Diretta/ Gubbio Pordenone (finale 2-2) streaming video tv: i Ramarri si accontentano!

- Claudio Franceschini

Segui Gubbio Pordenone in diretta streaming video: i ramarri possono festeggiare la promozione diretta in Serie B, alla squadra capolista del girone B serve una vittoria al Pietro Barbetti.

Pordenone esultanza
Video Cosenza Pordenone (Foto LaPresse)

DIRETTA GUBBIO PORDENONE (2-2): I RAMARRI ALLA FINE SI ACCONTENTANO!

Dopo i fuochi di artificio nei primi dieci minuti della ripresa (ma contando anche la coda del primo tempo sarebbero tre i gol da contare…) col botta e risposta tra Casiraghi e Barison, la sfida tra Gubbio e Pordenone si “calma” relativamente anche se le due compagini non rinunciano ad attaccare. Infatti agli umbri il punto sta bene per sancire quasi definitivamente la classifica mentre per i Ramarri una vittoria significherebbe Serie B ma pure un pari non è da buttare, in attesa di capire cosa farà tra poco la Triestina: e così col passare dei minuti l’impressione è che rossoblu e neroverdi si accontentino. Vanno comunque segnalati due tentativi egubini al 71’ ancora con Casiraghi scatenato e poi con Pedrelli al 78’, mentre la girandola dei cambi mostra un Tesser prudente che vuole evitare qualunque beffa. Nei minuti di extra time concessi dal direttore di gara non succede più nulla e dunque al “Barbetti” finisce 2-2 tra Gubbio e Pordenone che, dal canto suo, ora tiferà per un mancato successo della Triestina per stappare lo champagne altrimenti è quasi improbabile che la storica festa-promozione sfugga loro domenica prossima tra le mura amiche. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non è disponibile la diretta tv di Gubbio Pordenone: le partite del campionato di Serie C non vengono trasmesse nel nostro Paese (salvo anticipi e posticipi), ma come sempre l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà con il portale elevensports.it, che per la quinta stagione consecutiva fornisce le sfide (in abbonamento o acquistando il singolo evento ad un prezzo fissato) in diretta streaming video, e dunque chi vorrà seguire la partita dovrà armarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

BARISON PAREGGIA A FA BIS AL 56′!

Allo stadio “Barbetti” di Gubbio il secondo tempo tra i rossoblu e il Pordenone di Tesser comincia in modo ancora più spettacolare del primo, rendendo ancora più epica la sfida che potrebbe sancire la promozione in B dei Ramarri. Dopo che l’undici egubino era pervenuto al pareggio al 45’ con Casiraghi, ecco dopo soli 4’ era ancora il centrocampista di casa a rendersi protagonista e a ribaltare il punteggio: infatti su una punizione forse non irresistibile il numero dieci trovava uno spiraglio per battere Bindi (49’). 2-1 e ora al Pordenone serviranno due reti per centrare il proprio obbiettivo! Tesser allora decide di cambiare subito inserendo Germinale per Misuraca e poco dopo è ancora Barison a caricarsi sulle spalle i suoi: al 56’ il mediano ospite risolve un’azione confusa con una zampata di prepotenza che batte Marchegiani, nonostante alcune proteste dei giocatori del Gubbio per un presunto fallo. 2-2 e nuovo ribaltamento della gara! E dopo il pari il match diventa ancora più teso e ricco di emozioni con una chance a testa (Germinale al 62’ e De Silvestro al 63’) che fanno correre i brividi lungo la schiena di ambo le retroguardie. (agg. di R. G. Flore)

PARI DI CASIRAGHI SU RIGORE AL 45′!

Si è da poco concluso il primo tempo della sfida tra Gubbio e Pordenone allo stadio “Barbetti” e in extremis il punteggio è nuovamente cambiato: infatti, dopo il vantaggio di Barison al 26’ per i Ramarri, un colpo che poteva valere la promozione in serie B, ecco che proprio in coda alla frazione i rossoblu di Galderisi sono riusciti a pervenire al pareggio. Infatti, dopo essere andata sotto la compagine egubina ha avuto due occasioni per rientrare in partita, ma al 28’ De Silvestro colpisce male mentre due minuti dopo è Casiraghi a impegnare ma non severamente Bindi. I friulani avrebbero pure loro due chance per ribattere e chiudere l’incontro ma Gavazzi è poco lesto a concludere mentre un gran tiro di Musuraca trova l’opposizione di Marchegiani jr. Si arriva così alla soglia dell’extra time con un ingenuo tocco di mano di Burrai in area neroverde che porta il direttore di gara a sancire il penalty: e dagli undici metri Casiraghi beffa Bindi tirando centrale e pareggiando (45’). 1-1 e tutto da rifare per il Pordenone che avrebbe potuto mettere in ghiaccio il risultato e invece si prospetta un secondo tempo ancora tutto da vivere! (agg. di R. G. Flore)

LA SBLOCCA UN GOL DI BARISON AL 26′!

Nella cornice dello stadio “Pietro Barbetti” il Gubbio riceve questo pomeriggio la visita del Pordenone con le due compagini in lotta per obbiettivi diversi: gli umbri di Giuseppe Galderisi vogliono scongiurare lo spettro dei play-out, magari agganciando pure il treno per i play-off, mentre i neroverdi di Attilio Tesser hanno di fatto il primo match point per conquistare quella che sarebbe una storica promozione in B. E nei primi 10’ della sfida i ritmi appaiono subito molto alti con i rossoblu padroni di casa che provano a tenere il pallino del gioco e i friulani che invece che si rendono pericolosi più che altro su calcio piazzato o tentando di innescare il centravanti Candellone con dei palloni lunghi. La prima, vera chance del match arriva per i Ramarri al 14’ ma il tiro dello stesso Candellone non impensierisce l’estremo difensore di casa, Marchegiani jr. Poco dopo, al 18’, Misuraca tra le fila neroverdi è il primo a finire sul taccuino dei cattivi. Col passare dei minuti i friulani però cominciano a guadagnare campo e al 26’ecco il lampo che sblocca l’incontro: è infatti il difensore centrale ospite Barison che sulla punizione di Burrai svetta di testa e batte il portiere umbro. 0-1 e Serie B adesso più vicina per il Pordenone! (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI COMINCIA!

Tra pochi minuti avrà inizio Gubbio Pordenone, partita valida per la trentaseiesima giornata di campionato di Serie C girone B, andiamo allora adesso a leggere alcuni dati statistici sulle due formazioni, per avvicinarci al fischio d’inizio. Senza ombra i numeri sorridono agli ospiti. Il Gubbio ad esempio ha messo a segno 31 gol, mentre il Pordenone ha segnato 49 gol. I gol subiti invece sono 40 dal Gubbio e 27 dal Pordenone. Le differenze reti sono dunque ben diverse, con il Gubbio a -9 e il Pordenone a +22. La percentuale di precisione dei passaggi delle due squadre è del 73% per il Gubbio e 80% per il Pordenone. Il Gubbio ha raccolto fino a questo momento in campionato otto vittorie, sedici pareggi ed undici sconfitte, mentre il Pordenone risponde con ben diciotto vittorie, quattordici pareggi e sole tre sconfitte. Adesso però non è più tempo per i numeri: la partita sta per cominciare, parola al campo per tutte le emozioni di Gubbio Pordenone!

I TESTA A TESTA

Per la diretta di Serie C Gubbio Pordenone è tempo ora di considerare pure lo storico che interessa i due club, chiamati oggi in campo per la 36^ giornata del girone B. Dati alla mano infatti leggiamo 5 testa a testa occorsi finora tra le due compagini e per la precisione dal 2016 a oggi e sempre in occasione della stagione regolare dl terzo campionato italiano. Il bilancio complessivo ci racconta di un solo successo degli umbri e 2 vittorie dei ramarri nello scontro diretto, con anche due pareggi. Va quindi ricordato che risale al turno di andata del Campionato di Serie C in corso l’ultimo testa a testa segnato tra Gubbio e Pordenone. Allora, nella 17^ giornata furono i neroverdi ad avere la meglio in casa con il risultato di 1-0, firmato da Berrettoni. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Gubbio Pordenone, che viene diretta dal signor Giovanni Nicoletti, vale per la 36^ giornata del campionato di Serie C 2018-2019 e, alle ore 14:30 di sabato 20 aprile, potrebbe consegnare ai friulani il primo posto nel girone B e dunque la tanto agognata promozione diretta in Serie B. Ormai è fatta, e si tratta solo di stabilire quando sarà il giorno: i 7 punti di vantaggio sulla Triestina fanno in modo che i ramarri debbano solo vincere al Barbetti, senza preoccuparsi di come gli alabardati risponderanno. In caso contrario il prossimo match point sarà in casa contro una Giana Erminio praticamente salva, ma è chiaro che Attilio Tesser voglia chiudere i conti quanto prima arrivando al meritatissimo striscione del traguardo; proverà a guastare la festa un Gubbio che ha pareggiato tre delle ultime quattro partite, arriva da un doppio 2-2 contro Triestina e Vicenza ed è ormai salvo, trovandosi nel terzetto all’undicesimo posto. Di fatto gli umbri potrebbero ancora qualificarsi per i playoff, ma è complicato perchè davanti a loro dovrebbe crollare la Sambenedettese e soprattutto una delle altre due avversarie (Giana e Vis Pesaro) dovrebbe rallentare la marcia; gli uomini di Giuseppe Galderisi comunque danno la sensazione di volerci provare, e allora vedremo come finirà la diretta di Gubbio Pordenone mentre facciamo una breve valutazione che riguarda le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI GUBBIO PORDENONE

Galderisi deve fare a meno di Lo Porto in Gubbio Pordenone: dunque al centro della difesa umbra troverà eventualmente spazio Tofanari, che fa un passo indietro accompagnando Espeche e Maini a protezione di Gabriele Marchegiani. Ferretti e Pedrelli giocheranno sulle corsie laterali, con Benedetti e Davì schierati invece al centro della mediana; davanti due trequartisti in De Silvestro e Casiraghi che saranno posizionati alle spalle dell’unica punta Plescia (o Chinellato, a seconda di chi vincerà il ballottaggio). Il Pordenone va a caccia della promozione confermando il 4-3-1-2 che ha dominato il Teramo: Ciurria alle spalle di Candellone e Magnaghi, alle spalle del trequartista la linea mediana comandata da Burrai che avrà come compagni sulle mezzali Misuraca e Zammarini. In difesa, davanti al portiere Bindi, avremo Barison e Bassoli mentre i due terzini saranno presumibilmente Semenzato e De Agostini, che garantiscono una bella spinta in fase di possesso palla.

QUOTE E SCOMMESSE

Gubbio Pordenone vede i ramarri partire favoriti, secondo le quote che sono state emesse dall’agenzia Snai: per il segno 2 che identifica la loro vittoria il valore corrisponde a 2,00 volte la somma messa sul piatto, mentre siamo ad una quota di 3,90 volte la cifra investita per il segno 1, da giocare per il successo interno della formazione umbra. Il pareggio, eventualità regolata dal segno X, vi farebbe guadagnare un corrispettivo di 3,00 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA