irrati ha tirato fuori cinque cartellini gialli e cioè tre per il Cagliari a Barella, Faragò e Padoin, e due al Toro a Rincon e Berenguer. Ne ha pagato le spese Lorenzo De Silvestri che è stato costretto ad abbandonare il campo di gioco per un forte colpo al naso, probabilmente fratturato. Al suo posto è entrato a freddo Ola Aina che avrà probabilmente nell’intervallo la possibilità di riscaldarsi come si deve. La gara è frizzante e nonostante un po’ di nervosismo sta regalando grandi emozioni, il pubblico però nelle riprese si aspetta di vedere i gol che fino a questo momento sono mancati così come le occasioni da gol limitate al minimo. (agg. di Matteo Fantozzi)

CI PROVA RINCON

La diretta di Torino Cagliari è arrivata alla metà della prima frazione di gioco e il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Entrambe le squadre hanno avuto una bella occasione, ma al momento nessuno ha segnato. Prima ci ha provato da una parte Nicolò Barella che ha calciato forte da fuori trovando pronto Salvatore Sirigu. Poi è stato il momento di Tomas Rincon che ha sfruttato una sponda di Meite e ha provato a calciare in diagonale senza trovare la porta difesa da Andrea Cragno. Il pubblico granata ha protestato a lungo per un possibile cartellino rosso proprio a Barella autore di un fallo quando era già stato ammonito in precedenza, l’arbitro però ha lasciato correre. La gara è ancora lunga e può accadere di tutto, ma la squadra di casa sta giocando leggermente meglio di quella ospite. (agg. di Matteo Fantozzi)

FORMAZIONI UFFICIALI

Ci siamo: Torino Cagliari prende il via allo stadio Olimpico. Il rendimento dei granata tra casa e trasferta è davvero curioso: tra le mura amiche la squadra di Walter Mazzarri fa meglio per media punti (1,87 contro 1,31) e ha vinto ben 9 partite, ma ne ha anche perse 5 e c’è un solo pareggio, quello contro la Fiorentina di fine ottobre. In trasferta media inferiore e appena 3 vittorie, ma una sola sconfitta che risale al 19 gennaio contro la Roma: questo perchè il Torino fuori casa ha pareggiato la bellezza di 12 partite. La difesa, una delle migliori di tutta la Serie A, è equilibrata tra casa e trasferta mentre l’attacco ha prodotto decisamente di più al Grande Torino, ovvero 23 reti contro le 17 esterne, dove i granata hanno anche giocato una partita in più. Non ci resta ora che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere quello che succederà: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Torino Cagliari, si gioca! TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Rincon, Meité, Ansaldi; Baselli, Berenguer; Zaza All. Mazzarri CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno, Padoin, Pisacane, Klavan, Pellegrini, Faragò, Cigarini, Ionita, Barella, Joao Pedro, Pavoletti All. Maran (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Torino Cagliari non sarà disponibile sui canali tradizionali: trattandosi del lunch match della domenica infatti la partita sarà esclusiva della piattaforma DAZN, che fornisce ai suoi abbonati tre gare per ogni turno di Serie A. La visione della sfida sarà allora possibile su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone in diretta streaming video, ma eventualmente si potrà installare l’applicazione su una smart tv con connessione a internet.

GLI ALLENATORI

Torino Cagliari rappresenta anche la sfida tra Walter Mazzarri e Rolando Maran: se il tecnico trentino si è ormai specializzato in salvezze, avendole già centrate con Catania e Chievo dove è anche andato oltre le previsioni, Mazzarri potrebbe completare una sorta di “poker europeo”: nel corso della sua carriera infatti ha già condotto alle coppe internazionali, Sampdoria, Napoli e Inter e ora potrebbe farlo con il Torino. Certo gli obiettivi con nerazzurri e partenopei erano magari scontati ma il livornese ha comunque fatto bene, soprattutto pensando a quei quarti di Champions League sfiorati con un Napoli che, al netto di Cavani e Lavezzi, non era certo del valore di questo. Il punto esclamativo (oltre alla pazzesca salvezza con una Reggina penalizzata) rimane quello della Genova blucerchiata, ma nel calcio i numeri pur non essendo tutto hanno il loro peso specifico: Mazzarri insomma si sta confermando come allenatore capace di correre per l’Europa quando messo nelle condizioni giuste per farlo, a Torino ci credono e anche per questo la partita di oggi è particolarmente importante. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

I granata dominano i precedenti di Torino Cagliari: sono imbattuti dal novembre 2013, data di un 2-1 maturato in Sardegna e che aveva rappresentato però la terza vittoria consecutiva per i rossoblu. In quel filotto troviamo allora anche l’ultimo successo ottenuto dal Cagliari in Piemonte: ottobre 2012, Torino appena tornato in Serie A e battuto dal rigore trasformato da Nené. Da quel tris di successi isolani, che erano rimasti imbattuti per sei incroci consecutivi, il Torino ha sostanzialmente fatto piazza pulita: si contano sei vittorie (quattro consecutive) e due pareggi, compreso lo 0-0 dell’andata in questo campionato. Il successo più rotondo in questo stadio è il 5-1 del 5 novembre 2016: il Cagliari era rimasto in dieci al 58’ (espulso Daniele Dessena) ma il Torino, che nell’occasione aveva segnato su rigore con Andrea Belotti, aveva già ampiamente chiuso i conti trovando le reti di Belotti, Adem Ljajic, Marco Benassi e Daniele Baselli con Federico Melchiorri che nel finale di primo tempo aveva parzialmente accorciato. (agg. di Claudio Franceschini)

FISCHIA IRRATI

Torino Cagliari, lo abbiamo già detto, verrà diretta da Massimiliano Irrati: arbitro della sezione AIA di Pistoia, quest’anno ha anche vissuto due turni preliminari di Europa League (tra cui un interessante incrocio tra Burnley e Aberdeen) e in 15 gare ha una media che supera di poco le 4,5 ammonizioni a partita, con quattro espulsioni – tre per rosso diretto – e sei rigori fischiati. In Serie A gli è toccata Inter Atalanta dello scorso 7 aprile, una partita di cartello; non la prima della stagione, perché Irrati è stato protagonista anche di Juventus Lazio, Lazio Inter, Roma Sampdoria e soprattutto Juventus Inter, a conferma del suo status e della sua crescita. Due i precedenti stagionali con il Torino, sempre con le big: prima la sconfitta interna contro il Napoli, poi il pareggio di Roma contro la Lazio. Il Cagliari invece ha incrociato il fischietto di Pistoia due volte, e ne è sempre uscito sconfitto in trasferta: ko a Reggio Emilia e Bologna, con lui quest’anno gli isolani devono ancora segnare il primo gol e ci riproveranno in questo lunch match. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Torino Cagliari, partita diretta dal signor Massimiliano Irrati, è il lunch match della 32^ giornata nel campionato di Serie A 2018-2019: squadre dunque in campo alle ore 12:30 di domenica 14 aprile. Al Grande Torino i granata hanno un’altra occasione per avvicinare l’Europa: la squadra di Walter Mazzarri sta facendo davvero bene e con la vittoria contro la Sampdoria ha dimostrato a tutti gli effetti di potersi giocare un posto tra le prime sette del campionato, anche se poi non è andata oltre un pareggio al Tardini. Adesso serve il definitivo salto di qualità, e in questo senso il Torino è già rimasto scottato una volta; rispetto a quel Bologna che aveva vinto in Piemonte, tuttavia, il Cagliari ha motivazioni diverse perché con 8 punti di vantaggio sul terzultimo posto si può dire salvo, pur dovendo mantenere un minimo di attenzione. L’ultima vittoria contro la Spal sembra però aver chiuso i conti, tanto che gli isolani sono andati addirittura ad agganciare il Sassuolo a quota 36 punti; adesso Rolando Maran vuole superare i 40 che da sempre rappresentano l’ideale quota salvezza, e poi provare eventualmente a fare ancora di più. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Torino Cagliari; nel frattempo possiamo provare a valutare le potenziali scelte dei due allenatori nel dettaglio delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO CAGLIARI

Tegola per Mazzarri, che affronta Torino Cagliari senza Belotti: il Gallo è squalificato e lascerà il posto a Zaza, resta invariato il modulo perché sarà Berenguer ad affiancare Baselli sulla trequarti. In mediana torna a disposizione Lukic che si gioca il posto con Meité, confermato naturalmente Rincon mentre Ola Aina ha superato i problemi fisici e se la gioca con De Silvestri a destra, potendo eventualmente spostarsi a sinistra dove scalzerebbe Ansaldi. In difesa Emiliano Moretti è favorito su Dijdji, intoccabili Izzo e N’Koulou che completano il reparto a protezione di Sirigu. Un dubbio per Maran, quello in attacco dove Birsa potrebbe sostituire Joao Pedro per affiancare Pavoletti; per il resto formazione quasi fatta, con Romagna che prenderà il posto dello squalificato Ceppitelli (confermato invece Pisacane) e Srna che dovrebbe rivedersi dal primo minuto in luogo di Cacciatore, non al top della condizione. A sinistra Luca Pellegrini resta favorito su Lykogiannis, a centrocampo invece Faragò giocherà ancora da mezzala destra con Ionita sull’altro versante, Cigarini è ormai da tempo il regista titolare mentre Barella si assume i compiti del trequartista facendo qualche passo avanti rispetto alla sua naturale posizione.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Torino Cagliari sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker i granata partono favoriti e non di poco, avendo un valore di 1,85 volte la somma messa sul piatto per la loro vittoria (segno 1). Il pareggio, eventualità regolata dal segno X, vi farebbe guadagnare una somma pari a 3,40 volte quanto puntato mentre con l’ipotesi del successo esterno, identificata dal segno 2, la vincita corrisponderebbe a 4,75 l’ammontare della giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità