Diretta/ Pistoia Sassari (risultato finale 82-90): vittoria Dinamo in overtime!

Diretta Pistoia Sassari, risultato finale 82-90: dopo un overtime la Dinamo vince una partita complicata al PalaCarrara e si rimette in corsa per un posto nei playoff di basket Serie A1.

17.03.2019, agg. alle 20:42 - Mauro Mantegazza
pistoia_palacarrara_lapresse_2017
Diretta Pistoia Sassari (repertorio LaPresse)

DIRETTA PISTOIA SASSARI (RISULTATO FINALE 82-90)

Pistoia Sassari 82-90: dopo un tempo supplementare la Dinamo porta a casa una vittoria importante per continuare a inseguire i playoff, mentre per i toscani è un colpo durissimo soprattutto per come si era messa. La OriOra non è stata in grado di gestire il suo vantaggio e si è anche trovata sotto nel punteggio; è servito un canestro di Ousmane Krubally per forzare l’overtime, nel quale la squadra di casa non è partita benissimo e ha consentito alla Dinamo (straordinario Dishawn Pierre, sicuramente il migliore degli ospiti) di portarsi in vantaggio, ribaltando con la tripla di Pierre su una palla recuperata – con annesso assist – da parte di Stefano Gentile. Con i liberi di Thomas il vantaggio del Banco di Sardegna è salito a 4 punti, due possessi fondamentali anche se non pieni; su un errore di LJ Peak al rientro da un timeout la partita di Pistoia è terminata, e dunque vittoria per Sassari. (agg. di Claudio Franceschini)

PISTOIA SASSARI (46-39): 3^ QUARTO

Pistoia Sassari 46-39: partita ancora equilibrata quella del PalaCarrara, dove la OriOra sta provando a rimanere davanti e prendersi una vittoria fondamentale per la salvezza. Con il grande avvio da parte di Mitchell e il consueto contributo di Krubally e Mesicek (che allungano nel finale con un prezioso mini-parziale), Pistoia mette il naso avanti facendo subito capire quali siano le sue intenzioni per la serata; il primo quarto termina punto a punto grazie al contributo di Cooley che tiene attaccata la Dinamo, arrivano anche i punti di Pierre per un 23-21 a favore dei padroni di casa che poi nel secondo quarto si confermano come “lepre” della partita, trovando soluzioni offensive interessanti e preferendo costantemente andare in area per segnare canestri, visto che da fuori la OriOra tira sostanzialmente se costretta dalla difesa avversaria. In questo modo le percentuali dal campo si alzano, il Banco di Sardegna si adegua ma tira peggio anche se resta a contatto; vedremo allora quello che succederà nel secondo tempo di una sfida che rimane assolutamente aperta a qualunque risultato, ma che Pistoia dovrà essere brava a condurre in porto per come si è messa. (agg. di Claudio Franceschini)

PISTOIA SASSARI (0-0): PALLA A DUE!

Pochi minuti a Pistoia Sassari, abbiamo già dato spazio alle parole di Alessandro Ramagli, tecnico della Oriora, e di conseguenza adesso ci sembra giusto dedicare gli ultimi minuti prima della palla a due a Gianmarco Pozzecco, allenatore di Sassari. Pozzecco si era espresso così domenica scorsa, al termine della partita persa dalla sua Dinamo sul difficile parquet di Venezia: “Nei primi due quarti non abbiamo assolutamente difeso, abbiamo fatto una fatica enorme contro il loro pick and roll e abbiamo pagato un approccio troppo soft. Questo ci ha condizionato anche nel terzo e ultimo quarto in cui, nonostante li abbiamo vinti, abbiamo pagato quanto di brutto fatto nelle prime due frazioni. Siamo partiti molli, subendo il loro break di 10-0 poi siamo tornati in partita ma sul 36-33 abbiamo smesso di giocare. Abbiamo delle dinamiche che funzionano e altre meno, dobbiamo lavorare perché funzionino tutte: abbiamo delle caratteristiche che dobbiamo sfruttare in attacco ma dobbiamo essere bravi a proteggerci di più in difesa. Bisogna ripartire dal terzo e ultimo quarto, perché c’era un atteggiamento diverso rispetto al primo tempo, dobbiamo ripartire da quella intensità vista negli ultimi 20’. Dobbiamo fare tutti un passo in avanti, arriviamo sempre tardi sulle palle vaganti e bisogna lavorare sulla crescita in difesa e sulla continuità”. I sardi daranno oggi segnali positivi in tal senso? Per scoprirlo, parola al campo: Pistoia Sassari comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Pistoia Sassari, che non è tra le partite trasmesse per questa giornata di campionato; tuttavia l’appuntamento classico per tutti gli appassionati è sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti gli abbonati l’intera gamma delle gare di Serie A in diretta streaming video. Dovrete dunque dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone per seguire la sfida, mentre sul sito ufficiale www.legabasket.it sono consultabili le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo al PalaCarrara.

LE PAROLE DI RAMAGLI

Avvicinandoci alla diretta di Pistoia Sassari, dobbiamo adesso fare un passo indietro a settimana scorsa, quando la Oriora aveva fatto bella figura sul difficilissimo campo di Cremona, raccogliendo però infine una sconfitta che il coach toscano Alessandro Ramagli aveva commentato in conferenza stampa con queste parole: “La squadra c’è stata ma non basta evidentemente, perché noi abbiamo bisogno di vincere. Peccato per le troppe palle perse, alcune anche in modo puerile, nel primo tempo: se avessimo limitato il loro numero, considerando anche che alcune sono poi state convertite dai nostri avversari in canestri facili, o fossimo ricorsi a qualche fallo, probabilmente saremo potuti arrivare a metà gara avanti nel punteggio. Non mi ha soddisfatto la nostra transizione difensiva al pari di un atteggiamento un po’ troppo morbido da parte di qualcuno. Di morbido, in una squadra che deve lottare per sopravvivere, non può esserci assolutamente nulla. Il nostro terzo quarto è stato indubbiamente il periodo migliore in entrambe le metà campo poi nel quarto periodo abbiamo risentito della mancanza di energia da parte di qualcuno, anche a causa dell’assenza di un giocatore per noi molto importante a livello tattico come Peak e dell’uscita dalla partita per falli da parte di Della Rosa”. Qualche nota positiva dunque per Ramagli c’è stata, ma oggi servirà solamente la vittoria… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Pistoia Sassari, diretta dagli arbitri Roberto Begnis, Beniamino Manuel Attard e Dario Morelli, si gioca oggi, domenica 17 marzo 2019, con palla a due alle ore 18.30 presso il PalaCarrara della città toscana per la ventiduesima giornata della Serie A di basket. Classifica alla mano, Pistoia Sassari sarà una partita dalla posta in palio assai delicata: i padroni di casa della Oriora hanno appena 10 punti in classifica, condividono con Reggio Emilia l’ultimo posto, domenica scorsa hanno perso a Cremona e di conseguenza avrebbero estremo bisogno di conquistare una vittoria per fare un passo avanti verso la salvezza, che è l’unico obiettivo stagionale per Pistoia. Sassari invece una settimana fa ha perso a Venezia, ha 18 punti in classifica e di conseguenza ha quattro lunghezze di ritardo sulla zona playoff: un nuovo passo falso potrebbe pesare tantissimo per le ambizioni dei sardi, che di conseguenza devono vincere per rimanere in scia alle squadre che attualmente fanno parte delle migliori otto della Serie A.

RISULTATI E CONTESTO

Pistoia Sassari non può certo essere definita come una partita di cartello, ma proprio per questo è un match che nessuno può permettersi di sbagliare. Pistoia come sappiamo naviga nei bassifondi e anzi, senza la vittoria a tavolino contro l’Olimpia Milano per il caso Nunnally, la Oriora sarebbe da sola all’ultimo posto, dato che evidenzia in modo chiarissimo la stagione difficile che sta vivendo Pistoia, la quale spera almeno che al termine del campionato questo “bonus” possa servire a conquistare la permanenza nel massimo campionato. Sassari invece sta navigando nella mediocrità: al termine del girone d’andata aveva almeno conquistato un posto nella Final Eight di Coppa Italia, dove anzi i sardi si sono presi la soddisfazione di eliminare Venezia con una pazzesca rimonta nei quarti, ma da allora il rendimento di Sassari è ulteriormente calato e adesso i playoff sembrano abbastanza lontani. Oggi potrebbe essere l’ultima chiamata: perdere contro il fanalino di coda potrebbe mettere fine alle ambizioni della Dinamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA