DIRETTA AVELLINO BRESCIA/ Risultato finale 79-67, info streaming: vittoria in rimonta (Serie A1)

Diretta Avellino Brescia, streaming video e tv: al PalaDelMauro si affrontano due squadre che hanno bisogno di vincere per uscire da un periodo poco brillante nel campionato di Serie A1.

10.02.2019, agg. alle 14:01 - Claudio Franceschini
Diretta Avellino Brescia, basket Serie A1 19^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA AVELLINO BRESCIA (RISULTATO FINALE 79-67): VITTORIA IN RIMONTA

La diretta di Avellino Brescia termina con il risultato finale di 79-67. Si tratta di una vittoria in rimonta per gli irpini che erano sotto all’intervallo anche se solo di un punto. Il successo permette ad Avellino di tornare a vincere dopo tre sconfitte di fila e di agganciare in classifica Cremona in quarta posizione. DAll’altra parte c’è un Brescia al secondo ko consecutivo e che ora sente dietro la pressione della zona retrocessione con la Reggiana a “soli” sei punti. Pronti via Cunningham nel quarto quarto da speranza al Brescia portandolo a -9. Green però ristabilisce la distanza anche se un punto da tre da quasi sette metri permette alla squadra ospite di andare a -8. Scandone chiede il timeout e il Brescia si fa pericoloso portandosi a -4. Da lì è solo Avellino con Green, Young e Sykes determinanti per il finale a +12. (agg. di Matteo Fantozzi)

IRPINI AVANTI

Siamo giunti all’ultimo quarto nella diretta di Avellino Brescia che è sul risultato di 63-55. I padroni di casa sono passati avanti con uno strepitoso terzo quarto concluso sul risultato parziale di 21-8. Pronti via dopo la ripresa è Filloy a firmare il sorpasso con un grande canestro. Ci si mette poi Sykes a consolidarlo. Il Brescia è costretto al timeout dopo due minuti di gioco. Si riparte dalla lunetta con Beverly che accorcia, ma Green regala un nuovo vantaggio di 3 punti. Attenzione al controsorpasso di Brescia che grazie a Beverly e Zerini si porta sul 46-47. Sykes riesce a bruciare Abass e ad appoggiarsi sul vetro. Fillow fa punto e poi la squadra di casa inizia davvero a volare. Vedremo cosa accadrà alla fine di questa gara. (agg. di Matteo Fantozzi)

EQUILIBRIO ALL’INTERVALLO

La diretta di Avellino Brescia ci porta all’intervallo col risultato ancora in grande equilibrio, 40-41. Il primo quarto era stato dominato dagli ospiti col parziale di 18-26, mentre il secondo ha visto gli irpini protagonisti di una grande rimonta 22-15. Pronti via è bravo Hamilton a schiacciare il passaggio per Beverly che realizza subendo anche fallo, ma sbaglia dalla lunetta e il risultato rimane 0-2. Reagiscono i padroni di casa portandosi 5-2 grazie a Sillins. Cunngham è barvo a pareggiare e a portare i suoi sul 5-8 con due centri da tre punti. Il primo quarto di gioco si chiude con Hamilton che realizza il punto del +5 per i suoi e Vucinic che ferma il gioco prima del 18-26. Nel secondo apre Ndiaye con una shiacciata poderosa. Green poi si fa tutto il campo e accorcia a 4 la distanza. Ancora da tre Zerini riporta avanti i suoi e completa l’assolo di Brescia Cunningham con due tiri liberi. Sacchetti fa il punto del +12 a quel punto Avellino chiama il timeout. Torna in campo un altra squadra con Harper che schiaccia, Campani che fa due punti e la distanza che si porta a sette punti con Diana che chiama il timeout. Non serve perché Sykes prima fa un bel centro da tre, poi Sidgas porta i padroni di casa a -2. nel finale ancora Sykes accorcia ulteriormente le distanze. (agg. di Matteo Fantozzi)

PALLA A DUE!

Si alza la palla a due su Avellino Brescia: vale la pena ricordare che nella partita di andata, giocata ovviamente al PalaLeonessa, la vittoria era andata alla Scandone che era stata capace di ribaltare il 20-13 iniziale con cui la Germani era partita forte. Il risultato finale era stato di 74-77: Nenad Vucinic poteva ancora contare su un Norris Cole che aveva chiuso la partita con 19 punti, 4 rimbalzi e 6 assist dovendo però lasciare la palma di MVP di giornata a Keifer Sykes, che di punti ne aveva messi 18 ma catturando 7 rimbalzi e tirando con il 50% dal campo (6/12). A Brescia non era bastato avere un Brian Sacchetti da 13 punti e 4 rimbalzi con appena 4 tiri, Luca Vitali ne aveva segnato 18 con 5 assist ma tirando 2/7 dall’arco mentre Jordan Hamilton aveva steccato, solo 8 punti con un brutto 3/8. Ora siamo pronti finalmente a vivere le emozioni della sfida di ritorno, dunque ci mettiamo subito comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet del PalaDelMauro che ci dirà in che modo si svolgerà questa emozionante diretta di Avellino Brescia, che sta davvero per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non è prevista una diretta tv per Avellino Brescia, che non è una delle partite trasmesse in questo turno di campionato: l’appuntamento classico tuttavia è quello del portale Eurosport Player, al quale è necessario abbonarsi per avere a disposizione tutte le immagini della Serie A1 in diretta streaming video, usufruendo dunque di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Il sito www.legabasket.it fornirà invece le informazioni utili su questa sfida, per esempio il tabellino play-by-play e le statistiche di squadre e singoli giocatori impegnati sul parquet.

IL CASO JORDAN HAMILTON

Avellino Brescia inizia in un clima poco sereno soprattutto in casa Germani: in settimana infatti la società lombarda ha emesso un comunicato ufficiale per esporre le proprie idee circa il fallo antisportivo fischiato a Jordan Hamilton in occasione della partita contro Trieste. Hamilton era stato squalificato in precedenza, non potendo giocare contro Reggio Emilia; la Leonessa ha parlato di lui come di un elemento che va aiutato a “gestire nel migliore dei modi il rapporto con gli arbitri”. Tuttavia nel caso del fallo antisportivo la Germani si è sentita in dovere di esplicitare come la sanzione degli arbitri sia “priva di ogni fondamento”: analizzando il video si evince – almeno secondo i lombardi – che sia solo uno dei direttori di gara a fischiare l’antisportivo mentre nè Luca Weidmann nè Matteo Da Ros, che il fallo l’ha subito, non reagiscono in alcun modo. La Leonessa dunque si augura che “la sanzione non sia frutto di ciò che è accaduto nei giorni scorsi a seguito della squalifica del giocatore”; comunicato certamente dai toni anche forti – pur se mai irrispettosi – e dunque vedremo soprattutto in che modo Hamilton reagirà al fatto di essere stato parecchio al centro dell’attenzione nelle ultime settimane. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Avellino Brescia, che sarà diretta dagli arbitri Alessandro Martolini, Alessandro Vicino e Dario Morelli, si gioca alle ore 12:00 di domenica 10 febbraio e dunque rappresenta il lunch match nella diciannovesima giornata del campionato di basket Serie A1 2018-2019. La situazione di classifica è diversa, ma entrambe le squadre vengono da sconfitte: la Scandone, che non è ancora riuscita a dare continuità al suo campionato, ha perso nettamente al PalaDozza segnando appena 66 punti, e adesso si trova in un terzetto che occupa la terza posizione in classifica ma anche con due vittorie da recuperare a Venezia. La Leonessa invece è caduta in casa contro Trieste: un ko che ancora una volta le ha impedito di arrivare a contatto con la zona playoff. Sarà allora una sfida interessante ma soprattutto delicata, nella quale entrambe le squadre cercheranno di vincere per non entrare in una spirale negativa; vedremo quello che succederà al PalaDelMauro nella diretta di Avellino Brescia, attesa ormai tra poche ore.

RISULTATI E PRECEDENTI

Aspettiamo con vivo interesse Avellino Brescia, per scoprire se la Scandone possa rialzare la testa: in questo campionato il passo degli irpini può essere un ideale riassunto della situazione generale, nella quale Milano veleggia solitaria in testa alla classifica e le altre si devono accontentare delle briciole, aspettando i playoff e magari un breve periodo nel quale siano in grado di mettere insieme le vittorie necessarie a superare il turno. Avellino racchiude tutto questo: terza in classifica, ha però già perso otto partite che sono decisamente tante per quello che è il valore del roster e per le premesse. In generale che la terza forza del campionato viaggi poco sopra il 50% di successi è indicativo dei rapporti di forza, ma paradossalmente offre una maggiore chance alla Sidigas e alla stessa Germani: una squadra come Brescia infatti ha vinto 8 partite a fronte di 11 sconfitte, ma anche con un bilancio simile si trova a due soli punti dalla possibilità di tornare a giocare i playoff. Se la mettiamo sul piano della sfida diretta, sicuramente Avellino ha qualcosa in più e Nenad Vucinic ha un merito in questo, avendo generato l’esplosione di Keifer Sykes dopo l’addio di Norris Cole e provando a recuperare, con buoni risultati, Patric Young che non giocava da un anno. Brescia prova ad accodarsi al gruppone, ma per una vittoria brillante (contro Varese ad esempio) arriva uno stop inatteso, vedi domenica scorsa; al PalaDelMauro bisognerà provare a vincere, senza se e senza ma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA