DIRETTA/ Bisceglie Rieti (finale 0-1) streaming video: colpo decisivo per la salvezza

- Claudio Franceschini

Segui Bisceglie Rieti in diretta streaming video: pugliesi ormai certi dei playout, laziali salvi e dunque partita che dal punto di vista degli obiettivi stagionali avrà poco da raccontare.

Scalzone Bisceglie delusione lapresse 2019
Video Picerno Bisceglie (Foto LaPresse)

DIRETTA BISCEGLIE RIETI (0-1): COLPO DECISIVO DEI LAZIALI PER LA SALVEZZA!

È terminata col punteggio di 0-1 a favore degli ospiti la partita tra Bisceglie e Rieti in programma questo pomeriggio allo stadio “Gaetano Ventura”: a decidere la contesa, dopo un primo tempo avaro di emozioni, è stato il lampo dell’attaccante ospite Cernigoi che al 64’ ha segnato il gol-partita che condannava di fatto la compagine di Rodolfo Vanoli all’ennesima sconfitta di questa stagione tra le mura amiche. Subita la rete, infatti, i nerazzurri non sono più riusciti a rientrare in partita, scontrandosi con l’arcigna retroguardia schierata da mister Eziolino Capuano che con questo colpo esterno non solo aumenta il vantaggio in classifica rispetto ai pugliesi a 11 lunghezze ma sorpassa pure il Siracusa salendo al quart’ultimo posto, col Bisceglie che invece salire il distacco dalla terzultima posizione (adesso occupata dai siciliani) a 10 punti. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non è disponibile la diretta tv di Bisceglie Rieti: le partite del campionato di Serie C non vengono trasmesse nel nostro Paese (salvo anticipi e posticipi), ma come sempre l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà con il portale elevensports.it, che per la quinta stagione consecutiva fornisce le sfide (in abbonamento o acquistando il singolo evento ad un prezzo fissato) in diretta streaming video, e dunque chi vorrà seguire la partita dovrà armarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

GOL DI CERNIGOI AL 64′!

Dopo un primo tempo tutto sommato deludente, la ripresa della sfida salvezza tra Bisceglie e Rieti si mostra di tutt’altro tenore: infatti, pur senza parlare di fuochi d’artificio, il ritmo della gara sale e pian piano le due retroguardie cominciano a scoprirsi, tanto che pina piano i laziali prendono campo e, anche se un po’ a sorpresa, dopo circa venti minuti arriva il lampo che spezza l’inerzia della contesa. Infatti al minuto 64 è Cernigoi a portare in vantaggio la compagine amaranto, con l’attaccante che è bravo a beffare un fin lì attento Cerofolini e di fatto a inguaiare ancora di più i nerazzurri pugliesi che avevano pensato a un altro tipo di gara e invece ora si trovano non solo con la Paganese che dietro sta pareggiando ma con la stessa squadra di Capuano che in questo momento aumenta il vantaggio sui pugliesi a undici lunghezze. La reazione da parte degli uomini di Vanoli non c’è e a un quarto d’ora dalla fine i piani salvezza dei padroni di casa si cominciano a complicare maledettamente. (agg. di R. G. Flore)

POCHE EMOZIONI AL “VENTURA” AL 45′!

Si è da poco concluso allo stadio “Gustavo Ventura” di Bisceglie il primo tempo dello scontro decisivo ai fini della salvezza tra i pugliesi padroni di casa e il Rieti: risultato ancora bloccato sul punteggio di 0-0 tra la squadra di Rodolfo Vanoli e quella di Eziolino Capuano a cui questo pari per adesso può andare bene perché muove la classifica e consente pure ai laziali di non veder avvicinarsi in classifica la formazione nerazzurra che in questo momento resterebbe distanziata di ben otto lunghezze. Poche le emozioni nel corso di questi primi 45’ anche se da segnalare c’è soprattutto la chance avuta già al 4’ dal numero dieci ospite Maistro che sfiora solamente il palo e, sempre per gli amaranto, un tentativo di Brumat attorno alla mezzora sul quale il portiere nerazzurro Cerofolini è attento e controlla bene. Nella ripresa si vedrà qualcosa di più? (agg. di R. G. Flore)

PRIMI 30′ IN EQUILIBRIO!

Allo stadio “Ventura” di Bisceglie i nerazzurri padroni di casa ricevono la visita del Rieti per una sfida che, a poche giornate dalla fine del campionato, potrebbe decidere molto in chiave-salvezza: i pugliesi di Rodolfo Vanoli infatti sono penultimi a -8 dalla squadra di Eziolino Capuano, avendo così l’obbligo di vincere non solo per accorciare sui laziali ma anche per allungare sul fanalino di coda Paganese. Tuttavia nei primi 30 minuti, complice anche l’alta posta in palio, vede il risultato restare in parità con nerazzurri e amaranto che sono molto più attenti a non scoprirsi che ad attaccare, per evitare di subire subito quel gol che potrebbe indirizzare pesantemente il prosieguo di questo spareggio-salvezza, e anzi comincia a emergere un po’ di nervosismo per una gara che viene giocata come una partita a scacchi dai due tecnici. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI COMINCIA!

Tra pochi minuti avrà inizio Bisceglie Rieti, partita valida per la trentaseiesima giornata di campionato di Serie C girone C, andiamo allora adesso a leggere alcuni dati statistici sulle due formazioni, per avvicinarci al fischio d’inizio. Partita decisiva in chiave salvezza: pugliesi reduci da cinque vittorie, otto pareggi e tre sconfitte tra le mura amiche; squadra poco spettacolare in casa, con un bilancio di soli 11 gol all’attivo, ma difesa di ferro con appena nove reti subite. Laziali in netta difficoltà fuori casa, con quattro successi, due pareggi e ben dieci sconfitte. Problemi confermati anche dallo score delle reti: 12 messe a segno a fronte delle 22 incassate. Non il miglior biglietto da visita per presentarsi in terra pugliese alla ricerca di punti. Adesso però non è più tempo per i numeri: la partita sta per cominciare, parola al campo per tutte le emozioni di Bisceglie Rieti!

I BOMBER

Parliamo dei bomber prima di lasciare spazio a Bisceglie Rieti: due squadre di bassa classifica che dal punto di vista delle realizzazioni hanno faticato per tutto il campionato. I laziali se non altro hanno potuto godere delle prestazioni di Cedric Gondo, passato anche dalla Fiorentina Primavera e capace di segnare 8 gol, certo non tantissimi ma comunque sufficienti a salvare la squadra. Il trentaduenne Fabio Maistro, un centrocampista centrale, si trova invece in seconda posizione con 5 reti e questi due sono gli unici giocatori capaci di realizzare più di 2 marcature; il Bisceglie due domeniche fa ha trovato il gol di Leonardo Longo, un terzino destro che, con il suo secondo gol in campionato, è salito in seconda posizione agganciando Carmine De Sena e Vittorio Triarico. Come detto la situazione realizzativa dei pugliesi non è brillante: il bomber rimane Ernesto Starita, che in 32 partite giocate ha segnato appena 4 volte. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Bisceglie Rieti è una partita che si è giocata una sola volta nella storia: è dunque piuttosto semplice tracciare un
bilancio dei precedenti perché queste due squadre non si erano mai incrociate prima del campionato in corso, stando parecchie volte nelle serie minori che sono organizzate regione per regione. Nel 2018-2019 però è finalmente arrivato il primo scontro, disputato ovviamente al Manlio Scopigno nel girone di andata di questa Serie C: si trattava
anche allora di una partita importante per la salvezza, non bella e risolta da un singolo gol. Il vice cannoniere del Rieti Fabio Maistro, che entra in questa 36^ giornata con 5 reti alle spalle di Cédric Gondo, aveva sfruttato l’assist di Giuseppe Palma e al 63’ minuto aveva battuto Crispino: tanto era bastato per portare al successo il Rieti, che ormai ha ben pochi obiettivi se non quello di provare una complicata ammissione ai playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Bisceglie Rieti, che sarà diretta dal signor Giacomo Camplone, è una delle partite valide per la 36^ giornata nel girone C del campionato di Serie C 2018-2019: allo stadio Gustavo Ventura si gioca alle ore 14:30 di sabato 20 aprile. Ormai la partita ha ben poca carne al fuoco dal punto di vista degli obiettivi stagionali: perdendo a Catania domenica scorsa, i pugliesi hanno perso l’occasione di avvicinare una salvezza diretta che, con un eventuale successo oggi, sarebbe stata a 2 soli punti. Invece il Biscegliesi presenta a questa sfida con 8 punti da recuperare al Rieti, dunque dovrebbe vincerle tutte e sperare che i laziali non vadano oltre un pareggio nelle ultime due sfide. Davvero complicato, e dunque gli stellati pensano già al playout che giocheranno con la Paganese, già sicuri del fattore campo a favore; per contro naturalmente il Rieti è salvo e lo sarà aritmeticamente con un pareggio, i playoff non sono più alla portata (-10 dal Rende) ma il trend di questo finale di stagione è sicuramente positivo, con cinque partite senza sconfitte nelle quali sono arrivati 11 punti, compreso appunto il pareggio contro i calabresi. Ora vediamo come andranno le cose nella diretta di Bisceglie Rieti, nel frattempo possiamo valutare dubbi e certezze dei due allenatori in materia di probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI BISCEGLIE RIETI

Le scelte di Rodolfo Vanoli per Bisceglie Rieti potrebbero anche indicare un turnover in vista dei playout: se fosse così davanti a Cerofolini potrebbe esserci spazio per Calandra al fianco di Maccarrone, con Longo e Mastrilli esterni. A centrocampo invece Risolo e Giacomarro, entrambi ammoniti nell’ultimo turno, possono riposare a favore di Bangu e Bottalico, conferma per Parlati con Triarico e Giron sulle corsie laterali mentre davanti da prima punta potrebbe essere schierato Starita, in ballottaggio anche per la corsia mancina e dunque con Jovanovic e Cuppone che hanno possibilità. Il Rieti giocherà con un 3-5-2 nel quale Mattia, Delli Carri e Gigli si schierano davanti a Marcone, Brumat e De Vito sono gli esterni che partono dalla linea del centrocampo dove Carpani e Alessandro Marchi supportano la regia di Maistro, che eventualmente può avanzare sulla trequarti andando a piazzarsi alle spalle di Tommasone e Gondo, che saranno il tandem offensivo della squadra laziale.

QUOTE E SCOMMESSE

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Bisceglie Rieti indicano piuttosto chiaramente una situazione di equilibrio: sono molto vicine infatti le eventualità delle due vittorie, quello dei pugliesi vale 2,45 volte la somma giocata (sul segno 1) mentre il segno 2 per il successo esterno dei laziali vi permetterebbe di guadagnare una somma pari a 3,15 volte la cifra investita. Siamo invece a 2,80 volte la puntata per il segno X, come sempre identificativo di un risultato di parità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA